archbishop of Yangon

NATO e TURCHIA sono un solo satanismo criminale e nazisti! La Turchia ha ritirato 350 soldati schierati al confine con l'Iraq e in attesa di entrare nel Paese, dopo le dure proteste di Baghdad per il dispiegamento di truppe e mezzi militari di Ankara a nord di Mosul, roccaforte dell'Isis in Iraq. Lo riporta il quotidiano Hurriyet, citando fonti della sicurezza turca. Intanto il primo ministro iracheno Haidar al Abadi, dopo avere ingiunto alla Turchia di ritirare le sue truppe dal nord dell'Iraq entro domani, ha messo in allarme l'aeronautica militare perché sia "pronta a difendere la patria e a proteggere la sovranità nazionale".

se uccidete lui, poi dovete uccidere anche tutta la LEGA ARABA: perché loro hanno la pena di morte per apostasia, ecc.. La Corte d'assise di Tripoli ha aggiornato al 7 febbraio 2016 il processo a Saadi Gheddafi, il terzogenito dell'ex leader libico, detenuto nella prigione di al-Hadba con l'accusa di aver represso nel sangue i dissidenti del regime, prendendo parte attiva nelle uccisioni dei manifestanti nelle proteste di fine 2011, e di essere implicato nell'omicidio nel 2005 di un ex calciatore libico. Lo riferiscono i media libici.
===========
come insorti anti-gevernativi? Erdogan, CIA, Salman, NATO, Al-Nursa ed ISIS sono tutti sharia antigovernativi! Un numero imprecisato di persone, per lo più civili, sono morti oggi in un bombardamento aereo ad Aleppo e una scuola è stata colpita, secondo fonti locali nella metropoli del nord della Siria. Le fonti non precisano se il raid sia stato compiuto da aerei russi o governativi siriani ma affermano che è stata distrutta una scuola a Hollok, a nord di Aleppo controllata da insorti anti-governativi. Dal 30 settembre la Russia conduce una campagna aerea a sostegno delle forze lealiste siriane.
====================
Erdogan è un lurido inzivoso porco, come il suo falso pedofilo assassino maniaco profeta Maometto! è che lui ha bisogno velocemente di 20 milioni di soldati! In Turchia una sposa su tre è minorenne. Lo sostiene un rapporto diffuso dall'Associazione degli avvocati di Smirne, sulla costa egea. Secondo i dati presentati da Nuriye Kadan, legale da tempo impegnata nelle battaglie per i diritti delle donne, le 'spose bambine' nel Paese sono 181.036. La cifra, sostiene l'avvocato, è probabilmente più alta considerando che i matrimoni che riguardano le minorenni vengono a volte celebrati solo davanti a un imam e non registrati ufficialmente.
_______________________
Erdogan è un lurido inzivoso porco, come il suo falso pedofilo assassino maniaco profeta Maometto! è che lui ha bisogno velocemente di 20 milioni di soldati! Il partito Akp del presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che in Parlamento ha la maggioranza, creerà una commissione parlamentare d'inchiesta per individuare "le cause dei divorzi e trovare le misure per prevenirli".  Secondo la proposta, lo scorso anno i divorzi sono saliti del 4,5%, a 130.913 e "questi numeri mostrano che la famiglia, parte fondamentale della società, è a rischio". Erdogan aveva già detto che le donne turche dovrebbero avere almeno tre figli.
====================
come perché, io non mi metto ad uccidere gli assassini massoni farisei salafiti terroristi? Perché per me Unius REI, uccidere qualcuno senza averlo convertito, perché finisca all'inferno senza speranza per lui? per me è una sconfitta!
http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/ questi in google sono dei paranoici, loro pensano che le persone possano perdere la vita a studiare il loro server e a studiare i loro regolamenti infiniti, che un laureato in informatica? non si farà mai riuscire a fare riconoscere i soldi della pubblicità! ecco perché, in questo modo truffano tutte le persone del mondo: filtrano le notizie, isolano i complottisti e i patrioti, sono sacerdoti di satana del NWO! e rubano i soldi della pubblicità a tutti! a Google devono essere tutti arrestati: e tutte le loro proprietà devono essere confiscate!
187AUDIOHOSTEM 2 minuti fa [HA! HA!] ]] @Lega ARABA -- l'Europa segue gli ordini, del 33° grado massonico, quindi, viene a leccare i vostri piedi, non perché vuole il vostro petrolio, ma perché, vuole il vostro sangue, cioè, uccidervi, infatti, la distruzione del monoteismo nel mondo, sarà il trinfo del satanismo! ecco perché, sia sharia che Israele, che sono i motivi della terza guerra mondiale, devono essere rimossi, velocemente, ed io credo, che, gli israeliani sono bravi ragazzi, e che collaboreranno! [[ 187AUDIOHOSTEM 2 minuti fa [HA! HA!] king Israel unius REI. CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB. vota Magdi Cristiano Allam 45 . CSPBCSSMLNDSMDVRSNSMVSMQLIVB.
lorenzoALLAH
non so perché questo infame: agente segreto siriano: di uno sciita: lui fingeva di essere un cristiano (io lo ho smascherato: perché ha detto che: "le ragazze musulmane sono le più pulite" ) e poi, faceva l'amico dei satanisti e il nemico contro di me! Abu Antar ha pubblicato un commento ] Lorenzo, you should not look at The YNC before you go to sleep. You should not look at it at all. [ però adesso lui ha ragione perfettamente, come può sopravvivere il genere umano, se esiste in internet un sito del genere?
lorenzoALLAH
187AUDIOHOSTEM ha pubblicato un commento Are You Ready To Die? ] [ io sono una potenza che voi non potete affrontare.. I have a power that you can not win ] io sono immortale: per natura divina, ed inoltre, non è possibile uccidere qualcuno che è già morto una volta! [ IO SONO LA AUTORITà METAFISICA ETERNA! IO NON HO UN PROBLEMA O UNA LIMITAZIONE CIRCA LA EVENTUALE MORTE BIOLOGICA! IN FEDE: io sono il sovrintendente universale, di tutta la universale casa di Dio JHWH! in pratica è tutta mia la gestione del Tempio Ebraico CELESTE: perché ogni cosa è racchiusa in esso!
lorenzoALLAH
farisei figli del demonio Enlightened Lucifer Pharisees BEGONE SATANA TALMUD SPA FED: in Jesus's name!
lorenzoALLAH
Satana OBAMA from youtube SpA google ] ma, se io Ho distrutto l'equilibrio mentale, a tutti i sacerdoti di satana: i vertici istituzionali della CIA e della NATO, ed a tutti i miei nemici su questa pagina di https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion ? POI, IO SONO IN GRADO DI POTER FARE DEL MALE A CHIUNQUE IN QUESTO PIANETA, semplicemente con la mia fede! ed io ho diritto a fare il male a tutti, perché, mi sono state uccise due amiche in youtube! e perché tutti con la loro omertà contro i delitti della Kabbalah Talmud SpA FED, ecc.. e sharia, sono stati complici della morte dei martiri cristiani: che, io rappresento! VI PREGO: NESSUNO MI PORTI SULLA VIA DELLA VIOLENZA!
lorenzoALLAH
youtube 666 sharia ] [ CHE C'è? tu HAI DATO IL 50% DELLE AZIONI TUE, AI SALAFITI? cosa è tutto questo chiasso contro ASSAD? per i wahhabiti, soltanto i loro genocidi sono qualcosa di poco importante? ma, è proprio la sharia la causa di tutto questo male, ed i "dittatori islamici", che loro facevano gli assassini, ed avevano il boia istituzionale? PROPRIO, questa guerra siriana, CON TUTTI I SUOI ORRORI, ha dimostrato (NON SOLO CHE GLI USA SONO I SACERDOTI DI SATANA) MA, che quello che facevano i Dittatori laici? era il male minore, e la maggiore libertà e tolleranza possibili, in tutta questa LEGA ARABA sharia: di maniaci religioni e pazzi di assassini seriali: che prima vengono tutti sterminati e meglio è per tutti!
lorenzoALLAH
SENZA VALORI DEMOCRATICI E RAPPRESENTATIVI: VOI FARETE GUERRE NELLA LEGA ARABA ALL'INFINITO! SE, ASSAD SARà SCONFITTO ALLE ELEZIONI SE NE ANDRà, ALTRIMENTI DEVE RIMANERE, NECESSARIAMENTE DEVE ESSERE COSì! 07/12/2015. CAPISCO LA REPULSIONE PER ASSAD DI COMBATTERE AFFIANCO ALLA OPPOSIZIONE ( TURCHI SAUDITI GIORDANI EGIZIANI, ECC... TUTTI CANNIBALI, CHE DEVONO FARE LE VALIGIE PER IL CIMITERO ), CHE POI, SONO GLI STESSI CHE HANNO FATTO IL GENOCIDIO DI TUTTI I CRISTIANI E DI TUTTI GLI SCIITI! La coalizione guidata dagli Usa bombarda un campo dell’esercito siriano: 4 morti. Il campo si trova a due km a ovest di Deir ez-Zor, nelle mani dello Stato islamico. Nei giorni scorsi Francia, Gran Bretagna, Stati Uniti avevano suggerito un’alleanza con l’esercito siriano per sconfiggere i miliziani del Califfato. Damasco (AsiaNews) – La coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti ha bombardato un campo militare dell’esercito siriano facendo quattro morti e 13 feriti. La notizia è stata diffusa dall’Osservatorio siriano per i diritti umani e si riferisce a un bombardamento effettuato ieri contro un accampamento situato a due km a ovest di Deir ez-Zor, una città sotto il controllo dello Stato islamico (SI). Secondo l’Osservatorio si tratta di un raid senza precedenti. In effetti la coalizione – che raduna diversi Paesi occidentali e arabi – si sarebbe attribuita il compito di combattere i miliziani dello Stato islamico, anche se molti osservatori ne criticano l’efficacia e la legalità, intervenendo nei cieli siriani senza alcun permesso da parte del governo di Damasco. Da mesi i cieli siriani sono affollati da aerei da combattimento Usa, francesi, britannici, russi, israeliani, turchi, arabi, ma appaiono combattere ognuno per conto proprio e con interessi propri, anche se tutti proclamano la loro lotta allo SI. Il bombardamento di ieri è ancora più sconcertante dato che nei giorni scorsi la Francia, la Gran Bretagna e gli stessi Stati Uniti hanno suggerito un’alleanza con l’esercito siriano e con truppe di oppositori del presidente Bashar Assad per sconfiggere lo SI. Il destino di Bashar Assad è il punto di divisione: i russi esigono un ruolo per lui durante la transizione che porti alla fine della guerra civile e a nuove elezioni; la coalizione guidata dagli Usa – e soprattutto i gruppi dell’opposizione – vogliono che Assad venga esautorato prima di trovare qualunque soluzione.
lorenzoALLAH
07/12/2015. Corea, sacerdoti del Sud potranno celebrare messa nella cattedrale di Pyongyang. TI RINGRAZIO PER AVERE ASCOLTATO LA MIA PREGHIERA figlio MIO Kim Jong-il!
lorenzoALLAH
il mio Tempio Ebraico è indispensabile: perché, se VOI non incontrate la presenza MISERICORDIOSA DELLA GRAZIA E GLORIA del Dio vivente di Israele: personalmente? E, SE VOI NON VEDETE LO SPLENDORE DELLA SUA GLORIA: INDIVIDUALMENTE, ogniuno di voi? VOI NON POTRETE MAI SAPERE SE LA VOSTRA ANIMA è STATA REDENTA, E CHE NON FINIRà SARà GETTATA NELL'ABISSO COME UN PANNO IMMONDO! nessun profeta, nessun uomo, nessun angelo, solo Dio Onnipotente ti potrà dire: "ok! le tue lacrime e il tuo amore mi sono piaciuti: tu sei salvo!"
lorenzoALLAH
187AUDIOHOSTEM I'll Buy You A Cup Of Coffee? lol >;-) Dear kingIsraelUniusREI: [Join US] che cosa vi avevo detto? per i farisei Talmud: corromperti con una tazza di caffé? significa: che ti devono dare: 100 milioni di dollari!
lorenzoALLAH
è COME SE QUALCUNO vuole fare del male a Unius REI, perché, Unius REI come NOé ha deciso con il suo ministero politico universale: di benedire tutti: e di benedire anche le bestie di satana: coccodrilli serpenti scorpioni, mafiosi massoni, demoni, farisei e loro alieni e inzivosi GENDER xxx, e tutti i figli di puttana Darwin ideologia!! è chiaro a tutti, che chi vuole fare del male a Unius REI, poi, lui sta facendo, in modo immediato, del male a se stesso!
lorenzoALLAH
milioni di cristiani santi martiri pacifici e innocenti sono perseguitati dai satana, a motivo: della loro fede in Gesù di Betlemme, perché, lui ha fatto del bene a tutti, e non ha stuprato nessuna bambina di nove anni, e poi per amore infinito è morto spontaneamente su una croce per perdonare e benEdire tutti! NON POTREBBE MAI ESISTE, UNA SOLA POSSIBILITà DI ANDARE IN PARADISO, PER CHI FA DI SE STESSO IL NEMICO DEI CRISTIANI!
lorenzoALLAH
RUSSIA ISRAELE ] in effetti è come dite voi! [ se, lo Spirito Santo mi disintegrava i sacerdoti di satana: IHATENEWLYOUT, E 187AUDIOHOSTEM, in youtube Master, rapidamente, così come ha fatto con icona "alien" della nuova direttrice di youtube? POI, IO NON AVREI AVUTO MOLTA ESPERIENZA DA RACCONTARE CIRCA I CANNIBALI VOODOO vampiri zombie E ALIENI GMOS: BIOLOGIA SINTETICA: E TECNOLOGIA SEGRETA datagate: della CIA!
lorenzoALLAH
TUTTO QUESTO CASINO PER UN RAGAZZO CON IL LANCIARAZZI IN SPALLA? siete patetici! Ogni nave è terrirorio sovrano di chi rappresenta! e se quel ragazzo si fosse messo un telo attosso? nessuno lo avrebbe visto! Spiatevi le cose vostre piuttosto! CON I TRADITORI CHE TI COLPISCONO ALLE SPALLE? NON PUOI MAI STARE TRANQUILLO! In precedenza il canale privato turco NTV aveva mostrato le immagini di un uomo immortalato con un lanciarazzi portatile sul ponte della grande nave di sbarco "Cesar Kunikov" della Flotta del Mar Nero della Marina russa. Secondo il canale, è stato immortalato sabato 5 dicembre mentre la nave si dirigeva in Siria e allo stesso tempo al porto di Istanbul stazionavano le navi della NATO battenti le bandiere di Spagna, Canada e Portogallo: http://it.sputniknews.com/mondo/20151207/1679173/Karlov-Nave-Armi-Siria-Foto-NATO-Bosforo-Istanbul.html#ixzz3tdfyEl4Y ISTANBUL, 7 DIC. ] con un assassino che ti spara alle spalle è sempre bene avere il colpo in canna! [ Il passaggio di ieri di una nave da guerra russa con missili pronti al lancio sullo stretto del Bosforo è stato una "provocazione". Lo ha detto il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu. ]
lorenzoALLAH
Tiranno Islamico Erdogan e il nuovo impero ottomano: un altro POGROM regalo della NATO! Ministro dell'Informazione della Siria Omran al-Zoubi. La leadership turca vuole dividere la Siria e distruggerla nella speranza di far rivivere l'Impero Ottomano nei territori occupati anticamente. Lo ha detto il ministro dell'Informazione siriano Omran al-Zoubi in una intervista. "L'obiettivo della Turchia è quello di far rivivere l'Impero Ottomano che in precedenza era diviso in province. C'erano le province di Damasco, Mosul, Aleppo, Gerusalemme, Beirut, e così via, ed è questo obiettivo principale che sta portando al desiderio di dividere la Siria e l'Iraq in emirati o province. Che esisterebbe sotto il protettorato dell'impero e dei suoi interessi. Questi tipi di ambizioni sollevano polemiche con gli Stati Uniti", ha chiarito al-Zoubi aggiungendo che le ambizioni di Ankara e degli alleati occidentali sono state messe a rischio dopo l'inizio della campagna militare russa in Siria. "L'Intervento inaspettato della Russia ha cambiato l'equilibrio dei poteri" ma l'Occidente "vuole guidare la Russia fuori dal mondo arabo e renderlo un nemico della regione come la Libia o lo Yemen", ha concluso al-Zoubi: http://it.sputniknews.com/politica/20151127/1622705/Erdogan-Impero-Ottomano.html#ixzz3tdLNhlWK
lorenzoALLAH
L’Occidente e le bugie del sistema massonico senza sovranità monetaria: questo è il satanismo dei Rothschild SpA Bildenberg. 07.12.2015 Politica del mordi e fuggi, bugie dalle gambe corte: con questi atteggiamenti l'Occidente si è messo all'angolo da solo nell’arena del dibattito internazionale. “Le azioni della Russia in Siria dimostrano che lottare contro il terrorismo è possibile”. Le difficoltà in cui attualmente versa sono evidenti per tutti nonostante lo sforzo profuso dai media italiani per difendere l'immagine dell'Unione Europea, degli Stati Uniti e ora anche della Turchia e per dipingerli come pacificatori globali. L'impegno al quale sono chiamati i pennivendoli nostrani è realmente titanico: lo può constatare chiunque abbia seguito senza paraocchi l'evoluzione della crisi in Medio Oriente negli ultimi anni. Verrebbe quasi spontaneo invocare per pietà una pausa per questi abili, ma ormai stanchi sceneggiatori, che ogni giorno alzano da un lato cortine fumogene sulle connivenze con cui si arrichisce il Califfato, mentre dall'altro inventano sempre nuovi pretesti per additare come capro espiatorio l'unico Paese realmente impegnato contro l'Isis (Daesh), cioè la Russia. Dalle colonne de La Stampa veniamo a sapere che il Presidente del Consiglio europeo Donald Tusk ha pronunciato queste emblematiche parole: Putin? E' parte del problema. Non è la soluzione in Siria. Ora, è noto che il quotidiano torinese è schierato contro la Russia, ma ci preoccupa il livello a cui è scesa la testata degli Agnelli, la quale finge di offrire un'informazione moderna e indipendente, ma poi racconta solo a una parte della storia, negando ai suoi lettori qualunque possibilità di confronto delle voci in causa. La Stampa è un buon termometro dell'ostilità che i media occidentali mettono contro Putin e il suo popolo. [ Media turchi censurano prove della Russia su business petrolio tra Ankara e Daesh ] E infatti l'intervista a Tusk è stata pubblicata proprio il giorno dopo che la Russia aveva portato le prove dei loschi rapporti che intercorrono tra Turchia e Isis (Daesh). Forse la linea editoriale de La Stampa vieta di porre domande che possano incrinare la fede euroatlantica, ma al Presidente del Consiglio europeo si poteva anche far accennare a questi traffici o addirittura chiedergli come possa risultare credibile un Pentagono che aspetta la miseria di trenta minuti dalla conferenza russa per bollare come totalmente assurdi i filmati sugli affari del leader turco con gli jihadisti. Per analizzare il documento l'intelligence di Obama ha probabilmente impiegato lo stesso tempo che ci mise a raccogliere le prove dell'esistenza delle armi di distruzione di massa di Saddam Hussein. E anche in questo, gli italiani di ogni colore e fazione stanno aprendo gli occhi: i media nazionali lavorano incessamente per creare una visione parziale e deformata della realtà. Ma i giornali democratici e indipendenti non vi diranno mai che Donald Tusk si è laureato con una tesi su  Józef Klemens Piłsudski, rivoluzionario polacco famoso tra l'altro per il tentativo di far crollare la Russia con l'aiuto tedesco per ottenere l'indipendenza polacca. Un politico come Tusk non ci sembra possa essere obiettivo nel giudicare l'attuale situazione geopolitica nei casi in cui rientra anche la Russia. [ Recep Tayyip Erdogan: Erdogan insiste: niente scuse alla Russia ] E sarebbe interessante sapere che cosa ne penserebbe l'opinione pubblica dell'abbraccio di domenica fra il Presidente Ue e il primo ministro turco Ahmet Davutoğlu. E' normale pensare di poter riallacciare i rapporti con la Russia quando poi si abbraccia l'emissario di chi ha appena abbattuto un caccia bombardiere di quest'ultima? Aereo che era peraltro impegnato in operazioni contro il nemico comune, o almeno quello che si ritiene accomuni il mondo civilizzato. Ed è stato abbraccio molto costoso, visto che è stato pagato dai cittadini europei 3 miliardi di euro in cambio dell'impegno di Ankara di arginare il flusso di rifugiati verso le coste greche. [ Ministro Difesa Germania Ursula von der Leyen: Germania si impegna in Siria, ma non collaborerà con la Russia ] La realtà dei fatti è questa: da una parte c'è la Russia che puntualmente mostra le prove delle complicità tra alcuni Stati della Nato e il Califfato di Raqqa, e dall'altra c'è una fronte internazionale che si impegna solamente a dire non è vero senza produrre alcun elemento contrario a quanto affermato da Mosca. Con sempre maggiore evidenza notiamo l'assenza di volontà nel risolvere la questione siriana, anzi il tentativo è quello di complicarla portando all'esasperazione i rapporti con Putin, che si batte per debellare la minaccia del terrorismo islamista. Montenegro, l’opposizione interna non vuole l’ingresso nella Nato. Infine, l'affronto della Nato che ingloba il Montenegro è il non plus ultra: invece di impegnarsi a unire ci si esercita nell'arte di dividere e di provocare. Viviamo in un mondo paradossale in cui le salme di Parigi vengono ostentate solo per impietosire, invece che per costruire una risposta fortemente unitaria da parte ci chi dice no all'integralismo religioso e all'aggressione di uno Stato sovrano. Ma si sa ormai che questi concetti funzionano solo quando interessa a determinati personaggi, per ottenere qualche barile di petrolio in più: http://it.sputniknews.com/politica/20151207/1677495/Occidente-politica-Europa-USA-Russia.html#ixzz3tdJnvSXi
lorenzoALLAH
qualcuno ne deve rispondere politicamente e militarmente! ] io dichiaro la "nofly zone" contro gli aerei della NATO! [ 11:23 Per Damasco attacco vs sua caserma dimostra intenzioni poco serie della coalizione USA.
11:00 Iraq pronto a rivolgersi a Consiglio Sicurezza ONU per invasione esercito Turchia.
lorenzoALLAH
qualcuno ne deve rispondere politicamente e militarmente! ] io dichiaro la "nofly zone" contro gli aerei della NATO! [ 07.12.2015 Le forze aeree della coalizione internazionale hanno colpito un deposito di armi dell'esercito siriano nella provincia orientale di Deir ez-Zor, uccidendo 4 soldati, mentre altri 16 militari sono rimasti feriti, ha riferito a “RIA Novosti” una fonte delle milizie filo-Assad. "L'attacco è stato condotto su un deposito di munizioni dell'esercito siriano nella provincia di Deir ez-Zor. Secondo le nostre informazioni, 4 soldati sono rimasti uccisi e mentre i feriti sono 16. Sono stati danneggiati 2 carri armati. Qui hanno agito gli aerei della coalizione internazionale," — ha detto l'interlocutore dell'agenzia.
La coalizione guidata dagli Stati Uniti effettua raid aerei contro le posizioni dei terroristi del Daesh (ISIS) in Siria dal settembre 2014, senza il mandato del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Dal 30 settembre, su richiesta del presidente siriano Bashar Assad, le forze aeree della Federazione Russa effettuano raid di precisione contro gli obiettivi del Daesh (ISIS) e del "Fronte Al-Nusra" in Siria: http://it.sputniknews.com/mondo/20151207/1676412/Raid-Bombardamento-Terrorismo-Daesh-Isis-AlNusra.html#ixzz3tdHqrGu9
lorenzoALLAH
ISTANBUL, 7 DIC. ] con un assassino che ti spara alle spalle è sempre bene avere il colpo in canna! [ Il passaggio di ieri di una nave da guerra russa con missili pronti al lancio sullo stretto del Bosforo è stato una "provocazione". Lo ha detto il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu.
lorenzoALLAH
il cinismo e il terrorismo dei turchi è pari al nazismo sharia del loro califfato mondiale: bullismo e volazione di tutte le norme internazionali! Sia benedetto chi potrà andare ad uccidere quei turchi invasori! ISTANBUL, 7 DIC. "Non schiereremo altre truppe a Bashiqa finché le vostre preoccupazioni sulla questione non si saranno placate". Lo ha scritto il premier turco, Ahmet Davutoglu, in una lettera inviata al suo omologo iracheno, Haider al Abadi, come riportato dall'agenzia statale Anadolu. Baghdad aveva protestato duramente contro il dispiegamento di soldati e mezzi militari di Ankara in una base di addestramento 30 km a nord di Mosul, roccaforte dell'Isis in nord Iraq.
lorenzoALLAH
siete stupidi! ] io sono UNIUS REI e voi SIETE le anime maledette all'inferno! e non c'è nessuna religione, che vi può salvare! [ quando, io entrerò in possesso della mia scienza infusa? IO RESTITUIRò A VOI, TUTTO IL MALE CHE, VOI AVETE FATTO a ME, ed agli ALTRI!
lorenzoALLAH
INDIA ] COSA è QUESTA STORIA [ che tutto quello che Gandhi ha ottenuto senza violenza, tu lo vuoi perdere, di nuovo, attraverso la violenza? UMANIZZATI NUOVAMENTE! nessuno può superare in: perfidia satanismo e malvagità e malizia e predazione, usura i sacerdoti di satana farisei talmud SpA FMI, FED BCE massoni della CIA, neanche, SALMAN sharia con il suo satanismo MECCA CABA potrebbe farlo!
lorenzoALLAH
quando in seminario io vedevo che: a circa 22 anni, i miei amici chiudevano il processo della adolescenza, scegliendo che tipo di uomo volevano essere, io dicevo alla mia anima: "no, io voglio crescere ancora" MA, IO NON POTEVO SAPERE CHE, SE NON SI CHIUDE IL PROCESSO DELLA PROPRIA IDENTITà, ENTRO I 30 ANNI? POI, NON SI POTRà CHIUDERE MAI PIù, LA DEFINIZIONE DELLA PROPRIA IDENTITà! OVVIAMENTE, se chiudi a suo tempo il processo naturale e biologico e psichico della tua identità: tu potrai essere un eccellete cittadino e un perfetto servo di Dio, ma, non potrai mai riuscire a camminare insieme con Dio, come suo figlio, seguendo la storia del genere umano! finirai per essere un Erdogan di assassino qualsiasi!
lorenzoALLAH
cosa dice la sapienza di questo mondo? "questo è il mondo di ruba ruba, inganna inganna, e chi non ruba, ed inganna per primo? resta ingannato!" OK, VOI AVETE TROVATO IL VOSTRO TESORO, VOI AVETE TROVATO LA STRADA PER SCENDERE ALL'INFERNO!
lorenzoALLAH
come si fa a non credere ad un sacerdote di satana, che parla, nel suo dolore, perché, io lo ho fatto licenziare da youtube come Direttore Generale? 187AUDIOHOSTEM said:" Dear UNCLE SAM: YOU ARE THE BIGGEST WELFARE WHORE! WHERE'S MY FUCKING CAKE! " ] tuttavia, lui ha perfettamente ragione quando dice [ 187AUDIOHOSTEM YOU'RE JUST LIKE ALL THE OTHERS! ] perché, loro hanno i poteri esoterici cabalistici, occulti e tecnologici segreti: di retro ingegneria aliena, e poi, lui mi deve spiegare come è stato possibile che, un dio di super uomo come lui, sia stato sconfitto da un uomo normale come me!
lorenzoALLAH
HOMO SAPIENS: L'UOMO VENUTO DAL NULLA http://www.origini.info/#  [Scritto da E. Pennetta] A due anni di distanza dalprimo articolosu CS riguardo la mancanza di collegamenti tra Homo sapiens e i suoi presunti antenati, aumentano gli elementi contro un’interpretazione gradualistica dell’evoluzione umana. La spiegazione neodarwiniana è sempre più inadeguata. Con un singolare tempismo si sono susseguite in pochi giorni due notizie che mettono seriamente in discussione la ricostruzione dell’albero evolutivo della specie Homo sapiens. La prima, della quale ci siamo occupati ampiamente (vedi “Il cranio di Dmanisi: nonostante le smentite è un importante punto a sfavore della teoria neodarwiniana“), è quella relativa allo studio sui crani ritrovati a Dmanisi dai quali emerge il fatto che il presunto cespuglio evolutivo costituito da Homo rudolfensis, Homo habilis e Homo erectus è invece un unico ceppo del quale le tre presunte specie erano solo delle varietà. http://lnx.origini.info/argomento/paleontologia/13-homo_sapiens_uomo_venuto_dal_nulla.html#
Darwin? E' in via di estinzione di Cecilia Gatto Trocchi. L'articolo di Cecilia Gatto Trocchi è preceduto da una cronaca redazionale dell'episodio che è oggetto poi di commento. da "La Nazione" del 13/8/1999, p. 18. I fondamentalisti del Kansas cancellano la teoria dell'evoluzione dalle scuole. Ma anche gli scienziati sono divisi. Darwin? È in via di estinzione. È tutto da rifare: nei libri di testo delle scuole del Kansas verrà depennato ogni riferimento all'evoluzione come motore della vita sulla Terra, ma anche al Big Bang come istante primordiale dell'universo. [...] Nelle scuole elementari, medie e superiori non sarà vietato parlare di evoluzione, ma gli insegnanti non avranno il supporto di alcun testo e potranno farlo solo presentando come una teoria non strettamente scientifica [...]. Ogni conoscenza in fatto di evoluzione sarà comunque inutile per gli studenti cui preme soprattutto passare gli esami, visto che nessuno farà mai loro domande al riguardo. [...] Dopo questa sentenza, Alabama, Nebraska e Nuovo Messico, sotto la pressione dei creazionisti, hanno già etichettato come "possibile" l'evoluzione che in New Hampshire, Ohio, Tennessee, Texas e Washington si può insegnare ma solo parlando anche degli argomenti contrari. [...] I creazionisti [...] ammettono la "micro-evoluzione", o cambiamenti e adattamenti genetici in seno a una specie, ma bocciano la macro-evoluzione, cardine dell'evoluzionismo, che fa dell'uomo un prodotto di necessità della sopravvivenza delle specie e non il frutto di un disegno divino. di Cecilia Gatto Trocchi. La vicenda del Kansas apparentemente grottesca induce a varie riflessioni. L'evoluzionismo di Darwin [...] era e restò sempre un'ipotesi. Anche le scoperte di fossili di vario tipo, che ricevettero un grande impulso dalle teorie di Darwin, forniscono elementi e organismi già determinati e non in successione. I cosiddetti anelli mancanti non sono stati mai trovati. Nessuno era in grado di dimostrare scientificamente il passaggio evolutivo che dalla farfalla conduceva all'elefante. [...] Attualmente nessuno scienziato serio crede nella macroevoluzione così come la presentò Darwin. Gli evoluzionisti d'acciaio (e ce ne sono ancora molti) "ritengono, credono e ipotizzano soltanto" usando termini che poco hanno di scientifico. [...] L'evoluzionismo, con l'ipotesi del passato animale, fornisce una rappresentazione dell'uomo estremamente utile al mondo contemporaneo, basato sulla competizione e sulla lotta per il successo. [...] La questione del Kansas è più complicata di una semplice contrapposizione tra l'America "evoluta" e l'America oscurantista. Si tratta di due partiti, di due ideologie, di due visioni del mondo entrambe mitiche che tentano di sondare il mistero della vita ancora oggi inesplorato.
Sito a cura dell'A.I.S.O. Associazione Italiana Studi sulle Origini - aggiornato il 19/11/2013
Antidarwinismo in Italia di Silvano Fuso Una panoramica proposta da Silvano Fuso del CICAP (Comitato Italiano di Controllo Affermazioni sul Paranormale): http://www.cicap.org/articoli/at101151.htm
Obama: terrorismo minaccia che vinceremo ] se, Obama va via, e si dimette con tutta la sua feccia satana darwin gender sharia? noi abbiamo già vinto!
tutti gli anticristo e tutti i maledetti da Dio, come i clericali? devono lasciare il potere!

Daesh contro UK: "Non prendetevela con l'Islam(SENZA RECIPROCITà E SENZA DIRITTI UMANI) quando colpiremo!": la TRAGICA VERITà SHARIA è L'ISLAM DI MAOMETTO IL PEDOFILO POLIGAMO NAZISTA PREDONE di un islamico ASSASSINO SERIALE MANICO RELIGIOSO: certo: LUI è IL COLPEVOLE! http://it.sputniknews.com/mondo/20151206/1673375/UK-Aggressione-Machete.html#ixzz3tWDLtxke
Erdogan IRAN Salman ] perché, io che: 1. non sono un mistico, 2. non sono un carismatico, 3. non sono un profeta, io sono un uomo razionale come tutti, che non ha nessun contatto con il soprannaturale [ perché, io un semplice laico come tutti, io posso scrivere articoli di profonde verità teologiche universali? ] BENE! se non avete fretta di realizzare la guerra mondiale voi abolite la sharia, e passate, in blocco dalla parte di ISRAELE, perché Dio vuole che ISRAELE deve rinascere, ma, non come proprietà di Rothschild SPA FED, ma come Regno a sovranità monetaria!
Erdogan Lega Araba Salman ] con me: UNIUS REI tu potrai gestire i processi di cambiamento! ma, senza di me: tu perderai e distruggerai tutto ed anche ISLAM sparirà dal pianeta!
NIENTE PAURA! i Pravy Sector sono soltanto uno dei tanti pogrom della NATO! il pogrom sharia? è soltanto iniziato, e il meglio deve ancora arrivare!
Le dichiarazioni del Pentagono e del Dipartimento di Stato si basano sul doppio standard, gli USA si comportano con miopia, quando fanno distinzione tra terroristi “cattivi” e “molto cattivi”, ha dichiarato il portavoce del ministero della Difesa generale Igor Konashenkov: http://it.sputniknews.com/mondo/20151205/1673015/Konashenkov-Penagono-dichiarazioni.html#ixzz3tVhKA9FZ
lorenzoALLAH
Erdogan IRAN Salman ] si è vero, si può provare a vincere la guerra, attraverso la guerra, e in questo, voi siete molto furbi, in malignità e scaltezza: il doppio gioco! (tra i due litiganti il terzo gode) ma, AL CONTRARIO PERò, tu hai già vinto la guerra attraverso la pace, perché, ogni guerra arricchisce sempre di più il nostro unico PADRONE e banchiere mondiale: SpA NWO Rothschild Gufo Allah Satana SpA FMI! ma, mi volete spiegare matematicamente come può vincere la guerra uno che compra sia le armi che il denaro? che possibilità ha uno schiavo come te di vincere la guerra contro il suo padrone? NO! PERCHé IO VI VEDO GIà TUTTI PRONTI: allah akbar, COME COGLIONI A PARTIRE, per il fronte, CON IL PRESERVATIVO ELMETTO IN TESTA! infatti nessuno di voi ha detto: UNIUS REI è IL NOSTRO RE, perché, voi siete i terroristi pedofili poligami, AL CONTRARIO DI: loro tutti gli altri, CHE, sono i satanisti massoni Gender Sodoma Darvin le scimmie EVOLUTE, PER il sesso ESTREMO, con i cani ed i cavalli CHE è meglio!
lorenzoALLAH
Putin, tu non puoi fare nulla per evitare la guerra mondiale che è già stata pianificata! ed io penso che sarebbe più utile per noi, portare la guerra mondiale in ARABIA SAUDITA che non devastare la Europa! QUINDI, TU DEVI VENIRE POTENTEMENTE, CON L'ESERCITO IN IRAQ E SIRIA AL PIù PRESTO!
lorenzoALLAH
Rothschild SpA e SALMAN sharia hanno fatto camminare i demoni sulla terra!  BEIRUT, 5 DIC - Era un' estremista islamico il ricercato che si è fatto esplodere nel corso di un raid dell'esercito libanese a Tripoli, nel nord del Paese uccidendo la moglie e altri due parenti e ferendo in tutto otto persone tra cui militari libanesi. Lo riferiscono media di Beirut, che precisano che Muhammad Hamze, ricercato dalle autorità perché sospettato di essere in contatto con cellule terroristiche, ha aperto il fuoco contro una pattuglia nella cittadina settentrionale di Deir Ammar.
lorenzoALLAH
ERDOGAN HITLER ] DI HITLER LUI HA LO SGUARDO ED ANCHE I BAFFETTI! I DELITTI DI HITLER? LI HA GIà COMMESSI TUTTI PRIMA DI INIZIARE LA GUERRA MONDIALE! ERDOGAN è PIù PERICOLOSO DI HITLER [ http://www.ansa.it/webimages/img_700/2015/11/28/e23cd24e5ba445c7027f1a40454548fe.jpg
lorenzoALLAH
SE, TU NON SEI UN DEMONIO vampiro DI SALAFITA WAHHABITA, CHE PUOI SUCCHIARE, dalle viscere dell'inferno, il petrolio, cioè, il SANGUE DELLE ANIME infette e MALEDETTE ALL'INFERNO, cioè, tutto quel genere umano e quella maligna creazione peccaminosa che è stata sepolta durante il DILUVIO DI NOè, che anche loro saranno sottoposti a risurrezione: per subire, il giudizio universale, poi, tu sai già che, non esiste per te, una possibilità matematica ed economica, di poter pagare il debito pubblico! QUINDI LA SOLUZIONE PER IL CRIMINE e delitto ideologico DEL DEBITO PUBBLICO, PUò ESSERE SOLTANTO UNA SOLUZIONE POLITICA! semplicemente il debito pubblico, verso le Banche Centrali deve essere negato! Perché, per coprire la debitoria, possono essere sempre confiscati i soldi che i farisei hanno rubato a noi!
lorenzoALLAH
my JHWH ] se non erano assassini? ora, non si sarebbero messi, a gridare in questo modo! FORSE, LORO PENSANO CHE UNIUS REI POSSA ESSERE IL COMPLICE DEI LORO DELITTI? gettali nell'abisso: non li voglio più vedere e non li voglio più sentire!!
http://lorenzoallah.blogspot.com/2015/12/petrolchimico-erdogan-sharia.html
lorenzoALLAH
NESSUNO si dovrebbe troppo spaventare per un fenomeno naturale ciclico, che si ripete ogni 60 anni, cioè, di una guerra mondiale nucleare 322 NWO il gufo, perché SHOAH è soltanto un altro 666 SPA ROTHSCHILD, cioè, un altro Olocausto mondiale: quindi, voi non siate spaventati più di tanto: perché Saudita MECCA CABA allah akbar ha detto che si può fare!
lorenzoALLAH
CAZZO! io ho visto SUA SANTITà PAPA FRANCESCO che sputava nell'unico occhio: triangolo piramide massonica di LUCIFERO OBAMA NWO, e da quel momento Rothschild SPA TALMUD FED non ha mai visto più la luce! E QUESTO è UN MIRACOLO VERAMENTE POTENTE!
lorenzoALLAH
Erdogan IRAN Salman ] ascoltatemi attentamente [ non c'è nessuno al mondo che può salvare la religione islamica al di fuori di me! [ ovviamente, a motivo della congiura Rothschild Salman: per disintegrare: Europa Russia Cina ed Israele, noi Possiamo, anche, ammettere che ISLAM possa sopravvivere ad una terza guerra mondiale, ma, certo non potrebbe mai sopravvivere ad una quarta guerra mondiale, dove i cristiani saranno stati, già tutti uccisi e non ci sarà nessuno che abbia la divina natura e potenza spirituale: per poter essere in grado di fermare la invasione aliena del nostro pianeta, no! non potrà essere fermata da voi e da nessuno! perché, soltanto i cristiani biblici fondamentalisti, e nati di nuovo, come me, possono fermare i demoni! i vostri figli? se li mangeranno perché tutti gli alieni sono cannibali!
lorenzoALLAH
Erdogan IRAN Salman ] ascoltatemi attentamente [ cosa significa che: Dio ha creato l'uomo a sua immagine ed a sua somiglianza, se poi, tutti gli uomini non erano chiamati ad avere una relazione personale con Dio? POI, QUESTE PAROLE: "Sua Immagine ed a Sua Somiglianza"? NON AVREBBERO NESSUN SIGNIFICATO! ECCO PERCHé, non potrebbe mai esistere una religione che possa essere salvifica! e poiché Maometto è all'inferno, proprio perché, Maometto non ha mai avuto una relazione personale con Dio, poi, è impossibile che non possiate andare all'inferno anche voi, insieme con lui, che siete i suoi seguaci! tutte le vostre opere buone saranno dimenticate, perché non avere una personale relazione con Dio è il massimo di tutti i peccati di tradimento che un uomo possa commettere!
lorenzoALLAH
LA GERMANIA NON SI FIDA DI ERDOGAN, MA, I SATANISTI CANNIBALI DELLA CIA HANNO DETTO CHE è TUTTO NORMALE! SAPPIAMO TUTTI CHE LA TURCHIA VUOLE STERMINARE I CURDI E CHE NON è SERIA NEL CONTRASTARE ISIS, CHE LA ARRICCHISCE DI PETROLIO E PRODOTTI AGRICOLI! ] Nell'ambito della missione si prevede di dislocare alcuni aerei Tornado dell'aeronautica tedesca nella base di Incirlik, in Turchia. Ciò nonostante, Berlino è diffidente e intende censurare le informazioni che saranno passate ad Ankara. I militari tedeschi temono che la Turchia possa abusare dei dati che riceve per colpire i curdi.
"La causa è il doppio gioco che la Turchia sta conducendo, — scrive il settimanale. — Ankara ha messo a disposizione della coalizione otto aerei F-16 che di tanto in tanto partecipano ai raid congiunti contro DAESH. Tuttavia allo stesso tempo gli aerei della Turchia sferrano attacchi contro le milizie curde… alleate con gli USA, che in terra combattono contro gli islamisti nel Nord dell'Iraq e della Siria".
Il comando tedesco intende controllare le missioni dei Tornado tedeschi, affinché gli aerei non vengano usati in periferia Sud della Turchia per la raccolta dei dati sulle postazioni dei curdi. Se tali dati saranno comunque rilevati, non saranno passati ad Ankara: http://it.sputniknews.com/mondo/20151205/1673192/Germania-esercito-missione.html#ixzz3tVd8E2eq
lorenzoALLAH
NON è LA LEGGE E NON è LA FEDE, MA è IL DEMONE DELLA RELIGIONE CHE CONTROLLA LO STATO IRANIANO! ECCO PERCHé TUTTE LE SUE STRUTTURE NUCLEARI DEVONO TUTTE ESSERE BOMBARDATE SUBITO! PERCHé QUESTI RELIGIOSI SHARIA? SONO TUTTI MANIACI E TERRORISTI! Oggi il Parlamento iraniano ha passato un progetto di legge che approva lo storico accordo sul nucleare. Ora, per poter entrare ufficialmente in vigore, dovrà essere approvata dal Consiglio dei Guardiani della Costituzione, l'organo costituzionale composto da sei giuristi e sei teologi che ha come funzione principale quella di vigilare sulla compatibilità delle leggi con la Costituzione e con l'Islam. Il Consiglio può vagliare la validità delle candidature per le elezioni presidenziali e invalidare il voto popolare. Per quanto concerne le attività del Parlamento, il Consiglio controlla l'entrata in vigore e la conformità alla Costituzione delle leggi. Tutte le leggi votate dall'assemblea devono ottenere l'approvazione del Consiglio: http://it.sputniknews.com/mondo/20151013/1349234.html#ixzz3tVZv2yND
non è solo una punizione esemplare: è anche, una giusta punizione! BELGRADO, 7 DIC - Il premier serbo Alkesandar Vucic ha destituito il ministro della difesa Bratislav Gasic, protagonista di una pesante gaffe nella quale ieri aveva pronunciato una frase volgare e sessista verso una giornalista serba. "Mi piacciono le giornaliste che si inginocchiano così facilmente": questa la frase dalla chiara allusione sessuale.
===================
vattene BOIA DI UN TIRANNO! L'Iran ha prove inconfutabili della cooperazione tra la Turchia e il Daesh. 07.12.2015. L'Iran è pronto a fornire le prove secondo cui la Turchia compra petrolio dai terroristi del Daesh (ISIS). Il segretario del Consiglio per il Discernimento dell'Interesse del Sistema Mohsen Rezaei ha detto: "L'Iran ha i documenti che confermano l'acquisto di petrolio della Turchia presso il Daesh che possiamo rendere pubblici." L'intervento di Rezaei è una risposta alla dichiarazione diffusa nei media iraniani del presidente turco, che in una presunta conversazione con il presidente dell'Iran Hassan Rouhani avrebbe messo in guardia Teheran dal sostenere la Russia con una retorica anti-turca. Secondo Erdogan, la sua dichiarazione "ha funzionato." In un'intervista con l'edizione persiana di Sputnik (Sputnik Persian) Seyed Hadi Afghahi, politico iraniano, diplomatico ed ex dipendente dell'ambasciata iraniana in Libano, ha detto: "In primo luogo è importante, in quanto è provato, che la Turchia comprava il petrolio contrabbandato del Daesh e il presidente Erdogan, suo figlio e suo genero ne erano pienamente al corrente. Nella conferenza stampa del ministero della Difesa della Russia sono stati pubblicati filmati e foto, questi materiali non lasciano alcun dubbio sulla loro autenticità. Dopo la reazione di Erdogan e delle autorità turche, si può capire che erano storditi e scioccati da queste prove di Mosca. Questo fatto ha fortemente influenzato la posizione degli alleati della Turchia nella NATO. In secondo luogo la dichiarazione del segretario del Consiglio per il Discernimento dell'Interesse del Sistema Mohsen Rezaei di fatto risulta essere una conferma delle prove fornite dai militari russi contro la Turchia. L'Iran ha questi materiali. Non è un segreto che i nostri consiglieri militari ed istruttori si trovino nei pressi delle zone degli eventi e siano in stretto contatto con i partner russi. Grazie agli sforzi di Russia, Iran, Siria ed Iraq è stato creato un Centro di coordinamento per la lotta contro i terroristi del Daesh. I nostri consiglieri lavorano a stretto contatto con l'esercito siriano e gli uomini del movimento libanese "Hezbollah" nella lotta contro i terroristi. Pertanto è d'obbligo per noi lo scambio di informazioni tra le nostre agenzie militari e il monitoraggio del traffico delle rotte e dei camion con il petrolio di contrabbando in direzione della Turchia. Tutto questo è stato immortalato nelle foto e nei video. Pertanto il presidente Erdogan non può ingannare in eterno il popolo turco e smentire i materiali resi pubblici dalla Russia comprovanti i legami diretti tra Ankara e il Daesh. Se il capo di Stato turco continuerà a negare l'evidenza, a nostra disposizione ci sono immagini, video, dati GPS sulle posizioni e sui movimenti delle colonne di camion con il petrolio. Ali Akbar Velayati, consigliere per gli affari internazionali della Guida Suprema dell'Iran, a margine di un recente viaggio in Siria e dell'incontro con la leadership del Paese, ha confermato che dopo la pubblicazione da parte dei partner russi delle prove inconfutabili sulla cooperazione tra la Turchia e il Daesh, risulterebbe superfluo rendere pubblici i materiali che sono a disposizione dell'esercito iraniano. Tuttavia, se necessario, lo faremo. Dato che stiamo collaborando attivamente con la Russia, l'Iraq, la Siria e il Libano, la condivisione dei dati d'intelligence, anche con sistemi satellitari è d'obbligo." La divulgazione dei materiali comprovanti la cooperazione tra il Daesh e la Turchia, per l'Iran, così come per la Russia, è una questione d'onore, afferma Seyed Hadi Afghahi: "Una delle ragioni più logiche per l'abbattimento dell'aereo militare russo Su-24 da parte del caccia turco, come dichiarato dal ministro degli Esteri Sergey Lavrov, è la cooperazione della Turchia con il Daesh, per l'acquisto e la rivendita del petrolio siriano di contrabbando, dal momento che gli aerei russi effettuano raid contro le infrastrutture petrolifere. Pertanto, l'Iran, come la Russia, è impegnata a rendere pubbliche tutte le prove disponibili. Ma Erdogan dovrebbe smetterla con le sue sfuriate e dare le dimissioni. Oggi anche i leader occidentali, tra cui il segretario del Tesoro USA, hanno condannato le azioni di Erdogan e gli accordi petroliferi diretti tra la Turchia e il Daesh. Ha condannato le azioni di Ankara anche la Germania. Con la sua immensa ambizione politica, il presidente Erdogan ha danneggiato non solo le relazioni con molti Paesi, iniziando dall'abbattimento dell'aereo russo fino ai commenti irrispettosi nei confronti delle autorità iraniane, così come all'invasione illegale dei carri armati turchi nel territorio di un altro Stato sovrano, l'Iraq. Mi auguro sinceramente che Erdogan rinunci alle sue ambizioni e la smetta di fomentare la situazione in una regione già instabile."
Il figlio di Erdogan viene chiamato il “ministro del Petrolio del Daesh”
Utenti turchi di Twitter senza dubbi: Erdogan coinvolto in contrabbando petrolio del Daesh
Damasco accusa: bombardiere russo abbattuto per difendere interessi del figlio di Erdogan
Erdogan pronto a dimettersi se confermati legami con terroristi del Daesh
Il petrolio e l'amicizia con ISIS: segreti e conflitti d'interesse della famiglia Erdogan
“Abbattimento del jet russo è segno della disperazione di Erdogan in conflitto Siria”
Petrolio di ISIS in economia della Turchia: affari milionari di Erdogan jr su sangue curdi: http://it.sputniknews.com/mondo/20151207/1683022/Russia-Erdogan-Terrorismo-Contrabbando-Petrolio-Siria.html#ixzz3texFLzpD
ERDOGAN BOIA, SPERGIURO E TRADITORE, FACCIA DI PUTTANA CHE HA PROMESSO DI DIMETTERSI: LUI HA SULLA COSCIENZA LA TRAGEDIA DEL POPOLO SIRIANO E IRACHENO E LA DIFFUSIONE MONDIALE DEL TERRORISMO ISLAMICO! Come reagirà l'Occidente alle prove della Russia sul petrolio del Daesh in Turchia? 03.12.2015. Gli alleati della Turchia molto probabilmente faranno pressione sul presidente turco dopo che il ministero della Difesa russo ha rivelato i dati e le prove sull'acquisto del petrolio di presso i terroristi del Daesh, ritengono gli analisti politici occidentali. Ieri il ministero della Difesa russo ha presentato le immagini satellitari che mostrano come, dopo aver attraversato il confine con la Turchia, le autocisterne del Daesh, cariche di petrolio, si dirigono verso le raffinerie, nonché ha reso pubblici i dati sulle infrastrutture e gli schemi per il contrabbando del petrolio siriano. Gli analisti occidentali hanno raccontato quale sarà la reazione degli alleati di Ankara a queste rivelazioni.
Secondo il direttore della rivista analitica "Foreign Affairs" Srdzha Trifkovic, le prove del ministero della Difesa saranno "parzialmente ignorate e distorte."
"Credo che Erdogan alzerà i toni e dirà che tutto il materiale è stato costruito ad hoc. Il nocciolo della questione è capire come agiranno gli Stati Uniti. Perché è chiaro che la Turchia è manovrata dagli USA da molto tempo", — ritiene l'esperto.
Trifkovic ha inoltre osservato che molto probabilmente gli Stati Uniti non si muoveranno, dato che nei 15 mesi precedenti ai raid aerei russi in Siria non era stato fatto nulla.
"La domanda delle domande è se i partner occidentali faranno pressioni su Erdogan per farlo comportare da persona civile come purtroppo non è," — ha detto Trifkovic.
Secondo l'analista politico ed esperta di Medio Oriente Shramin Narvani, le prove del ministero della Difesa russo hanno spiazzato l'Occidente.
"Penso che la prima reazione che vedremo sarà di imbarazzo, molto probabilmente si manifesterà a porte chiuse. Non c'è alcuna probabilità che gli alleati occidentali della Turchia non sapessero nulla del contrabbando di petrolio tra il Daesh ed Ankara. I loro satelliti e sistemi di ricognizione hanno lo stesso potenziale di quelli russi. Pertanto la prima reazione sarà d'imbarazzo, dopodichè inizierà una vera e propria lotta per stravolgere il quadro delle informazioni,"- è convinta l'analista. La Narvani ha anche sottolineato che Erdogan è molto imprevedibile come leader politico.
"Con Erdogan non si sa mai cosa aspettarsi. Pertanto potremo vedere un'escalation, oppure una de-escalation, in ogni caso cercherà di salvare la propria reputazione, — ha detto. — Penso che su Erdogan ci saranno forte pressioni dalla NATO e dagli alleati occidentali per le rivelazioni della Russia.": http://it.sputniknews.com/politica/20151203/1659037/Erdogan-Contrabbando-USA-NATO-Terrorismo.html#ixzz3tf08a3Yk
Putin doma la superpotenza americana. Le vendite di armamenti da parte della Russia hanno raddoppiato quelle degli USA. Le innovazioni tecnologiche e militari sfornate dalla ricerca russa fanno impallidire quelle a stelle e strisce: http://it.sputniknews.com/mondo/#ixzz3tf0sS2uM
07.12.2015. Gli USA promettono all'Ucraina 190 milioni UsdIl vicepresidente statunitense Joseph Biden ha detto che Washington stanzierà per l'Ucraina 190 milioni di dollari di aiuti finanziari per attuare le riforme E CONTINUARE IL GENOCIDIO DEI RUSSOFONI NEL DONBASS: http://it.sputniknews.com/mondo/#ixzz3tf16qBMJ
OK! BISOGNA PREPARASI ALLA GUERRA MONDIALE E BISOGNA SUPPORTARE LE ISTITUZIONI AFRICANE OLTRE ALLA LORO ECONOMIA! Nuovi progetti per la Cina in AfricaPiano di sviluppo in 10 punti per 60 miliardi di dollari. Il presidente cinese Xi Ji Ping ha promesso anche la cancellazione del debito verso i Paesi africani più poveri: http://it.sputniknews.com/mondo/#ixzz3tf1LILME
NELLA NATO SONO TUTTI ASSASSINI MASSONI USURAI FARISEI SATANISTI E TERRORISTI ISLAMICI: UN SOLO ANTICRISTO! Rappresentante Russia presso NATO commenta abbattimento Su-24 della Turchia. 07.12.2015. Secondo il rappresentante permanente della Russia presso la NATO Alexander Grushko, nessuno Stato ha il diritto di intraprendere misure come quelle prese dalla Turchia contro l'aereo russo Su-24. Nessuno Stato ha il diritto di intraprendere misure come quelle prese dalla Turchia contro l'aereo russo Su-24: il velivolo non aveva in alcun modo minacciato il Paese, ha detto il rappresentante permanente della Russia presso la NATO Alexander Grushko durante una videoconferenza Mosca-Bruxelles organizzata dall'agenzia russa di stampa internazionale "Rossiya Segodnya". "D'altra parte siamo naturalmente rimasti molto delusi per il fatto che dopo il primo incontro a livello di ambasciatori, la NATO non abbia dato una valutazione di principio su questa azione criminale della parte turca. Così si può dire sulle circostanze dell'incidente che nessuno Stato ha il diritto di prendere le misure che sono state adottate contro il nostro aereo," — ha osservato il diplomatico russo. "Era abbastanza chiaro a tutti, compresa la Turchia, che non poteva rappresentare una minaccia per la parte turca dare l'ordine di abbattere il nostro aereo quando già si trovava nello spazio aereo siriano," — ha detto: http://it.sputniknews.com/mondo/20151207/1681193/Grushko-Siria-Sicurezza-Aviazione-Crimine.html#ixzz3tf1zgwOF
I LEADER HANNO COSTRUITO RIFUGI PER POTER RESISTERE AD UNA FURIA DI ASTEROIDE GIGANTE COME IL [ Il golfo del Messico è uno dei golfi più grandi del mondo. Situato a Sud degli Stati Uniti e a Nord del Messico, comprende i litorali di undici stati: Florida, Alabama, Mississippi, Louisiana e Texas ] SONO DEI COGLIONI! CON I TERREMOTI CHE SI SCATENERANNO SU TUTTO IL PIANETA? TUTTI QUELLI DEI RIFUGI SOTTERRANEI SARANNO I PRIMI A MORIRE!
FARISEI 666 TALMUD ] è tutta colpa vostra, se, voi avete distrutto le genealogia paterne per trasformare gli ebrei in goyim: che devono essere soppressi, ed ora vi siete messi in trappola da soli, perché, io non ho più bisogno di salvare voi, per realizzare le mie divine e spirituali 12 tribù di Israele, le farò, anche senza di voi! Se, voi andate nelle vostre città sotterranee, voi ci togliete il disturbo di farvi il funerale!
questi inzivosi farisei massoni comunisti GENDER scimie Darwin Obama, loro odiano così tanto Israele e Gesù Cristo, che pur di fare venire satana, sono pronti a rinunciare a tutti i diritti del buco del culo sodoma e a fare venire gli islamici!
certo satana fariseo talmud è senza PATRIOTTISMO! proprio loro hanno impedito la formazione di una patria per tutti gli ebrei perchè loro hanno voluto essere e fare i parassiti sopra tutte le Nazioni!


===========================
11/30/2013 TURKEY
For Patriarch Bartholomew, Pope Francis breathes new life in the "dialogue of love" between "Sister Churches"
NAT da Polis
The decision to meet in Jerusalem in the spring of 2014 is particularly important coming on the 50th anniversary of the historic embrace between Pope Paul VI and Ecumenical Patriarch Athenagoras. "We are very saddened by our failure to reach full communion, cause of so many evils among us Christians".
11/28/2013 VATICAN
Pope: the persecution of Christians tells us that Christ's victory "is near"
"We can not talk about religion , it's a private thing , no? Do not speak about it publicly . Religious signs are removed. We must obey the orders of worldly powers. We can do many things, beautiful things, but not worship God. "
11/28/2013 ISLAM - CHRISTIANITY
For Muslim scholar, Islam does not know how to engage in dialogue, must learn from Christians
Idris Tawfiq
First Muslim guest at the World Council of Churches, a professor from Al Azhar is struck by the mutual respect and willingness to listen shown by Christian delegates. He would like to see Muslims behave this way. As am ambassador of Islam, he calls on Muslims to "open up to the issues of poverty and care for creation."
11/26/2013 MIDDLE EAST - ASIA
A spiritual retreat in Dubai keeps the faith alive among migrants in the Middle East
Nirmala Carvalho
Fr Errol Fernandes, a Jesuit, talks to AsiaNews about Christian workers bearing witness o their faith in the countries of the Persian Gulf. From 4 to 6 November, the priest led a spiritual retreat in Dubai on the occasion of the Year of Faith, on behalf of Churches that exist because of the presence of migrants. Wherever freedom of religion exists in Arab countries, Christianity is alive and vibrant. For the clergyman, those who are persecuted live like Christ and their witness brings new life to the Church.C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!

11/26/2013 RUSSIA - VATICAN
Moscow Patriarchate calls for a "solution to international problems" after Putin-Pope meeting
Nina Achmatova
Among Catholics and Orthodox, the meeting between the Russian leader and the pope is seen through political senses. Nothing is said about ecumenical dialogue. Exchanges between the Churches is active. Mgr Paglia and Card Koch are set to travel to Moscow.
11/26/2013 VATICAN
Pope: "A missionary and pastoral conversion" for a Church open to changing its structures
Franco Pisano
The Apostolic Exhortation " Evangelii Gaudium". Evangelization, the programmatic manifesto of the papacy, must find "new paths" and "creative methods" . A "healthy decentralization". An economic system "unjust at its roots". "Authentic attacks on religious freedom". "There is an inseparable link between our faith and the poor ". " No one can demand from us that we relegate religion to the secret intimacy of the individual". Islamic countries must "ensure freedom to Christians to worship and live their faith."
11/25/2013 VATICAN - RUSSIA
Middle East and persecution of Christians focus of Pope's meeting with Putin
The Vatican speaks of "cordial discussions" and "good bilateral relations". The Russian president brings the greetings of Patriarch Kirill to Francis , but not an invitation to go to Moscow . Father Lombardi : "No one expected there to be one".C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
11/25/2013 VATICAN
Pope: make a "definite choice" for the Lord , like the persecuted Christians of every age
Those who trust in God even in "extreme situations", " are an example for us and encourage us to offer all that we have to the treasure of the Church". Not only martyrs , but also many parents who make definitive choices every day to forge ahead with their family, their children are " a treasure in the Church ."
11/22/2013 MYANMAR - UNITED NATIONS
Archbishop of Yangon : Interreligious dialogue is the only way to solve the Rohingya drama
Francis Khoo Thwe
After the UN's appeal, staunchly rejected by the Burmese government with NLD approval, the issue of citizenship for Rohingya takes centre stage. Msgr . Bo says it is a sensitive issue and points to the need to distinguish "case by case " . Speaking to AsiaNews calls for a "serious discussion" and a major confrontation between religious leaders. Teaching of religion in school fundamental.
11/21/2013 RUSSIA
Russia, attacks on Jehovah's Witnesses and Pentecostals increase under anti-extremism law
Nina Achmatova
Experts from the Sova center denounce the escalation of attacks against religious minorities. On November 25 Tagarong trial opens against 16 Jehovah's Witnesses accused of extremism for continuing to pray and read the Bible together, after the ban on the community decided by the Russian Supreme Court in 2009.
11/20/2013 INDIA - UNITED STATES
Christian leader: religious freedom is central to the dialogue between Washington and New Delhi
Nirmala Carvalho
The president of the Global Council of Indian Christians (GCIC) backs a bipartisan US resolution concerning relations between the two countries. The United States is "concerned" about the violations of freedom of religion. India's political parties and religious organisations must "publicly oppose the exploitation of religious differences and denounce harassment and violence against religious minorities, especially in the run-up to India's general elections in 2014."
11/19/2013 VATICAN
Pope: a nation that does not respect the elderly, has no future, because it has no memory
"We pray for our grandfathers, our grandmothers, who often have had a heroic role in the transmission of the faith in times of persecution . When mom and dad were not at home and even had strange ideas, that the politics of the time taught, grandparents were the ones who passed on the faith. "
11/19/2013 JAPAN - VATICAN
For Nagasaki bishop, the Year of Faith has brought good results, now we are waiting for Francis
Joseph Yun Li-sun
Archbishop Takami concelebrated Mass with the Pope in Santa Marta. "I told him about our invitation to him to visit the country. He did not answer outright, but he was very satisfied. Let's hope he comes because his example has brought many Christians back to the Church. Even non-Christians in Japan follow him, impressed by his example and his words."
11/18/2013 INDIA
For Indian Christian leader, Narendra Modi is a threat to religious freedom
Nirmala Carvalho
This is the conclusion reached by Sajan George, president of Global Council of Indian Christians (GCIC) following certain statements made by Modi, the prime ministerial candidate of the Hindu ultra-nationalist Bharatiya Janata Party (BJP), who said that that he likes Karnataka's "saffron wave". Saffron is the colour of radical Hindus, and the state has one of the worst records in terms of the persecution of religious minorities.
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!

11/17/2013 VATICAN
Pope: Many Christians worldwide suffer for their faith, I am close to them with admiration and prayer
At the Sunday Angelus, Francis speaks of Jesus 'discourse ' about the end of time" and in unscripted remarks recalls the "brothers and sisters in many parts of the world who are still persecuted for their fidelity to Jesus. There are many, perhaps more than in the first centuries, we are close to them with our hearts and prayers". After the Marian prayer, the Pope announces the distribution of Misericordina in the square : a small box containing a Rosary , "spiritual medicine" 59 beaded steps that "is good for all of our lives ."
11/11/2013 PAKISTAN
Lahore: life of Christian pastor accused of blasphemy in danger
Jibran Khan
An outlawed extremist organisation, Jamat-ul-Dawa, issues a fatwa against Adnan Masih. As a result of a misunderstanding, the Christian man has been accused of insulting Muhammad and Islam. As police investigates, the clergyman and his family are under their protection. A local priest notes that this is "the third case of persecution against Christians based on the blasphemy law in just two months."
11/08/2013 SRI LANKA
Desmond Tutu says no to Commonwealth meeting to stop violations in Sri Lanka
Melani Manel Perera
The Anglican Archbishop and Nobel Peace Prize laureate calls on Commonwealth leaders to boycott the meeting summit in Colombo on 15-17 November. For Archbishop Tutu, this would put pressure on Rajapaksa and his government to address outstanding issues like forced abductions, war crimes against Tamils, and media repression.
11/04/2013 CHINA
Xinjiang: General in charge of security removed after attack on Tiananmen
The authorities have removed Yong Peng from official duties. The decision after the terrorist attack on the heart of Beijing, which the Party claims is the work of Uyghurs from the western province. Analysts in agreement that the only independence movement left "unable to plan such attacks ."
11/01/2013 VATICAN
Pope: At this time, we think about our own sunset with the heart anchored on the hope of Jesus that does not disappoint
Putting aside his written text, Francis Pope offers a meditation on death at Rome's Verano cemetery, one that is also about hope "anchored" in Jesus Christ. His thoughts were also for the refugees who die in the desert and at sea.
11/01/2013 ASIA - VATICAN
Pope blesses AsiaNews at ten
Bernardo Cervellera
We have had ten good years, going from hundreds to millions of readers. In this period, we have upheld our Christian identity and felt close to every situation in which people are humiliated and persecuted. Our friends include Orthodox, Protestants, Jehovah's Witnesses, Buddhists, Muslims, Hindus, and atheists. By presenting the stories of Christians in Asia, we can help the Christians of the West.C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
11/01/2013 VATICAN
Pope: the Saints tell us to trust the Lord and not be afraid to go against the tide
On the Solemnity of All Saints, Pope Francis reminds us that "life's goal is not death" but heaven. The saints are not supermen, but ordinary people who lived following Jesus; people who loved others instead of hating them, in the spirit of the beatitudes. This afternoon, the Pope will celebrate Mass at the Verano cemetery and pray especially for Christians who died "because of persecution."
10/31/2013 ITALY - MYANMAR
Aung San Suu Kyi tells AsiaNews that peace and unity are the way to a democratic Burma
Dario Salvi
In an exclusive interview with AsiaNews, the Nobel Prize laureate calls for true "equality" among Burma's citizens in order to further the country's development. The people of Burma can overcome ethnic and religious conflicts through "hard work", following the path indicated by religious leaders, thus taking "responsibility to bring about peace."
10/31/2013 VATICAN
Pope: Every Christian must ask himself how he responds to the love of Jesus
This morning Francis celebrated Mass in St. Peter's, at the altar is the tomb of John Paul II. We must ask ourselves if we are like Saint Paul, for whom "no one can separate me from the love of Christ " or like "unfaithful" Jerusalem "unwilling to be loved".
10/29/2013 PAKISTAN
Karachi: Christian family faced with blasphemy and forced conversion threats
Jibran Khan
In September, the head of the family, Boota Masih, a 58-yeaer-old goldsmith, was killed, falsely accused of blasphemy. In fact, a business rival was behind the murder, and he is still free and unpunished. Meanwhile, armed men have threatened the victim's family, telling them to convert to Islam or face death. Police however have arrested these men.

C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
10/24/2013 VATICAN
Pope calls for opposition to all forms of intolerance, from anti-Semitism to the persecution of Christians
During a meeting with a delegation from the "Simon Wiesenthal Center", Francis renews his condemnation of all forms of discrimination, be they religious or ethnic, stressing instead the need to "promote a culture of encounter, of mutual respect, understanding and forgiveness ".
10/22/2013 VIETNAM - VATICAN
Vietnamese Catholics mark the end of the Year of Faith through prayer, which is more powerful than persecution
Thanh Thúy
At least 5,000 people attended the Mass celebrated in Saigon last Saturday to mark the end of the Year of Faith proclaimed by Benedict XVI. The new bishop coadjutor, Card Pham Minh Man, other bishops and priests led the service, which was preceded by a joint prayer before the statue of Our Lady of Peace.
10/22/2013 NEPAL
Hindu outcastes find comfort in Pope Francis and the Bible
Kalpit Parajuli
A growing number of non-Christians are drawn to Catholicism because of the principles of equality and dignity upheld by the Church. Reading the Bible and Pope Francis' words are playing a crucial role in this, as they did on World Mission Sunday. Forced to change her surname to escape persecution, a convert tells her story.
10/20/2013 VATICAN
Pope: Christian mission is not proselytisim, but spreading "the flame of faith "
Jesus invites us to pray with insistence not because he knows what we need , or is not listening to us, but to express our faith " in a God who calls us to fight with Him, every day, every moment , to defeat evil with good . " "Solidarity " with the Philippines affected by the earthquake .
10/19/2013 INDIA
Bishop of Orissa: World Mission Day, against persecution and united in faith
mons. Niranjan Sual Singh*
The Bishop of Sambalpur , a Dalit , tells AsiaNews about his life in the Indian state , from abuse suffered as a child to his priestly mission . Following the words of Pope Francis, who with his own life is " an example and model " to follow as a bishop.
10/18/2013 VATICAN - JEWS
Catholics and Jews call on the world to ensure full respect for religious freedom
In a joint communiqué issued at the end of its 22nd meeting, the International Catholic-Jewish Liaison Committee condemns the rise of anti-Christian persecution and anti-Semitism. The committee also called attention to the need "to guarantee full citizenship to all citizens regardless of religious or ethnic identity in the Middle East", and for Catholics and Jews to deepen their mutual understanding.
10/17/2013 INDONESIA
East Jakarta, extremists threaten Catholics. Parish priest defends religious freedom
Mathias Hariyadi
The parish of Kalvari , in Cipayung , is being targeted in a campaign against the local Catholic community . Banners and signs with threatening slogans appear near the mosque. A parishoner: years of harmony and coexistence at risk. New attacks ( verbal ) also against the church of St. Bernadette .
10/11/2013 ASIA
AsiaNews Symposium:The Christians' mission for the future good of Asia
The vast fresco outlined by Card. Pell and the words of Card. Filoni show that in Aisa, in the midst of many positives and negatives, there is a strong search for the religious and a great future for the Church. The importance of the third sector stressed by Prof. Caloia . For Fr. Samir it is possible to defeat Islamic fundamentalism (without weapons ) . The mission in Asia is still only just beginning.
10/11/2013 VATICAN
Pope: under no pretext should forms of intolerance and anti-Semitism be allowed to come back
In receiving a delegation from the Jewish Community of Rome, Francis remembered the 70th anniversary of the deportation of 1943. "We know how many religious institutions, monasteries and Papal Basilicas, interpreting the will of the Pope, opened their doors in a brotherly welcome, and how many ordinary Christians offered what help they could give, however big or small."
10/11/2013 MYANMAR
Burmese religious leaders: fight poverty to stop sectarian violence
Francis Khoo Thwe
This is what an interfaith conference on peace held in Yangon said in its final statement. Leaders from five major religions call for better education to strengthen "national identity" in a multi-religious setting, and the recognition of the "need for frequent discussion [. . .] among the leaders of different faiths in a spirit of mutual respect".

C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen! 10/10/2013 VIETNAM
Hanoi, Catholic lawyer meets with relatives in prison and announces appeal against conviction
For the first time since his arrest in December 2012 , Le Quoc Quan was able to speak " for 30 minutes " with five family members. He "does not agree" with the verdict and announces his intention to appeal. From his prison cell he thanks Catholics, Buddhists and activist organizations that have supported him in recent months.
10/09/2013 VIETNAM
Kontum bishop comes out against Vietnamese authorities, telling them to stop attacks against Vinh Diocese
J.B. An Dang
Bishop Michael Hoang Duc Oanh sends a letter to Nghe-An province's deputy chief, who is responsible for the smear campaign against the bishop of Vinh. The prelate stands in solidarity with Mgr Paul Nguyen Thai Hop, calling for an end to his persecution. He also calls for "reconciliation" between government and the people.
10/08/2013 VIETNAM
Vinh: amid threats and attacks, 50 thousand Catholics pray for release of the two parishioners
J.B. An Dang
Tens of thousands of faithful at the Mass on October 6 , ask for the release of two faithful unjustly imprisoned. The function was held in an area marked by the devastation caused by typhoon Witif . Not far away soldiers and paramilitary militias held urban warfare exercises in riot gear.
10/07/2013 CHINA
Ni Yulan, disabled activist opposed to land grabs in China, has been released
The 54-year-old lawyer spent two and a half years in prison after being convicted on phoney charges. The authorities wanted to undermine her work on behalf of ordinary people. Now she wants compensation, accusing prison authorities of denying her proper medical care.
10/05/2013 ITALY - IRAQ
Chaldean Patriarch : The martyrdom , charisma and gift of the Iraqi Church
Joseph Mahmoud
At the conference for peace promoted by the Community of Sant'Egidio , Mar Sako stresses that martyrdom " is not an ideology or aim ," but " an everyday reality " of testimony. His Beatitude invites "persecuted Christians " to renew " their faith and their commitment " and stresses the value of their presence in the Middle East as a "sign of hope and peace."
10/02/2013 VIETNAM
Hanoi: 30 months in prison sentence for the Catholic lawyer Le Quoc Quan
J.B. An Dang
He will also have to pay a fine of more than $50,000. The Court convicted him of tax evasion. The hearing lasted for a couple of hours and ended with the expected guilty sentence. Outside, thousands of police officers and government-hired thugs prevented entry into the courtroom to supporters of the activist.
10/02/2013 RUSSIA
Mufti of Russia : Dialogue is the only weapon for peace in Syria
Marta Allevato
Vice president of the Council of Muftis of Russia, Rushan Abbyasov , says we must defend the Christian presence in the Middle Eastern country . Muslim community " is the victim of a media attack" in Russia and worldwide. "Prospective" of seeing the Pope in Moscow. A conversation with AsiaNews .
10/01/2013 BANGLADESH
Bangladesh: War Court sentences to death a member of the nationalist party
Sumon Corraya
The Court has deemed the member of parliament Salahuddin Quader Chowdhury guilty of crimes against humanity during the war of independence. He is the first member of the Bangladesh Nationalist Party to be tried by these courts: previously only Islamic party leaders been convicted.
10/01/2013 INDIA
Pogrom of Orissa, 7 innocent Christians convicted with false accusations
Nirmala Carvalho
The Court will issue the ruling on 3 October. The convicted Christians are held responsible for the murder of Hindu leader Laxamananda Saraswati, who unleashed the violent anti-Christian persecutions of 2008. The Maoists have claimed responsibility for the murder from the beginning, but the state authorities have always ignored the admission of liability.
10/01/2013 SOUTH KOREA
Columba Kang, the catechist of Korean martyrs
Joseph Yun Li-sun
Among the faithful were martyred in the nineteenth century in Korea stands the figure of a woman, Columba Kang Wan-suk, who faced the risk of persecution in order to help spread the Gospel. Arriving with unwavering faith until martyrdom. AsiaNews presents the life and work of these witnesses of Christ waiting for canonization.
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
09/27/2013 VIETNAM - VATICAN
Saigon : Thousands pay tribute to memory of future blessed Card. Văn Thuận
Nguyen Hung
11 years after his death , Ho Chi Minh City hosts a solemn ceremony in memory of the Vietnamese cardinal . The prelate "practiced the Catholic virtues in a heroic way" and is an example for today's faithful , who suffer persecution. Projection of images of his life ahead of Mass.
09/25/2013 CHINA
Wei Jingsheng: Anti-blogger laws worse than Cultural Revolution
Wei Jingsheng
The great Chinese dissident comments on latest repressions imposed by the government of Xi Jinping on freedom of expression and attacks the communist regime, interested only in safeguarding their privileges while continuing to violate the rights of the people: "They are even more brazen faced than Mao Zedong."
09/24/2013 INDIA - PAKISTAN
Pune bishop: Christian massacre in Peshawar, a failure of the Pakistani government
Nirmala Carvalho
Mgr Thomas Dabre has decided that all the parishes in his diocese will devote next Sunday Mass to the victims of the attack in Pakistan. "The integrity and moral authority of a nation," he said, "depend on its firm commitment to ensuring the rule of law and defending its minorities." Religious freedom "is an inalienable human right."
09/24/2013 VATICAN
Pope: "Migrants and refugees are not pawns on the chessboard of humanity"
" Migrants and Refugees: Towards a Better World" is the theme chosen by Francis for the Day that will be celebrated on January 19. In his message, the Pope writes that when faced with a phenomenon of unprecedented proportions calls for international cooperation and a spirit of profound solidarity and compassion", "close collaboration between the migrants' countries of origin and their countries of destination" and " , the elimination of prejudices and presuppositions in the approach to migration", "to see, and then to enable others to see, that migrants and refugees do not only represent a problem to be solved, but are brothers and sisters to be welcomed, respected and loved. They are an occasion that Providence gives us to help build a more just society, a more perfect democracy, a more united country, a more fraternal world and a more open and evangelical Christian community. "
09/23/2013 EGYPT
Delga: after Islamist attacks, Mass is back
Hundreds of Christian families who had fled the city attended the service in the small chapel located inside what is left of the Anba Abraam monastery devastated by extremist attacks. The army liberated the village on 18 September after more than a month of Islamist occupation.
09/21/2013 SOUTH KOREA
The example of the Korean martyrs, to build a better Church
Joseph Yun Li-sun
Yesterday the Catholics of the South celebrated the liturgical memorial of Saint Andrew Kim Taegon, the first native priest, and his fellow martyrs . Bishop of Daejeon : "We prayed that their example give rise to a continuous drive to good ."
09/20/2013 ASIA
International Symposium on Asia, 10 years of AsiaNews
In recent years, Asia has become the "centre" of the world. With its load of successes and moments of persecution, the Church's mission focuses on human-centred development. We celebrate the 10th anniversary of our agency, a small tool of mission and peace for the Asian continent.
09/20/2013 EGYPT
Delga, Islamists threaten Christians: "When the army leaves we will destroy everything"
The Muslim Brotherhood visits the houses of the Copts and force them to exonerate the group for recent violence. Those who do not sign will be killed after the army leaves. Since 18 September last the city which has been a refuge for thousands of extremists, is under military curfew.
09/20/2013 MYANMAR
Dalai Lama to Burmese monks : Enough anti- Rohingya violence
The Tibetan spiritual leader recalls the teachings of the Buddha and appeals to the Burmese monks : no more attacks and violence against "your Muslim brothers and sisters ." Aung San Suu Kyi calls for amendments to the Constitution to solve the ethnic problem . In the sixth anniversary of the Saffron Revolution monks call on authorities to apologize .
09/19/2013 NORTH KOREA - UNITED NATIONS
UN accuses North Korea of violence in state-run prison camps, including against newborns
The United Nations commission heard eyewitness accounts about the North Korea's prison camp system where babies are drowned, vermin thrive and people accused of political and social crimes are executed. Pyongyang rejects the accusations.

C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
09/18/2013 EGYPT
Curfew in Delga, a Islamist-held town where Christians cannot live
This morning, the army entered some of the town's districts only thanks to air cover. The Muslim Brotherhood and Salafists had taken it over on 14 August. Because Islamists are heavily armed, the army and police waited for reinforcements before moving in. half of the town's 20,000 Christians have fled after churches and homes were torched or demolished. Those left have to pay jizya, a tax for unbelievers last levied under Ottoman rule.
09/18/2013 VIETNAM
Bishop of Vinh concerned by regime attacks, appeals for international support
In an interview with AsiaNews , Msgr . Paul Nguyen Thai Hop speaks of "a dangerous and worrying situation" for the Christians of the diocese, who are under the scrutiny of the Vietnamese authorities. He calls for the respect of human rights and the release of jailed parishioners. He also calls for " solidarity and support " for an end to " lies and slander ."
09/17/2013 VIETNAM
Vinh : Catholics say Mass and prayers against Vietnamese authorities' calumnies
J.B. An Dang
Bishops, priests and thousands of faithful attended the function in the sanctuary of St. Anthony. A celebration that "challenges" governmental bans and impositions on worship. Bishop of Vinh : " The authorities continue to spread false information." The Catholic community turns out in defense of the prelate .
09/16/2013 VIETNAM
Vietnamese Government and State TV launch fresh attacks on Bishop of Vinh
J.B. An Dang
A 10 minute report aired last night made slanderous accusations against Msgr. Paul Nguyen Thai Hop and the local Catholic community . The prelate is charged with leading a revolt , exploiting a story to create legal cases of religious persecution . Diocesan website risks closure. Vietnamese Catholics at home and abroad united in defense of the prelate.
09/14/2013 LAOS
Laotian authorities take aim at Christian families with threats of expulsion and abuse
Eleven families in a village in the central province of Bolikhamsai risk expulsion because they converted to Christianity. Their village chief told them to return to their traditional religion, but they refused, choosing instead to continue to worship as they wish. A struggle for religious freedom is underway in a country where this principle has been often violated.
09/13/2013 EGYPT - ITALY
Mikail, a young Coptic who fled Minya: Christians persecuted by Muslim Brotherhood, but also Mubarak
Mikail , escaped from his country 20 days ago, hoping for political asylum in Italy as a refugee. "My store was burned and family threatened – he tells AsiaNews - but the recent retaliation is the result of an ongoing discrimination. Christians have always suffered violence and intimidation and the authorities under all presidents have remained indifferent".
09/13/2013 EGYPT
Minya, Islamists seize a Protestant church and turn it into a mosque
The Christian community of Monshaat Baddini in the province of Samalout report that, Islamists have occupied the place of worship since August 14. The police never intervened to stop them. For almost a month, no Christian can enter. On the wall of the church an inscription reads "mosque of martyrs ."
09/11/2013 VIETNAM
Religions united in defence of the diocese of Vinh under attack from Communist authorities
J.B. An Dang
Catholic, Protestant, and Buddhists religious leaders have come together to express their closeness to the local bishop and Catholic community, currently under attack by the authorities and victims of a smear campaign by official media. Unanimously appalled by the "deceitful" and "ruthless actions" of Nghe An provincial leaders, they call on the international community to defend human rights in Vietnam.
09/10/2013 THAILAND - MYANMAR
Caritas Thailand to help the Rohingya, Burmese Muslims fleeing violence and persecution
The end of the monsoon season will bring a new exodus, but the Thai government will not grant them refugee status. For Catholic volunteers, this is a "burning issue". For Caritas secretary general, helping them helps strengthen "our faith; he invites Catholics "to love the poor, build peace and facilitate inter-faith dialogue."
09/09/2013 SYRIA
Maaloula: rebels break into the village homes, kill three young Christians
AsiaNews sources report anti-Christian violence and persecution in the village where people still speak Aramaic. Islamist insurgents have broken into homes and seized at least six young Greek-Catholics. Dead bodies are lying in the streets as a warning to the inhabitants. In Damascus, the local Church tries to help the refugees, but "many families have been stranded in their homes. Nothing is known about them."

C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!

C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!

04/22/2014 TURKEY
For Bartholomew, the Christian mission is the liberation of man from the power of darkness
NAT da Polis
In his Easter message, the Ecumenical Patriarch writes, "Unfortunately, the annihilation and suppression of the weakest by the strongest dominates in the secular pyramid of today's reality." However, "History [. . .] has proven that real progress cannot exist without God."
04/18/2014 PAKISTAN
Good Friday in Pakistan: fasting and prayers for Asia Bibi, Sawan Masih and other blasphemy victims
Jibran Khan
The country's Christian community and civil society groups express closeness to the victims of the "black law". The bishop of Islamabad also expresses his solidarity. Muslim activist joins "our Christian brothers and sisters in Good Friday celebrations." Appeals are made to the government to take "serious steps to fight intolerance and abuse."
04/16/2014 MYANMAR
Benedict Rogers: My Easter in Myanmar, the land where I became a Catholic
Francis Khoo Thwe

The Asian director of Christian Solidarity Worldwide speaks of his special bond with the country and the Archbishop of Yangon. Water as an element of purification, which unites Catholics and Buddhists who are celebrating major holidays together in 2014. The universality of the Church "does not mean uniformity", but appreciation of the local culture. The Burmese Church is "a vibrant Church".
04/09/2014 KOREA
Pyongyang arrests scores for "religious activities", questions 100 people who could end up in concentration camps
After a raid late last year, Kim Jong-un's regime has cracked down on North Koreans who have gone abroad and "met members of religions for the purpose of overthrowing the legitimate government." A source says the move is to "engender fear" in people.
04/08/2014 PHILIPPINES
Filipino Bishops call for respect for the Supreme Court, but reiterate life's sacredness
The highest court in the land rules in favour of the Reproductive Health Act, but nullifies some of its provisions, thus acknowledging the principle of conscientious objection. The law bans therapeutic abortion but encourages couples to have no more than two children. For its part, the Catholic Church will continue "to uphold the sacredness of human life [. . .] from conception to natural death."
04/04/2014 VATICAN
Pope: today, perhaps more than ever, Christians, like the prophets are persecuted
The history of persecution "ends, in the end, again, as the Lord: with a Resurrection, but through the Cross." "Many thinkers in the Church were persecuted". "There's the death penalty or imprisonment for the having the Gospel at home, for teaching the Catechism, today, in some parts". Father Matteo Ricci, an evangelizer of China, "was not understood. But he obeyed like Jesus."
04/03/2014 FRANCE - IRAQ
Chaldean Patriarch on the uncertain future of eastern Christians, a bridge between the West and Islam
Mar Louis Raphael I Sako
The wars in Iraq, Libya and Afghanistan have made things worse for their peoples, especially minorities. As Western policies have been a failure, fundamentalism has grown with the Arab Spring losing out to extremism. Muslim authorities have a role in protecting rights and religious freedom. The presence of Christians in the Middle East is crucial for Muslims.
03/31/2014 INDONESIA
Yudhoyono ends anti-Chinese hostility, drops anti-Chinese terms adopted by Suharto
Mathias Hariyadi
The Indonesian President signs decree that allows the use of the terms Tionghoa for ethnic Chinese and Tiongkok for China. For some it is just a move to win electoral support; for others, it is the culmination of a "long battle".
03/28/2014 LAOS
Lao Christian families who refused to convert to Buddhism flee village
HRWLRF activists denounce that Christians were under considerable pressures to abandon their faith . For the authorities, they left the village of their "own free will". Now they have rebuilt a small community in a new, safer area, with full freedom of worship.
03/28/2014 MYANMAR
Archbishop of Yangon: A" transparent" census "great opportunity" for peace
Francis Khoo Thwe
Archbishop Charles Bo comments on the upcoming government census, the first in 30 years. It "sets the stage" for the process of "peace and development". An invitation to preserve the "common good". Controversy over non- inclusion of Rohingya among recognized ethnic groups.
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
09/06/2013 PAKISTAN - VATICAN - SYRIA
Pakistani Muslims heed pope's "encouraging words" about peace in Syria
Jibran Khan
Many in Pakistan agree with and support Pope Francis's call for a day of prayer and fasting. A member of the Islamic Ideology Council praises the work done by Christians "whom we join in prayer." For Islamabad Bishop, the pope's cry for peace reiterated across the entire diocese.
09/05/2013 VIETNAM
Nghe An: police cracks down hard on Catholics protest
At least 300 people were protesting against the detention of two Catholics who have been in jail since June without charges. A thousand police agents were involved, firing in the air and hitting protesters with electric batons. Many of the most seriously injured were transferred to Hanoi. Dozens of protesters are arrested.
09/04/2013 VIETNAM
Vinh: record applications to enter major seminary
Some 410 young people took part on 1 August in aptitude tests. Forty from among them will be selected to study to become priests. Female vocations are also growing. The basic tests are designed to know the motivations behind such a choice and hold back those who are motivated by "worldly ambitions."
09/02/2013 CHINA
Probe into Zhou Yongkang and Jiang Jiemin shows party torn by infighting
Chen Weijun
The powerful former Public Security chief, who set up China's modern repression apparatus, comes under investigation for "economic crimes". One of his closest aide is also being investigated for taking bribes in the past ten years. Such house-cleaning hides factional infighting meant to eliminate all opposition to President Xi Jinping's rule.
09/02/2013 TURKMENISTAN
Jehovah's Witness gets 18 months in prison as conscientious objector
At least ten religious believers have been arrested since the start of the year for the same reason. Many of them have appealed to the United Nations, but the authorities continue to carry out raids and arrests. The Baptist community has also been punished for organising a summer camp for children.
08/30/2013 VIETNAM
Hanoi frees thousands on Independence Day but no political prisoners
No one convicted for "propaganda against the state", grounds used against dissenters, is included in the amnesty list. Two Christian members from the persecuted Montagnard community in the Central Highlands are released. Celebrations are set for next Monday, 2 September, to mark 68 years since Ho Chi Minh's historic 1945 speech.
08/28/2013 SOUTH KOREA
'Martyrs routes' in Seoul to revive the faith and the relationship with God
Joseph Yun Li-sun
As part of the "Month of Martyrs" in September, something the Korean Church has celebrated for several years, the Archdiocese of the capital has prepared a plan it hopes will raise awareness among the faithful about the city's holy places. Bishop Yeom: "There is so much to discover, and through the example of the martyrs we can enhance the dialogue with the Lord."
08/28/2013 VIETNAM
Fr. Dominique, sowing seeds of faith in Vietnam amid war and Communist persecution
Thanh Thuy
In the '70s, at the time of the conflict, he led his community to a safe place and founded a new parish. Imprisoned by the regime authorities, he was able to keep the "spirit" alive following the example of Card. Van Thuan. His witness led to several vocations, which have enabled the diocese of Saigon to grow.
08/26/2013 MYANMAR
Myanmar, Buddhists launch fresh attack on homes and shops of Islamic community
The clashes took place at the weekend in a village in northern Sagaing division. Violence triggered by alleged rape of a Buddhist woman by a group of Muslims. Police arrested 12 people, but tension remains high. Activists and experts speak of "catastrophic" risk of interfaith conflict.
08/24/2013 MYANMAR
Myanmar Catholics: religious freedom and inter-ethnic peace as bases for social and economic development
Charles Bo - Benedict Rogers
The archbishop of Yangon and an activist and Burma expert make an appeal to this effect. Focusing on the persecution of Muslims and the danger of an Islamist response, they stress that economic development depends on individual freedoms, social peace and lower ethnic tensions. The two look at the two years since the first, historic meeting between Thein Sein and Aung San Suu Kyi.


C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto, C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce. N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce, V. R. S. Vadre Retro satana, Allontanati satana! N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane, S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce) + In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri, bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
Gea abbenante . HO BISOGNO DI INCONTRARTI NEL MIO CUORE: http://youtu.be/sCe6BJNoWZ8
Alma Zampolini
Grazie. Dell'AMORE che GESÙ ci dona
viki Pillitu E'cosi che Ho vissuto Sino a questo giorno è cosi ' che voglio vivere Sino alla fine dei miei giorni♥buona giornata ♥
================================
https://www.youtube.com/watch?v=0fZ8pWud0GU&list=PLkzz_02tkcT8ncvwiX6JzDD1ZZg3EwoET
3° Testimonianze Archeologiche L'attraversamento Del Mar Rosso Degli Ebrei 3°Parte di 3
qui in fondo al mare ci sono i carri da guerra della 18° dinastia: Thutmose III è stato un faraone della XVIII dinastia egizia che inseguivano gli ebrei in fondo al mare

Gea abbenante . HO BISOGNO DI INCONTRARTI NEL MIO CUORE: http://youtu.be/sCe6BJNoWZ8
 =============================
IRAQ – Lo Stato Islamico trasforma in prigione il monastero di San Giorgio divelta la croce sulla cupola!
Mosul (Agenzia Fides) – Nella città di Mosul conquistata a giugno dai miliziani jihadisti dello Stato Islamico (IS) le chiese cristiane continuano a essere trasformate in carceri. Durante l'ultimo fine settimana i jihadisti dell'IS hanno trasferito almeno 150 prigionieri bendati e ammanettati nell'antico monastero di San Giorgio appartenente all'Ordine antoniano di Sant'Ormisda dei caldei. Lo riferiscono fonti locali entrate in contatto con il website iracheno ankawa.com. Tra i prigionieri in precedenza detenuti presso la prigione di Badush – evacuata nella previsione di un possibile attacco da parte della coalizione anti-Califfato – ci sarebbero capi tribù sunniti oppositori dello Stato Islamico ed ex membri degli apparati di sicurezza smantellati dai jihadisti.
Le ultime foto del monastero circolanti via internet documentano che anche la croce della cupola di San Giorgio è stata divelta seguendo il destino toccato anche alle altre chiese cristiane occupate dai jihadisti. In precedenza fonti locali avevano riferito all'Agenzia Fides che presso il medesimo monastero erano stati portati gruppi di donne.
"Le notizie e le foto delle chiese occupate dai jihadisti – commenta all'Agenzia Fides Rebwar Audish Basa Procuratore dell'Ordine antoniano di sant'Ormisda dei Caldei – rendono ancora più dolorose le ferite interiori dei cristiani fuggiti da Mosul e dalla Piana di Ninive che si preparano a passare il primo Natale lontano da quei luoghi da loro tanto amati. Chiese e monasteri adesso subiscono profanazione da chi non mostra di avere alcuna pietà per niente e per nessuno".
( Agenzia Fides 18/12/2014 )
Potrebbe interessarti anche:
 IRAQ – Lo Stato Islamico trasforma in prigione il monastero di San Giorgio divelta la croce sulla cupola!
 VIDEO: reportage "Gli occhi della Guerra" sulle persecuzioni cristiane in Iraq
 Asia Bibi gli sposi arsi nel forno e la storia del bicchiere d'acqua. «La legge sulla blasfemia serve a perseguitarci»
 Kenya strage di operai cristiani. È caccia ai lavoratori «infedeli»
 RUSSIA: la Russia prepara una risoluzione sulla difesa dei cristiani in Medio Oriente
 IRAQ – Lo Stato Islamico trasforma in prigione il monastero di San Giorgio divelta la croce sulla cupola!
 VIDEO: reportage "Gli occhi della Guerra" sulle persecuzioni cristiane in Iraq
 Asia Bibi gli sposi arsi nel forno e la storia del bicchiere d'acqua. «La legge sulla blasfemia serve a perseguitarci»
 Kenya strage di operai cristiani. È caccia ai lavoratori «infedeli»
 RUSSIA: la Russia prepara una risoluzione sulla difesa dei cristiani in Medio Oriente
 IRAQ – Lo Stato Islamico trasforma in prigione il monastero di San Giorgio divelta la croce sulla cupola!
 Asia Bibi gli sposi arsi nel forno e la storia del bicchiere d'acqua. «La legge sulla blasfemia serve a perseguitarci»
 STORIA: fine del muro di Berlino perestrojka e glasnost: smantellamento o metamorfosi del comunismo?
 12 settembre Festa del Santissimo Nome di Maria
 VIETNAM: al via campagna anti-tortura usata spesso su detenuti per motivi religiosi e politici.
=============================
VIDEO: reportage "Gli occhi della Guerra" sulle persecuzioni cristiane in Iraq
Questa è la testimonianza di Fausto Biloslavo reporter de "Gli occhi della Guerra" che ci racconta con questo video il dramma dei cristiani perseguitati in Iraq:
"Da qualche giorno sono tornato dall'Iraq!
Vi ho portato nella stanza della morte del Califfo dove l'Isis tortura e impicca gli infedeli. Abbiamo vissuto in prima linea la battaglia degli iracheni e dei peshmerga contro l'avanzata dello Stato Islamico. Siamo stati testimoni dello sbarco dei primi militari italiani in Kurdistan. Ma soprattutto insieme abbiamo ascoltato l'appello dei 120mila profughi cristiani nel nord dell'Iraq e abbiamo visitato la tendopoli che accoglie i nostri fratelli che non hanno più un tetto degno di questo nome.
Abbiamo ascoltato i racconti terribili delle famiglie perseguitate dagli jihadisti costrette a convertirsi all'islam a forza e derubate di tutto. Siamo entrati nelle loro case saccheggiate e distrutte prima dall'Isis poi dai curdi. Siamo stati con loro a messa sotto un tendone dove pregavano per tornare nelle loro case occupate dai tagliagole del Califfato." http://www.lucisullest.it/video-reportage-gli-occhi-della-guerra-sulle-persecuzioni-cristiane-in-iraq/
Asia Bibi gli sposi arsi nel forno e la storia del bicchiere d'acqua. «La legge sulla blasfemia serve a perseguitarci»
Sardar Mushtaq Gill cristiano pakistano di 33 anni sposato con tre figli è uno degli otto legali di Asia Bibi ma più che l'avvocato voleva fare il tecnico. Ha cominciato a cambiare idea quando in prima media all'età di 11 anni si è trovato in classe con 70 musulmani e due cristiani. Un giorno d'estate quando il caldo supera i 40 gradi uno dei suoi compagni cristiani si è alzato per bere un bicchiere d'acqua dal refrigeratore presente in classe. Alla fine della giornata il preside ha preso i tre cristiani da parte: "Quell'acqua non è per voi. Se la bevete i vostri compagni musulmani si offendono" ha detto loro.
«A quelle parole sono scoppiato a piangere» racconta Gill a tempi.it. «Se ho scelto di fare l'avvocato è perché i miei figli non dovessero subire tutte le discriminazioni che io ho subito durante la mia infanzia». Incontriamo l'avvocato della pakistana condannata a morte per blasfemia a Piacenza dove il 3 dicembre ha tenuto una conferenza all'università cattolica del Sacro cuore. Gill è venuto per la prima volta in Italia per visitare il comune piacentino di Borgonovo che ad aprile ha concesso ad Asia Bibi la cittadinanza onoraria. «È un piccolo gesto ma serve per provare a tenere un po' alto il morale» confessa l'avvocato.
Per Asia Bibi la prima donna condannata a morte per blasfemia in Pakistan il prossimo 12 dicembre sarà un triste anniversario che segnerà la sua permanenza in carcere da duemila giorni circa cinque anni e mezzo. Tutto per aver bevuto un bicchiere d'acqua. Il 24 novembre Gill che è presidente dell'organizzazione Lead ha depositato l'appello alla Corte suprema del Pakistan: se anche in terzo grado la donna sarà condannata a morte solo il presidente del Paese Mamnoon Hussain potrà salvarla concedendo la grazia. Altrimenti sarà impiccata.
Avvocato prima del verdetto eravate certi che l'Alta corte di Lahore avrebbe riconosciuto i vostri argomenti. Invece il 24 ottobre ha confermato la condanna a morte per Asia Bibi. Come mai?
Questo processo non si è mai svolto regolarmente fin dal principio. Dal punto di vista tecnico l'Alta corte ha rigettato il nostro appello perché non abbiamo contro-interrogato i testimoni dell'accusa. Dunque è come se avessimo avallato le loro tesi.
Perchè non l'avete fatto?
Perché non c'erano le condizioni. Quando si tratta di insulti blasfemi è quasi impossibile contro-interrogare i testimoni perché si può essere accusati di essere blasfemi a propria volta. L'avvocato che ha condotto il processo il signor Chaudry è musulmano ed era tremendamente sotto pressione così come il giudice. In aula era presente un gruppo di estremisti islamici venuti per far sentire la loro presenza che rumoreggiavano e gridavano in continuazione slogan: "Allahu akbar" (Dio è il più grande) e "blasfema!". In casi precedenti di blasfemia un giudice era stato ucciso così il nostro voleva chiudere in fretta il processo. Chaudry voleva contro-interrogare i testimoni ma…
Ma?
Non è proprio stato possibile. Gli avvocati dell'accusa sono molto aggressivi li conosciamo. Si occupano solo di casi di blasfemia ed erano legati ai gruppi estremisti presenti in aula. Abbiamo l'ufficio davanti al loro a Lahore e non ci hanno mai salutato né stretto la mano. Se potessero ci aggredirebbero. Sono loro che hanno imposto restrizioni agli avvocati della difesa. Infatti solo Chaudry poteva condurre il processo. E non è l'unica irregolarità.
Quali sono le altre?
Secondo la legge solo i più alti ufficiali di polizia possono occuparsi dei casi di blasfemia. Ma questo non è avvenuto per Asia Bibi. Durante il primo grado di processo il suo avvocato difensore è stato accolto in tribunale dal cancelliere che gli ha puntato direttamente una pistola alla testa. È questo che intendo quando parlo di pressioni.
La Corte suprema accetterà la vostra richiesta di appello?
Non lo sappiamo ma siamo fiduciosi perché in altri casi precedenti di blasfemia è avvenuto. Nell'Alta corte c'era troppa pressione nella Corte suprema no.
Il marito di Asia Bibi ha già chiesto la grazia al presidente del Pakistan.
Sì ma io temo che questa strada sia difficile da praticare. Ovviamente spero che possa intervenire ma la maggioranza del Paese lo metterà sotto pressione. Avrebbe bisogno di coraggio e forse le pressioni dei governi internazionali potranno aiutare. Ma la cosa più semplice sarebbe ottenere l'assoluzione dalla Corte suprema. Io temo che questa decisione però richiederà almeno un anno forse due.
Asia Bibi è pronta a scontare altri due anni di carcere?
Suo marito l'ha incontrata settimana scorsa e l'ha trovata molto depressa. Quando le hanno detto che l'Alta corte aveva rigettato l'appello si sentiva frustrata non capiva e ha perso ogni fiducia nei giudici. Sta male anche fisicamente e inizia a manifestare qualche problema di ordine psicologico. La sua prigione purtroppo è peggiore delle altre.
Perché?
Per lei è un doppio supplizio. La prigione è già una punizione in sé ma lei è in isolamento perché si teme che qualcuno possa assassinarla come avvenuto in altri casi in carcere per gli accusati di blasfemia. La sua cella poi è piccolissima non c'è luce naturale ed è molto buia.
Come si può arrivare ad uccidere un imputato in carcere?
Questo succede perché i giudici stessi e l'islam giustificano tali azioni. Ho portato con me alcune sentenze che fanno capire perché questa violenza si scatena solo quando ad essere accusati di blasfemia sono i cristiani. In una sentenza ad esempio la Corte scrive: "Nessun musulmano può essere condannato a morte per blasfemia se nega chiaramente le accuse e afferma di essere un vero musulmano". Si capisce? Non ha bisogno neanche di testimoni mentre per i cristiani le regole sono diverse
Cioè?
Si dà per scontato che i cristiani siano blasfemi perché non credono in Allah. Ecco perché per condannarli a morte basta anche una sola persona che renda testimonianza per iscritto. Una solo mentre per altri reati non è così. In un'altra sentenza di condanna a morte di una coppia cristiana una Corte ha citato letteralmente un caso tratto dalla storia islamica nel quale si racconta che un uomo cieco uccise la schiava da cui aveva avuto due figli perché questa insultava Maometto. E quando Maometto chiese all'uomo perché l'avesse uccisa lui rispose: "Perché ti insultava". Allora Maometto gli avrebbe detto che l'assassinio era giusto. Si capisce? Al Corano agli hadith e alla storia islamica ci si appella nelle sentenze dei tribunali non alla legge. E quando un giudice giustifica in base all'islam in una Corte l'uccisione di un cristiano è normale che poi la gente si faccia giustizia da sola per strada.
I dati però dicono che tra il 1987 e il 2014 1.438 presone sono state accusate di blasfemia: la metà di queste erano musulmane. Dunque anche loro soffrono per questa legge.
Certo ma c'è una differenza. Non solo ai musulmani basta negare le accuse per essere assolti quando sono implicati loro non c'è mai la violenza che vediamo con i cristiani. Faccio due esempi. Nel 2005 un professore musulmano molto importante è stato accusato di blasfemia per aver insultato il Profeta. Gli ulema i dottori della legge delle varie sette islamiche si sono riuniti a consiglio e dopo aver sentito le parti hanno deciso che il professore era un buon musulmano e non era colpevole.
E il secondo caso?
L'anno scorso gli studenti di una scuola coranica sono rientrati dopo le vacanze estive e hanno pulito le classi. Tra le cartacce bruciate all'esterno dell'edificio un passante ha riconosciuto una pagina del Corano. Allora hanno accusato uno dei ragazzi di blasfemia. Ancora gli ulema si sono riuniti e hanno deciso che nonostante una pagina del Corano fosse davvero stata bruciata siccome quel ragazzo era minorenne e musulmano di sicuro non aveva davvero intenzione di farlo.
Non l'aveva fatto apposta.
Esatto. Ma se al suo posto ci fosse stato un cristiano? L'abbiamo appena visto: a inizio novembre una coppia di cristiani è stata torturata e poi bruciata viva perché la donna era stata accusata di avere bruciato una pagina del Corano. La legge è la stessa ma il trattamento delle persone cambia. I cristiani non saranno mai al sicuro fino a quando ci sarà la legge sulla blasfemia.
Neanche lei è al sicuro da quando ha deciso di intraprendere la carriera di avvocato.
Nel 2013 hanno crivellato la mia casa di colpi di arma da fuoco. Da allora mia moglie è molto preoccupata ma ogni cristiano viene discriminato di continuo. Quando un mio amico musulmano mi chiede cosa penso del Corano io non posso rispondere. E non posso neanche dire che Gesù è figlio di Dio perché altrimenti mi accuserebbero di avere detto che Maometto è un falso profeta. È così che Asia Bibi è stata accusata ed è per questo che le Chiese hanno chiesto a tutti i cristiani di non parlare della propria fede con i musulmani.
Quando hanno fatto questa richiesta?
Specialmente dopo l'11 settembre quando la situazione è peggiorata le Chiese hanno deciso di non diffondere in nessun modo il cristianesimo anche se la Costituzione ce lo consente come diritto. Hanno ordinato a tutti di non parlare della propria fede con i musulmani. Così si può dire che il vero scopo della legge sulla blasfemia sia stato raggiunto.
Quale scopo?
Questa legge è fatta apposta per perseguitare i cristiani. L'obiettivo degli estremisti è impedire che il cristianesimo si diffonda. Ecco perché questa legge deve essere modificata. Perché cancella la nostra libertà religiosa la nostra libertà di espressione e gli altri nostri diritti fondamentali.
Lei però non si è lasciato intimidire.
Io so di rischiare la vita ma non mi importa. Fare l'avvocato non era il mio piano è la mia vocazione. È la strada che Dio ha scelto per me e Lui mi sostiene nel percorrerla. E poi ho sempre avuto il piglio giusto. Quando all'università un professore di diritto si è messo a dire che l'Occidente era civilizzato solo perché i suoi popoli hanno seguito il Corano e che Gesù non era davvero figlio di Dio io mi sono alzato e gli ho detto: "Perché parla di queste cose? Non è la sua materia". Lui si è zittito si è scusato e ha ripreso a fare lezione.
 http://www.lucisullest.it/asia-bibi-gli-sposi-arsi-nel-forno-e-la-storia-del-bicchiere-dacqua-la-legge-sulla-blasfemia-serve-a-perseguitarci/
(Leone Grotti) (Tempi 05/12/2014)
<div id="fb-root"></div> <script>(function(d s id) { var js fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js fjs); }(document 'script' 'facebook-jssdk'));</script>
<div class="fb-post" data-href="https://www.facebook.com/video.php?v=1540115119561885" data-width="466"><div class="fb-xfbml-parse-ignore"><a href="https://www.facebook.com/video.php?v=1540115119561885">Pubblicazione</a> di <a href="https://www.facebook.com/pages/Movimento-Marcello-20/1436140396626025">Movimento Marcello 2.0</a>.</div></div> svendita utility acqua luce gas affamare il popolo
===============================
dove l'imperialismo della NATO Spa Fma 322 CIA diventa genocidio ed aggressione ei popoli liberi e sovrani per agenda Talmu NWO! ] [ VIDEO di Ruptly 20.12.2014 Ukraine: Donetsk Airport Three unidentified lights were seen hovering in the skies above Donetsk Airport on Friday coinciding on the same day shooting could be heard in the area. --..
La web-camera ha ripreso queste luci strani sopra Donetsk. Forse qualcuno sa che cos'e'?
https://www.youtube.com/watch?v=YnYMtwhsIEk sembrano razzi luminosi che si usano per illuminare la notte e per vedere se viene messo in atto un attacco notturno oppure per puntare l'artiglieria!
================
19.12.2014 Kiev Ricordate ieri il post dello sciopero dei conduttori di tram? I lavoratori hanno promesso il sciopero indeterminato finche non pagano i stipendi dovuti. Sta mattina la stampa ucraina ha diffuso la notizia che il sciopero non c'e' piu' senza pero chiarire il perche' (in quanto i stipendi non sono stati pagati).
Mi hanno incuriosito i commenti sotto un articolo che descrivevano il fatto che la sera (cioe' quando i giornalisti non ci sono piu') dai lavoratori e' ...
Altro... Виталий Махинько
Під вечір у Дарницьке трамвайне депо приїхали співробітники СБУ які почали допитувати робітничих активістів «Київпастрансу» та представників профспілки «Трудова солідарність». У профспілці це розцінюють як тиск на протестувальників.
Влада включає репресивну машину проти активістів в дусі Радянського Союзу. Під покровом ночі коли вже немає журналістів із протестуючими починають «роботу» спецслужби. Вчора проти працівників «Київпастрансу» кинули міліцейський спецназ сьогодні – СБУ. При тому що протест має виключно соціальний характер а вимоги протестуючих – повністю законні: люди доведені до відчаю змушені напівголодними виходити на роботу. Обов'язково ще раз підниму це питання на наступному засіданні Ради ОБСЄ адже сьогодні на активістів соціальних рухів постійно здійснюється тиск. 31 жовтня я вже повідомляв на засіданні Ради ОБСЄ про факти переслідування активістів соціальних протестів. Тоді представник від України при ОБСЄ пообіцяв провести розслідування наведених фактів порушення прав українців.
========================
di Alexey Smirnov. 19.12.2014
la traduzione della scritta sotto le foto:
Alexey Smirnov: "C'era una volta minatore Senia lavorava lui lavorava ed ecco di punto in bianco a Kiev e' successo il colpo di stato la presa del potere violenta dalla gente armata e Senia al improvviso e' stato annunciato separatista e terrorista. Allora e' uscito Senia dalla miniera e' ha cominciato ad aiutare la gente che non ha neanche una kopeyka in tasca. Adesso lui gira con me ad aiuta alla popolazione del Sud-Est. Cosi siamo noi i più ricercati "criminali" dell'Ucraina."
Alexey Smirnov regista russo lavora in Donbass fin dall'inizio della guerra come volontario della missione umanitaria che prima di tutto riguarda i famigli con bambini e gli anziani. Contemporaneamente filma e documenta gli eventi. Nella sua pagina FB numerosi video e foto da Donbass.
Alexey Smirnov ha aggiunto 7 nuove foto.
Жил был шахтер Сеня работал себе работал вдруг в Киеве произошел вооруженный захват власти и он вдруг стал врагом народа отработав в шахте всю жизнь. Теперь его называют сепаратистом террористом. Вылез человек из шахты и начал помогать людям без копейки в кармане теперь он ездит со мной и помогает населению юго-востока. Вот такие вот мы самые разыскиваемые преступники Украины.
=======================
Peter Iiskola ha condiviso la sua foto.
Autori non identificati hanno cercato per due volte di far saltare Crimea procuratore Natalia Poklonsky.
-----------
Secondo "Rossiyskaya Gazeta" un grande sacco di esplosivo è stato trovato nella notte del 18 agosto presso l'ufficio del pubblico ministero di Crimea. Secondo gli esperti il raggio effetto dell'esplosione sarebbe stato 350 metri. Un'esplosione potrebbe causare numerose vittime. Nel mese di novembre alcune persone non identificate inviato per posta una busta con esplosivo al procuratore Crimea Natalia Poklonsky.
Notizie originale RT in russo:
http://russian.rt.com/article/65290 Peter Iiskola
Unidentified perpetrators tried twice to blow up Crimean Prosecutor Natalia Poklonsky.
According to "Rossiyskaya Gazeta" a big bag of explosives was found on the night of 18 August in the Crimean prosecutor's office. According to experts the effect radius of the explosion would have been 350 meters. An explosion could result in numerous casualties. In November some unidentified people sent by mail an envelope with explosives to the Crimean prosecutor Natalia Poklonsky.
Original news RT in Russian:
http://russian.rt.com/article/65290
Il ministro della Difesa polacco Tomasz Siemoniak ha detto che la Polonia è pronta per accogliere il personale militare ucraino e lituano che fara' il servizio militare nella brigata ucraino-polacco-lituana congiunta: "Sono molto lieto che il presidente ucraino Petro Poroshenko e' riuscito a vedere le infrastrutture e che tutto è pronto per l'arrivo dei funzionari ucraini e lituani" ha detto Siemoniak a Lublino oggi dopo che la delegazione ucraina guidata da Poroshenko ha visitato la base del futura brigata congiunta. Egli ha aggiunto che e' interessato che l'arrivo del personale militare ucraino e lituano avvenga piu' presto possibile. "Credo che dopo le dichiarazioni di oggi di Mr. President Poroshenko possiamo contare sui primi mesi del prossimo anno" ha detto Siemoniak parlando del'inizio del lavoro della brigata. Ha detto che il primo gruppo ucraino dovrebbe includere 18 ufficiali e che la questione del loro invio in Polonia sarà discussa dai ministeri della difesa dei due paesi la prossima settimana.
http://en.interfax.com.ua/news/general/240656.html
Turchinov: "L'Ucraina deve smettere di importare gli armamenti dalla RUssia e adeguarsi ai standard della NATO."
In poche parole gli USA hanno riservato per loro un altra fetta del mercato degli armamenti. Questa volta hanno rubato la fetta russa a costo di distruggere l'Ucraina.
http://en.interfax.com.ua/news/general/240543.html
aurizio Catozzi 16 dicembre alle ore 20.06
Notizie direttamente da Debalzevo questo e quello che vedono le persone che ci sono là...... Republicani - retirano(anche se in 30 min. possono tornare alle posizioni(per fortuna)):
ucraini- non stanno ritirando niente anzi: hanno portato qua ancora piu armi( soldati carroarmati 'grad' ecc. sul tutto i fronte ( nella mia citta compreso)
In piu sono stati chiusi per aerie civili aeroporti di CharkovZaporiggie Dnepropetrovsk ( ce guardia militare )- e sono gia arrivati (con aerie- trasporto)soldati e armi (+pesanti) dei nato(!!!!)gruppi militari private. Adesso non mi ricordo la cifra essata ma piu meno solo di soldati 15 mila e stanno arrivando ancora.
Questi sono nottizie. Sono piu convinta che sara una provocazione puoi agresione con scopo di
- ammazare le republiche
- attacare la Cremea ( gridando; "Crimea appartiene ad 'ucraina')- PROVOCANDO LA GUERRA CON LA RUSSIA!!!
Anche perché questo era lo scoppo iniziale e non e MAI STATO CAMBIATO!
Putin dovra per forza rispondere altrimenti perdera tutto: immig fiduccia del popolo prezidenza e la vita. Lui ancora sta aggrapando a tutto per NON FARE LA GUERRA pur troppo usa non si fermeranno- ce troppo in gioccho LA PADRONANZA SUL MONDO.
Puo finire in tutti modi ...................... anche con la guerra nucleare.
Spero tanto di sbagliare ma tutto va in quella direzione e non e Ucraina(POPOLO!!!!) il nemico vero; ma usa... e per arrivare colpire loro si usera..... puoi immagginare da solo. Io spero di sbagliare TANTO.
=================
di Кузнецов Владислав 17.12.2014 la traduzione della scritta sotto la foto:
"Sig. Poroshenko ha regalato i suoi "dolci giocatoli" ai bambini di Donbass per Natale e Capodanno. Rendiamo ci conto: sulla foto XXI sec. Ucraina - Europa. Capiamoci bene cosa sono "i frutti del Vangelo di Maidan".
Кузнецов Владислав Г-ин Порошенко подарил свои " добрые игрушки" детям Донбасса на Рождество и Новый год... осмыслите это фото..21 век Украина - це Европа. Осмыслите "плоды Евангелия Майдана" Zhenia Moskalevich
di Ruptly 20.12.2014
Graham Phillips sta parlando con i miliziani della Novorossia filmando contemporaneamente il vecchio terminale dell'aeroporto di Donetsk. Fate caso si sentono esplosioni Graham chiede se sono le mine invece il miliziano dice che gli ucraini sparano dai BUK*.
https://www.youtube.com/watch?v=C9WYJAkehlA
Buk (missile) - https://it.wikipedia.org/wiki/Buk_(missile)
===================
Cecilia Trujillo
EN EL NOMBRE DEL PADRE EN EL NOMBRE DEL HIJO Y DEL ESPÍRITU SANTO AMÉN . SANTÍSIMA TRINIDAD.HOY TE DOY LAS GRACIAS NUEVAMENTE POR OTRO DIA MÁS SEÑOR JESÚS TE PIDO EN EL NOMBRE DE JESÚS POR TODOS MIS AMIG@S EN CRISTO JESÚS AYUDAL@S EN SU VIDA EN SUS PRUEBAS. HASNOSSENTIR QUE TU SIEMPRE ESTAS CON NOSOTROS GRACIAS PADRE SANTO POR EL AMOR QUE NOS TIENES A CADA UNO Y NOS AMAS TANTO A CADA POR NUESTRO NOMBRE Y NOS AMAS Y AMARÁS NOS CUIDAS Y CUIDARÁS SIEMPRE.AMÉN DIOS LOS BENDIGA AMIG@S FELIZ Y BENDITO DÍA TENGAN HOY Y SIEMPRE AMÉN ...
====================== Intolleranza Spa 13 dicembre 2014 DOSSIER & APPROFONDIMENTI un sistema gestito da 35 associazioni ha alimentato per anni un tessuto di segregazione per continuare a spartirsi un tesoro da 24 milioni di euro.
L'inchiesta sul caso «Mafia capitale» non ha stupito più di tanto chi lavora nell'ambito dell'assistenza ai migranti e alle comunità Rom e Sinti: sono anni infatti che viene denunciato un sistema di malaffare che si muove intorno ai campi.
È quello che ha fatto anche l'Associazione 21 luglio l'unica a lavorare coi Rom sul territorio nazionale che per statuto non può accedere a finanziamenti pubblici una decisione dettata dalla necessità di essere indipendenti e l'inchiesta ha dimostrato quanto sia importante esserlo.
Sei mesi fa l'associazione ha presentato un rapporto dal titolo emblematico: «Campi nomadi Spa». Un documento che spiega come un flusso di denaro incontrollato esca dalle casse comunali e vada a tutto l'indotto che si muove intorno al sistema campi in maniera poco trasparente e molto dubbia. L'80% dei 24 milioni di euro spesi nel 2013 dal Comune di Roma per le comunità Rom è stato dato tutto in affidamento diretto senza bando a 35 organizzazioni. È chiaro quindi che questa mancanza di controllo e monitoraggio renda facile per la malavita e la criminalità inserirsi nelle maglie molto larghe di questo sistema.
Secondo Carlo Stasolla dell'Associazione 21 luglio «il motivo per cui c'è voluto tanto tempo per smascherare il sistema dipende dal fatto che siamo un paese ancora poco civile dove il diritto è poco presente e dove le riforme e i cambiamenti vengono fatti dalla magistratura e non dalla legge ordinaria. Il rapporto che abbiamo presentato realizzato nel giugno scorso quando campo per campo insediamento per insediamento avevamo spiegato come si muove il denaro e con che consistenza è stato acquisito da chi oggi indaga sull'inchiesta. La ricerca a quel tempo non ha avuto un ampio risalto sappiamo che fu acquisita dal comune di Roma poi purtroppo trovandoci in un paese in cui il livello di democrazia è estremamente basso abbiamo dovuto attendere che si muovesse un procuratore della Repubblica per fare luce anche su questo».
Per ora le indagini riguardano solo l'insediamento di Castel Romano ma l'attenzione si sta spostando su un altro caso quello del Best House Rome per il quale il sindaco Marino sembra avere in programma una visita ispettiva. Una sorta di struttura di accoglienza in realtà una ex fabbrica tuttora accatastata come tale presa in gestione da un'associazione che è nata poco dopo l'elezione a sindaco di Alemanno un'associazione che quindi non ha una storia ma che ha avuto subito quest'appalto milionario per accogliere e concentrare all'interno di questi "loculi" stanze di 12 metri quadrati senza finestre 300 persone Rom. Una struttura priva di qualsiasi autorizzazione e malgrado questo una struttura con la quale tramite affidamento diretto il Comune di Roma ha stipulato una convenzione per cui per ogni persona venivano concessi ai gestori più di 600 euro al mese. Se pensiamo che i nuclei famigliari variano in media dalle 5 alle 10 persone la matematica vuole che per ogni famiglia venissero affidati all'associazione dai 3000 ai 6000 euro.
Il pensiero torna ai fatti di Tor Sapienza. Possibile che in un quartiere storicamente tranquillo e multietnico l'intolleranza si sia scatenata contro una struttura che accoglieva minori stranieri non accompagnati? No. Scopriamo infatti in queste ore che l'ombra dell'organizzazione gestita da Buzzi cercava di intimidire la cooperativa sociale «Un Sorriso» perché entrasse nel loro giro.
L'intolleranza è ancora la motivazione per cui non si riesce a superare la segregazione delle comunità Rom. A questo scopo sempre l'Associazione 21 luglio ha inviato al sindaco un documento in cui si propongono sette obiettivi per superare il sistema campi: l'istituzione di un ufficio di scopo che abbia la funzione di lavorare per la chiusura degli insediamenti formali presenti nella capitale; l'elaborazione di una ricerca che analizzi nello specifico durante il tempo di tre mesi quelli che sono i bisogni e le competenze delle persone che vivono negli insediamenti; l'azione di monitoraggio; la formazione degli operatori; la chiusura del campo attraverso la ricerca lavorativa e la ricerca abitativa. Tutte azioni che devono essere combinate tra loro e che passano attraverso una riconversione del denaro oggi speso per la gestione e il mantenimento del sistema campi a percorsi in cui i soldi sono realmente destinati all'inclusione e quindi vadano ad aiutare le famiglie Rom a uscire da questi ghetti etnici e iniziare un percorso di vera e reale cittadinanza. Uno dei punti riguarda l'informazione e la comunicazione: significa far conoscere la storia e la cultura di un popolo formato da cittadini a pieno titolo dell'Unione Europea; ma significa anche per chi fa informazione non alimentare messaggi svianti. L'integrazione è possibile perché le persone sanno accogliere come l'Italia l'ha dimostrato più volte nel corso della storia. L'intolleranza è un mezzo nella bocca di chi a fini personali cerca di guadagnarci qualcosa. Susanna Ricci Tratto da: http://www.riforma.it/
========================
Guerra al Califfato grandi coalizioni e magri risultati [[ finché 1. la sovranità monetaria non ritornerà ai popoli schiavizzati da rothschild; 2. la shariah non verrà condannata il terrorismo non potrà finire! 8 dicembre 2014 DOSSIER & APPROFONDIMENTI
Tempo di bilanci per l'operazione statunitense "Inherent Resolve" e le iniziative belliche condotte dalla Coalizione internazionale mobilitatasi contro lo Stato Islamico instaurato nei territori di Iraq e Siria.
http://www.notizievangeliche.com/category/dossier-approfondimenti/
Afghanistan bilancio di 13 anni di guerra 7 dicembre 2014 DOSSIER & APPROFONDIMENTI
Bruxelles il vertice dei ministri degli Esteri della Nato (1 e 2 dicembre 2014) ha segnato di fatto la fine della lunghissima missione Isaf in Afghanistan e l'inizio di Resolute Support un'altra missione militare internazionale questa volta non di combattimento ma di addestramento e sostegno delle truppe dell'esercito nazionale afgano.
==================
Usa il potere di acquisto lgbt vale ben 1000 miliardi di dollari. Capito perché nessuno osa più dire «ba»? 18 dicembre 2014 DOSSIER & APPROFONDIMENTI Quanto vale l'economia arcobaleno? Negli Stati Uniti il potere d'acquisto della comunità gay è stato calcolato intorno ai mille miliardi di dollari – ed erano 800 miliardi solo due anni fa. Si spiega così il clamoroso caso Barilla: a un solo anno di distanza dalla celebre frase pronunciata dal presidente del gruppo a Radio24 («Non farei mai uno spot con una famiglia omosessuale») il brand è passato negli Usa dalla gogna mediatica e dal boicottaggio – che portarono a sfiorare il disastro commerciale in un Paese dove l'azienda detiene il 30 per cento del mercato della pasta – ad essere indicato (e soprattutto valutato) come marchio modello in cima alla lista delle corporation gayfriendly stilata dalla potentissima Corporate equality index praticamente la Stantard&Poor's del rating arcobaleno.
La Barilla per ribaltare la classifica si è affidata a quello che Newsweek ha definito il «gay più potente d'America» David Mixner esperto nella trasformazione di pratiche aziendali antidiscriminatorie in strategie di marketing globale.
Un caso scuola quello della multinazionale di Parma. Ideale per raccontare il nuovo dogma dell'economia globale dettato dalla realtà americana e spiegato in una lunga inchiesta-outing sull'ultimo numero di The Advocate l'autorevole magazine della comunità Lgbt (lesbiche gay bisessuali e transgender) secondo cui l'«economia globale ha imparato che quello che va bene per Lgbt va bene per il business; stare dalla loro parte vuol dire conquistare i mercati e avere la strada spianata per il successo». Anche se non è poi così automatico ottenere la tripla A.
Prendete Burger King che all'ultimo San Francisco Pride ha prodotto un sandwich impacchettato con una carta arcobaleno e la scritta «Siamo tutti uguali dentro» con tanto di conseguente video virale su Youtube . Bene quello che per il Washington Post è stata «una sfacciata e maldestra operazione di marketing per piacere alla comunità gay» è stato bocciato dalla Corporate equality index la quale ha assegnato a Burger King solo 55 punti (contro i 100 conquistati della Barilla) perché come ha scritto il direttore del magazine lesbo online Autostraddle Riese Bernard «mangiare hamburger non è e non sarà mai progressista anche se impacchetti l'hamburger con la carta arcobaleno».
Più che di diritti civili e pratiche egalitarie infatti sembra una prosaica questione di mercato ed è partita la corsa a conquistarlo. Nonostante sia certificata con il timbro del politicamente corretto anche l'economia arcobaleno non sfugge alla classica dinamica capitalista. Business Insider ha messo in fila numeri e percentuali per spiegare come dalle compagnie aeree ad Apple a Budweiser a Coca-Cola al cibo biologico e di qualità ma soprattutto le aziende della moda e del lusso puntano sulla comunità gay perché domina il consumo e impone le regole del consumo di tendenza.
Gay e lesbiche compiono il 16 per cento di uscite per shopping in più del consumatore medio con una spesa media superiore addirittura del 25 per cento. Soprattutto i gay praticano lo shopping il 30 per cento in più rispetto agli etero con una spesa media annuale di 2.500 dollari in più. Il 26 per cento dei gay si dice disposto a pagare di più per prodotti di qualità inoltre – e questo è un aspetto fondamentale per le strategie di marketing dei grandi marchi – il 65 per cento dei gay e il 64 per cento delle lesbiche dichiarano il piacere di consigliare le loro scelte ad altri.
Secondo un'indagine della Prudential nel 2012 il reddito medio pro capite nella comunità Lgbt è di circa 61.500 contro i 50mila dollari della media americana ma è il quadro economico-culturale in generale a fare la differenza: sono più istruiti (dieci punti oltre la media nazionale dei laureati) meno indebitati meno disoccupati (due punti sotto la media nazionale) finanziariamente più attrezzati nei piani pensione. Una forza complessiva calcolata in mille miliardi un bacino di ricchezza che solo un imprenditore suicida può trascurare.
E The Advocate rivela che il Global equity fund un fondo misto pubblico-privato istituito nel 2011 dall'allora segretario di Stato Hillary Clinton per sostenere i diritti Lgbt opera «dietro un velo di segretezza nel mondo attraverso la rete diplomatica che sostiene le multinazionali americane nelle campagne per i diritti Lgbt». Jesse Bernstein uno dei dirigenti del programma conferma che «si tratta di un lavoro molto sensibile e quindi non posso spiegare – dice – come agiamo in certi Paesi per finanziare attivisti che si battono contro le discriminazioni contro i diritti Lgbt».
C'è una alleanza tra Global equity fund e il Corporate equality index spiega Todd Sears fondatore di Out leadership una delle lobby per il sostegno delle carriere dei gay nell'industria americana «perché spesso in Stati come ad esempio la Russia l'Uganda o la Nigeria gli interessi del governo americano e delle multinazionali americane coincidono. Le culture sono diverse le pop star sono popolari in un luogo e non in altri certi film funzionano in un Paese e non in un altro. Ma c'è una cosa che tutti capiscono il business. Contrastare i diritti Lgbt è andare contro il business».
Thom Lynch leader della comunità Lgbt di San Francisco parla di «investimento strategico» dove la promozione politica di valori culturali a livello diplomatico e la forza del corporale America alla fine otterranno effetti sul profilo legislativo a favore delle comunità gay in molti Stati. «Chiunque voglia fare business a livello globale sa che la storia sta andando in una direzione e nessuno vuole essere escluso dall'onda – dice -. L'idea di stare dalla parte giusta della Storia – conclude il giornalista di The Advocate – serve alla causa della comunità gay e ai fatturati delle corporation».
di Marzio G. Mian Da il http://www.ilgiornale.it/http://www.iltimone.org/
http://www.notizievangeliche.com/usa-il-potere-di-acquisto-lgbt-vale-ben-1000-miliardi-di-dollari-capito-perche-nessuno-osa-piu-dire-ba/
Siria oltre 230 cadaveri in una fossa comune: massacrati dallo Stato islamico 19 dicembre 2014 DOSSIER & APPROFONDIMENTI SIRIA_-_conflitto La carneficina è avvenuta ad agosto nel villaggio di Kashkiya nella provincia orientale di Deir al-Zour. I corpi appartengono a membri della tribù Sheitat e sono in grande maggioranza non combattenti. I capi della tribù non hanno voluto allearsi alle milizie jihadiste; la vendetta dei terroristi ha causato la morte di almeno 900 persone.
Damasco (AsiaNews/Agenzie) – Le milizie dello Stato islamico (SI) hanno ucciso e gettato in una fossa comune nel villaggio di Kashkiya nell'est della Siria i corpi di oltre 230 persone "la maggior parte dei quali civili". È quanto riferiscono gli attivisti dell'Osservatorio siriano per i diritti umani gruppo con base in Gran Bretagna secondo cui le vittime sarebbero membri di una tribù che ha combattuto la scorsa estate contro il movimento jihadista nella provincia di Deir al-Zour. La fossa comune è stata scoperta dopo che i vertici dello SI hanno concesso ai membri rimanenti della tribù Sheitat di fare rientro nelle loro case. Una concessione annunciata dal leader Abu Bakr al-Baghdadi a condizione di una resa totale e con la minaccia di uccidere eventuali "traditori".
Il mese scorso le Nazioni Unite avevano rilanciato alcuni rapporti provenienti da fonti interne al Paese che parlavano di massacri avvenuti lo scorso mese di agosto nella zona. Per gli esperti la carneficina è frutto della rappresaglia messa in atto dai jihadisti contro quanti opponevano resistenza nella zona; l'area per i terroristi riveste un'importanza strategica per il controllo delle fonti petrolifere attorno alla cittadina di Mohassan.
Un sopravvissuto ha raccontato gli orrori perpetrati dalle milizie islamiste che hanno "appeso numerosi cadaveri ai muri mentre io e la mia famiglia cercavamo con tutti i mezzi di scappare". A riprova delle violenze jihadiste vi sono anche diversi video pubblicati in rete in cui emergono le decapitazioni di massa compiute ai danni dei membri della tribù Sheitat.
Nelle immagini si vedono alcuni combattenti deridere le vittime prima di ucciderle nel contesto di esecuzioni sommarie; in alcuni casi i terroristi avrebbero prelevato persone ferite dai letti di ospedale per poi decapitarle. Le uccisioni di massa sarebbero una risposta all'interruzione dei negoziati fra i due fronti per il rifiuto opposti dai capi e dagli anziani della tribù di fornire il loro sostegno ai miliziani.
Il ritrovamento di ieri porta a 900 il numero dei membri della tribù Sheitat uccisi nel corso dell'estate.
Dall'inizio della rivolta contro il presidente siriano Bashar al Assad nel 2011 oltre 32 milioni di persone hanno abbandonato la Siria e altri 76 milioni sono sfollati interni. Almeno 200mila le vittime del conflitto molte delle quali civili. Proprio nel contesto del conflitto siriano è emerso per la prima volta nella primavera del 2013 in tutta la sua violenza e brutalità lo Stato islamico; da quel momento ha iniziato una rapida avanzata nei territori della regione strappando ampie porzioni di territorio a Damasco e Baghdad e imponendo un vero e proprio regno del terrore.
Fonte: http://www.asianews.it/
http://www.notizievangeliche.com/siria-oltre-230-cadaveri-in-una-fossa-comune-massacrati-dallo-stato-islamico/
==========================
Kenya strage di operai cristiani. È caccia ai lavoratori «infedeli» Guerra al Califfato grandi coalizioni e magri risultati [[ finché 1. la sovranità monetaria non ritornerà ai popoli schiavizzati da rothschild; 2. la shariah non verrà condannata il terrorismo non potrà finire! ]] Le milizie islamiche somale uccidono 36 persone alcuni decapitati. Dormivano per terra sotto tende di fortuna. Teloni arancioni fissati al suolo dai sassi. L'una di notte gli spari in aria il risveglio improvviso. Il sopravvissuto Peter Nderitu racconta alla Reuters di essersi salvato buttandosi in una buca mentre i suoi compagni cavapietre venivano interrogati. Sdraiati su due file fuori dalle tende domanda secca che vale la vita: recitare la Shahada la professione di fede islamica. Chi non la sa un colpo alla nuca.
Trentasei cadaveri nel vento del mattino maglie colorate uomini ragazzi chi con le scarpe chi a piedi nudi. Almeno due decapitati in quella che sarà ricordata e probabilmente dimenticata come la strage della cava di pietra. Una piccola miniera artigianale a cielo aperto senza guardie di proprietà di un musulmano (come la maggioranza degli abitanti del Nord-Est del Kenya di etnia somala). Le vittime venivano da lontano distretto di Nyeri dove si gode un'ottima vista sul monte Kenya ora disertato dai turisti.
Lavoratori migranti possibilmente cristiani: sembra questo l'identikit delle vittime più ricercate dall'«ufficio esecuzioni di massa» degli estremisti islamici in Africa. Dalla filiale di Boko Haram in Nigeria a quella di Al Shabaab gli affiliati somali di al Qaeda che stanno terrorizzando il Kenya: a dieci giorni (e pochi chilometri) dal massacro di civili in pullman ieri una cinquantina di miliziani coi kalashnikov hanno mosso guerra a una squadra di cavatori di pietra addormentati.
Ai 28 morti di novembre (in gran parte insegnanti che andavano a casa per le feste) si aggiungono ora gli uomini con il piccone che non andavano da nessuna parte. Le cave non chiudono viaggiare costa. E chi poteva tra le migliaia di immigrati mossi dal bisogno di lavoro è già scappato da quell'angolo di Kenya settentrionale che ha come principale città Mandera al confine con la Somalia. I corpi degli spaccapietre sono stati portati alla vicina pista di volo militare per l'ultimo viaggio a casa la stessa pista diventata rifugio di una cinquantina di cristiani che si rifiutano di scappare sulle strade troppo pericolose.
Con i centri turistici del Sud più presidiati (o già deserti) con la difficoltà di replicare raid come quello del 2012 allo shopping center di Nairobi frequentato da stranieri e gente abbiente i miliziani di Al Shabaab («I giovani») prendono di mira gli operai e la piccola borghesia della cultura i cavapietre e gli insegnanti tutti «infedeli» venuti da fuori. Perché sono «soft target» obiettivi facili e perché colpirli significa soffiare sulle divisioni etnico-religiose promuovere guerre tra poveri. La pancia piena l'auto e magari l'appartamento in città non conciliano meglio con l'ecumenismo?
Dall'altra parte del continente in Nigeria Boko Haram adotta una strategia simile pur con un ventaglio più ampio di obiettivi (preferibilmente civili). Nella logica del gruppo (il cui nome significa «vietata l'educazione occidentale») scuole e studenti sono un bersaglio per così dire «obbligatorio». Ma come spiegare il massacro di 48 pescivendoli dieci giorni fa a Doron Daga estrema punta nord-est del Paese? Li hanno bloccati mentre andavano a comprare il pesce sul Lago Chad: alcuni sgozzati altri affogati con mani e piedi legati. Non un caso isolato: gli attacchi hanno distrutto il mercato ittico in quel pezzo di Africa. Per Boko Haram colpire 48 pescivendoli serve a gettare la rete della paura costringere la gente alla fuga o a passare sotto la propria «protezione».
Colpire gli immigrati o le minoranze non rischia di alienare la maggioranza locale anzi. In Iraq l'Isis ha adottato questa strategia per esempio cooptando i sunniti contro i vicini di casa Yazidi oppure a Mosul l'estate scorsa sequestrando 40 muratori indiani e uccidendoli il giorno dopo: quaranta nuovi posti di lavoro. Dieci anni fa i precursori dell'Isis massacravano i disoccupati sunniti: una delle stragi più sanguinose nel 2005 in una piazza di Bagdad quartiere sciita: un'autobomba uccise oltre 80 manovali che all'alba aspettavano un finestrino abbassato e l'offerta di un lavoro a giornata. Manovali pescivendoli spaccapietre: non valgono un riscatto e non hanno la scorta. (Michele Farina) (Corriere della Sera 03/12/2014) http://www.lucisullest.it/kenya-strage-di-operai-cristiani-e-caccia-ai-lavoratori-infedeli/
ma se l'Onu: calpesta i diritti umani e difende il nazismo della Sharia e satanisti Farisei rothschild hanno rubato il signoraggio bancario ai popoli poi è normale che ci deve essere il bullismo di nazioni contro Italia Russia e Israele! ] [ Marò: Gentiloniraccolto molto deludente..
Ministro commenta no Corte Suprema indiana a richieste Italia. 19 dicembre 2014 ROMA Sulla vicenda dei Marò in India "il raccolto è molto deludente ad essere diplomatico": lo ha detto il ministro degli esteri Paolo Gentiloni a RaiNews24 commentando il no della Corte Suprema indiana alle richieste dell'Italia. "Se l'accordo è quello che abbiamo visto l'altro giorno non andiamo molto lontano. Mi auguro nei prossimi giorni si trovino strade diverse" ha aggiunto Gentiloni rispondendo ad una domanda su una proposta italiana che sarebbe all'esame del governo indiano.
Marò: Bonino sconcerta no capi accusa
Lunedì riunione Corte Suprema india "speriamo si sappiano". 01 febbraio 2014 MONACO E' "sconcertante" che non ci siano ancora i capi di imputazione nei confronti dei marò italiani dopo due anni. Così il ministro degli esteri Emma Bonino riprendendo le parole pronunciate ieri dal Capo dello Stato ha risposto ad una domanda a margine della conferenza di Monaco auspicando che lunedì quando si riunirà la Corte Suprema indiana "escano almeno i capi d'accusa".

DEAR INDIA QUANTI SECOLI DOBBIAMO ASPETTARE ANCORA PER SAPERE COME DEVE ANDARE A FINIRE QUESTA TUA BRUTTA STORIA DI MAFIA OMICIDI PIRATERIA E PREDAZIONE?
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/europa/2014/12/17/maro-l-italia-richiama-lambasciatore_0b8afd97-ed20-46d8-8ffa-5c047ae51155.html
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux
Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux
Che il dragone non sia il mio duce
V. R. S. Vadre Retro satana Allontanati satana! N. S. M. V.
ROMA 17 DIC - L'impegno per il pieno recupero fisico di Massimiliano Latorre è "una priorità per il Governo e nulla sarà fatto per mettere a rischio le sue condizioni". Lo ha detto il ministro della Difesa Roberta Pinotti in audizione alle commissioni riunite Esteri e Difesa di Camera e Senato sulla vicenda dei due marò. "Siamo delusi ed irritati per la decisione della Corte suprema indiana sui due marò. Le nostre istanze erano di carattere umanitario e ci aspettavamo un risultato diverso" ha detto.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/12/17/pinotti-tuteleremo-la-salute-di-latorre_e3a14b66-fc30-4610-ac0e-bb4ac3370012.html
Non Suade Mihi Vana Non mi persuaderai di cose vane
S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas
Ciò che mi offri è cattivo I.V. B. Ipsa Venena Bibas Bevi tu stesso i tuoi veleni. (Al segno + ci si fa il segno della croce)
+ In nomine Patris et Filii et Spiritui Sancto. Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
Marò: l' Italia richiama l'ambasciatore
Gentiloni ci riserviamo tutti i passi necessari..
NEW DELHI criminali: SCHIAVISTI COMMERCIANTI DI SCHIAVI per dalit schiavi culto: parassiti massoni! ] SONO TOTALMENTE IPOCRITI E SI PREPARANO PER LA IMPRESE: POMPE: FUNEBRI GUERRA MONDIALE PERCHé SE LORO NON ERANO DEI CRIMINALI INTERNAZIONALI? LORO AVREBBERO GIà CONDANNATO LA SHARIAH ONU LEGA ARABA CHE è LA MADRE DI OGNI NAZISMO ONU E DI OGNI TERRORISMO ISLAMICO! [ Il ministro dell'Interno indiano Rajnath Singh ha annunciato che il governo "ha deciso la messa al bando dell'organizzazione denominata Stato islamico (o Isis) in base alla Legge per la prevenzione degli atti terroristici".
Rispondendo ad una domanda durante il "question time' in parlamento Singh ha ricordato che giorni fa un ingegnere informatico di Bangalore e' stato arrestato perche' usava il suo account Twitter per inviare messaggi di sostegno all'Isis.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/12/17/india-messo-al-bando-lisis_46b98e36-f60d-4216-ae32-b9f0751a508c.html
ROMA 9 SET - "Confermo la scelta dell' internazionalizzazione" della vicenda dei due marò che "ora è tecnicamente pronta". Lo ha detto il ministro degli Esteri Federica Mogherini sottolineando che "è dovere di questo governo esplorare" l'"interlocuzione" con il nuovo governo indiano. Ma "le due strade non si escludono". Mogherini ha ribadito che la priorità sono le condizioni di salute di Massimiliano Latorre ma anche le condizioni di vita di entrambi i marò che "non sono le più serene".
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/09/09/maro-internazionalizzazione-e-pronta_f8439e04-e93a-463c-9c96-eae1b1129f71.html
NEW DELHI 28 MAG - Mukul Rohatgi l'avvocato che ha tutelato gli interessi dello Stato italiano e dei Fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone in Corte Suprema nell'ultimo anno e' stato nominato oggi a New Delhi 'Attorney General' (Procuratore generale) dal nuovo governo di Narendra Modi. Lo annunciano le tv indiane.
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/09/11/maro-freddy-bosco-sono-rovinato_7c513038-5b40-4ef9-8dc2-3c0c619ccca8.html
Adolfo Mellone · Segui · Sapienza Università di Roma
Beh era comunque il loro legale e quindi si presuppone che conoscesse la vicenda nei minimi particolari e adesso mi pare di capire che passi a difendere interessi opposti!
Sarà il suo un comportamento "pro veritate"?
Francamente preferirei non dover aspettare di capirlo.
C. S. P. B. Crux Sancti Patris Benedecti
Croce del Santo Padre Benedetto C. S. S. M. L. Crux Sacra Sit Mihi Lux Croce sacra sii la mia Luce N. D. S. M. D. Non draco sit mihi dux Che il dragone non sia il mio duce
V. R. S. Vadre Retro satana
Allontanati satana!
N. S. M. V. Non Suade Mihi Vana
Non mi persuaderai di cose vane
S. M. Q. L. Sunt Mala Quae Libas
Ciò che mi offri è cattivo
I.V. B. Ipsa Venena Bibas
Bevi tu stesso i tuoi veleni (Al segno + ci si fa il segno della croce)
+ In nomine Patris et Filii et Spiritui Sancto
Croce del Santo Padre Benedetto. Croce Santa sii la mia Luce e non sia mai il dragone mio duce. Va indietro satana! Non mi persuaderai di cose vane. Sono mali le cose che mi offri bevi tu stesso il tuo veleno. Nel Nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo +. Amen!
====================
questo Freddly Bosco ha affondato il suo peschereccio per nascondere le prove balistiche che accusano di omicidio i servizi segreti del Kerala
Marò: Freddy Bosco sono rovinato
Per questo ho firmato l'istanza di verifica condizioni Latorre

Alpinaccio Markus · Top Commentator
Massimiliano e Salvatore sono estranei alle accuse:
https://www.facebook.com/video.php?v=255545941309854
Rispondi · Mi piace · Non seguire più il post · 12 settembre

Silvio Vulpiani · Segui · Top Commentator · Roma
brutto truffatore ha affondato il suo peschereccio perché diceva che ormai portava sfortuna ed ora lo rimpiange?
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2014/09/11/maro-freddy-bosco-sono-rovinato_7c513038-5b40-4ef9-8dc2-3c0c619ccca8.html
===================
20/12/2014 IRAQ
Patriarca caldeo: profughi cristiani a Natale "non siete abbandonati e dimenticati"
di Joseph Mahmoud
Alla vigilia delle celebrazioni natalizie Mar Sako rivolge un messaggio alla comunità cristiana in fuga dallo Stato islamico. È evidente la "preoccupazione" per la perdita della casa del lavoro ma resta viva "la speranza" per un futuro di "pace e convivenza". Sua Beatitudine chiede di pregare per mantenere vivo il coraggio e ringrazia per gli aiuti.
Erbil (AsiaNews) - Rassicurare i profughi cristiani la cui situazione "è ancora critica e tragica" perché non si intravede una "soluzione rapida" all'orizzonte perchè essi "non sono abbandonati e soli" e non saranno...
20/12/2014 VATICANO
Papa: la miseria più pericolosa è "la presunzione di poter fare a meno di Dio"
Questa è la miseria cieca di considerare scopo della propria esistenza la ricchezza materiale la ricerca del potere e del piacere e di asservire la vita del prossimo al conseguimento di questi obiettivi".     20/12/2014 ISRAELE - PALESTINA
Gaza raid dell'aviazione israeliana in risposta al lancio di un razzo dalla Striscia
Questa mattina l'aviazione ha lanciato un raid aereo il primo dalla tregua siglata fra Israele e Hamas nell'agosto scorso. Non si registrano danni né feriti. Portavoce militare: colpita una "postazione logistica del gruppo terrorista Hamas". Che non ha rivendicato il lancio del razzo di ieri.
20/12/2014 CINA
Rilasciato dopo 20 anni Hada dissidente che lotta per i diritti dei mongoli
L'uomo considerato un prigioniero di coscienza denuncia le torture subite in carcere e la persecuzione contro la sua famiglia. Ma annuncia: "Continuerò a lottare per quello in cui credo". La Mongolia interna come il Tibet e lo Xinjiang subisce da decenni l'immigrazione dei cinesi han: tradizioni e credenze locali sono state spazzate via.     20/12/2014 INDONESIA
Bogor il nunzio apostolico ordina 12 sacerdoti e diaconi: preghiera e servizio alla comunità
di Mathias Hariyadi
Centinaia di fedeli hanno affollato la parrocchia della Sacra Famiglia a Cibinong. Mons. Filipazzi ha sottolineato che il sacerdozio è un servizio che richiede obbedienza e santità. La veste non serve per nutrire "ambizioni personali" ma per "annunciare il Vangelo e portare Dio alla gente".
20/12/2014 BANGLADESH
Bangladesh gara di canti di Natale per tenere i giovani lontani da droga e alcool
di Sumon Corraya
L'iniziativa è di Magis Bangla associazione gesuita che si dedica ai ragazzi. Tredici gruppi hanno partecipato a una gara canora vinta da una scuola femminile.     19/12/2014 SRI LANKA - LAOS
Sri Lanka all'Onu: Verità sulle sorti del dissidente laotiano Sombath Somphone
di Melani Manel Perera
L'attivista per i diritti umani è stato sequestrato nel 2012. I membri dell'Asian Federation Against Disappearances (Afad) hanno organizzato una protesta pacifica in tutti i Paesi aderenti: oltre all'ex Ceylon anche Filippine Malaysia Thailandia Bangladesh Pakistan e Nepal.
19/12/2014 LIBANO - SIRIA
Un nuovo dramma per i rifugiati siriani in Libano: i loro figli "senza cittadinanza o diritti"
Agenzie Onu e Ong lanciano l'allarme: sempre più neonati di famiglie in fuga dalla guerra rischiano di rimanere apolidi. Il 70% dei 42mila bambini nati da genitori siriani dall'inizio del conflitto non è iscritto ad alcuna anagrafe. Ma il numero potrebbe essere di gran lunga superiore. Povertà e assenza di documenti aggravano il problema.     19/12/2014 INDIA
Leader cristiani: Il governo si liberi dei fondamentalisti l'India non è una teocrazia
L'arcivescovo di Delhi e altri esponenti del clero cristiano firmano un documento di denuncia sulla situazione della libertà religiosa nel Paese. "In un'India laica e democratica non c'è posto per una religione di Stato. La religione non ha spazio nel discorso politico nazionale". Il cordoglio per le vittime di Peshawar: ecco i frutti del fanatismo.
19/12/2014 GIAPPONE
Il governo ammette: Troppe culle vuote serve un piano per la natalità
L'esecutivo guidato da Shinzo Abe presenta il rapporto sulla decrescita della popolazione e lancia l'allarme: "Se non aumentano le nascite rischiamo di non essere più sostenibili dal punto di vista previdenziale e sanitario". Proposti due pacchetti di misure a breve e lungo termine ma ancora vaghi gli interventi precisi a favore della procreazione.     19/12/2014 MALAYSIA
Natale in Malaysia un momento di "festa e condivisione" per cristiani e musulmani
La preghiera inaugurale recitata a Sabah dall'arcivescovo di Kota Kinabalu; la festa sia occasione di "incontro unità e armonia". Per i 10 anni scelto il motto "La Stella della grande gioia" che è Gesù che porta la pace. Ministro dello Stato: "Ecco una testimonianza delle buone relazioni fra persone di etnia e fede diversa".
19/12/2014 VATICANO
Papa: il presepe e l'albero di Natale anche per chi non crede "parlano di fraternità di intimità e di amicizia"
Oggi pomeriggio Francesco inaugurerà il presepe e l'albero di Natale di piazza san Pietro e anche la nuova illuminazione della facciata e della cupola della Basilica vaticana.     19/12/2014 VATICANO
Papa: la Chiesa "si lasci sorprendere dallo Spirito Santo" sia madre e non imprenditrice
"Dalla sterilità il Signore è capace di ricominciare una nuova discendenza una nuova vita. E questo è il messaggio di oggi. Quando l'umanità è esaurita non può andare più viene la grazia e viene il Figlio e viene la salvezza. E quella creazione esaurita lascia posto alla nuova creazione...".
19/12/2014 COREA DEL SUD
Seoul la Corte Costituzionale mette al bando un Partito politico: "Torna la dittatura"
I giudici supremi accolgono le richieste del governo e impongono lo scioglimento dello Unified Progressive Party accusato di portare avanti "politiche pro-Corea del Nord". Dimissioni imposte ai cinque deputati eletti  saranno banditi dalla vita politica "per almeno cinque anni". Il capo del Partito parla di "ritorno della dittatura" preoccupazione fra gli osservatori internazionali.    19/12/2014 MACAO-HONG KONG-CINA
Effetto Occupy: Proibiti gli ombrelli nella visita di Xi Jinping a Macao (anche con la pioggia)
di Paul Wang
Attivisti di Hong Kong espulsi dall'ex colonia portoghese. Al Macau Ferry Pier ombrelli aperti e domanda di libertà per tutti i prigionieri politici cinesi. Cresciuti gli oppositori ad Occupy (38%; +9%). Il 431% è contrario alla riforma elettorale cinese. Almeno 12 milioni di persone hanno partecipato ai sit-in di Occupy.

Altri articoli
19/12/2014 PAKISTAN
Faisalabad il Natale di Sehar: cieca dalla nascita ora vede grazie a una catena di solidarietà di Shafique Khokhar
19/12/2014 IRAQ - SIRIA
Monte Sinjar i peshmerga rompono l'assedio delle milizie dello Stato islamico
18/12/2014 CINA - KENYA
Elefanti a rischio estinzione per il commercio di avorio illegale in Cina
18/12/2014 INDIA
Natale a Vijayawada il clero sia "sintonizzato con il messaggio di Dio" di Benigna Menezes*
18/12/2014 VATICANO - USA - CUBA
Papa: "oggi siamo tutti contenti" per i nuovi rapporti tra Stati Uniti e Cuba
18/12/2014 PALESTINA-ISRAELE
Piano di pace della Palestina al Consiglio dell'Onu. Israele: E' un atto di aggressione di Joshua Lapide
18/12/2014 STATI UNITI - COREA DEL NORD
Sony ritira "The Interview" dopo le minacce di hacker vicini a Pyongyang
18/12/2014 INDIA
Rinviate ma non cancellate le "riconversioni di Natale" dei radicali indù
18/12/2014 PAKISTAN
Arcivescovo di Karachi: Preghiera e silenzio nelle scuole cattoliche per le vittime della strage di Peshawar di Shafique Khokhar
18/12/2014 VATICANO
Papa: Dio "fa la storia" "cammina con noi" "e quando noi sbagliamo corregge la storia e ci porta avanti avanti sempre"
18/12/2014 GIAPPONE
Tokyo il Partito comunista festeggia i 21 seggi ottenuti alle elezioni
18/12/2014 FILIPPINE - VATICANO
Sacerdote filippino: La visita di papa Francesco rafforza la lotta alla corruzione
18/12/2014 SIRIA
Siria oltre 230 cadaveri in una fossa comune: massacrati dallo Stato islamico
17/12/2014 PAKISTAN
Vescovo di Islamabad: Paese sotto shock per il martirio di Peshawar uniti contro il terrorismo di Jibran Khan
==========================
         20/12/2014 CINA
Rilasciato dopo 20 anni Hada dissidente che lotta per i diritti dei mongoli
L'uomo considerato un prigioniero di coscienza denuncia le torture subite in carcere e la persecuzione contro la sua famiglia. Ma annuncia: "Continuerò a lottare per quello in cui credo". La Mongolia interna come il Tibet e lo Xinjiang subisce da decenni l'immigrazione dei cinesi han: tradizioni e credenze locali sono state spazzate via.
    17/12/2014 MEDIO ORIENTE - ISLAM
Secolarismo divisioni sunniti-sciiti lo Stato islamico cancellano i cristiani dal Medio oriente
Fady Noun
L'islam non può contribuire alla pace se non risolve prima i conflitti interni e le divisioni fra sunniti e sciiti. La barbarie dello Stato islamico ha imposto la pace "dei cimiteri". Si fa sempre più concreto il rischio di una fine dei cristiani d'Oriente. Alla minaccia esterna dell'estremismo islamico si sommano il secolarismo e le divisioni politiche che erodono la comunità dall'interno.
    17/12/2014 INDONESIA - ISLAM
Java centrale minaccia islamista: Via i simboli del Natale e niente celebrazioni
Mathias Hariyadi
Dozzine di estremisti islamici del distretto di Sukaharjo hanno attaccato tre esercizi commerciali a Solo. Il gruppo ha imposto ai negozianti di non far indossare simboli del Natale ai dipendenti o promuovere celebrazioni. A Banda Aceh con una norma il sindaco proibisce ai musulmani di partecipare a funzioni cristiane.
    16/12/2014 IRAQ-VATICANO
Vescovo di Mosul: Gesù nasce fra i container dei rifugiati. Continua la campagna "Adotta un cristiano di Mosul"
Amel Nona
I profughi perseguitati dallo Stato islamico hanno perso tutto: beni casa lavoro scuole futuro. Ma rimane forte la fede e la missione. Raccolti e inviati quasi 900mila euro. Il messaggio di vicinanza di papa Francesco. La campagna continua secondo la proposta del patriarca di Baghdad: digiuno e sobrietà a Natale e Capodanno offrendo il corrispettivo per i cristiani di Mosul.
    15/12/2014 VIETNAM - VATICANO
Presto santo p. Diêp sacerdote e martire vietnamita onorato anche da non cristiani
La Congregazione per le cause dei santi ha dato il via libera alla causa di canonizzazione di p. Francesco-Saverio Truong Buu Diêp. Egli ha sacrificato la propria vita per difendere i parrocchiani. Sulla sua tomba pregano cattolici e fedeli di altre religioni. Il ricordo del card Pham Minh Mân.
    13/12/2014 IRAQ
Patriarca caldeo: Digiuno alla vigilia di Natale per il ritorno dei profughi a Mosul
Joseph Mahmoud
Mar Louis Sako domanda ai fedeli di non celebrare in modo "mondano" con sfarzo e abbondanza Natale e Capodanno in segno di solidarietà con i fuggitivi della piana di Ninive perseguitati dall'Esercito islamico. AsiaNews aderisce al digiuno proposto dal Patriarca e chiede a tutti i lettori di dare il corrispettivo del digiuno a sostegno della campagna "Adotta un cristiano di Mosul".
    13/12/2014 UZBEKISTAN
Dai media di Stato uzbeki una campagna contro la libertà di culto e le religioni
I giornali ufficiali continuano la campagna contro comunità e fedeli; nel mirino protestanti e testimoni di Geova. Fra le varie accuse quella di trasformare "i bambini in zombie". Alle vittime delle calunnie non è concesso diritto di replica. In un caso gli articoli diffamatori hanno portato al licenziamento di quattro cristiani.
    11/12/2014 INDIA
Cibo e soldi per cambiare religione: così i radicali indù "ri-convertono" 300 musulmani
Ad Agra fondamentalisti del Bajrang Dal hanno "riportato alla vera fede" 57 famiglie islamiche tutti migranti poveri di origine bangladeshi. L'opposizione attacca il governo del Bjp (Bharatiya Janata Party) "vicino" ai gruppi estremisti indù.
    03/12/2014 SIRIA - IRAQ - ONU
Conflitto siriano: mancano fondi interrotto il programma alimentare Onu per rifugiati
I vertici del Wfp hanno bloccato la distribuzione di voucher per l'acquisto di cibo e generi di prima necessità. Nel solo mese di dicembre servirebbero 64 milioni di dollari per far fronte al fabbisogno. Dal programma un gettito complessivo di 800 milioni che serviva ad alimentare le economie dei Paesi che hanno accolto i rifugiati.
    03/12/2014 CINA - TAIWAN
Un gruppo di cinesi continentali vola a Taipei per studiare la democrazia
L'Associazione para-governativa per la cooperazione fra la Cina e Taiwan ha organizzato il viaggio. Una decina di intellettuali tutti seguaci del "padre della patria" Sun Yat-sen ha passato una settimana sull'isola per seguire le elezioni. Il Global Times attacca l'iniziativa ma Pechino ha comunque concesso i visti. Fonte di AsiaNews: "Risposta pratica a chi dice che ai cinesi la libertà non interessa".
    28/11/2014 TURCHIA-VATICANO
Papa Francesco in Turchia. L'ecumenismo del martirio
NAT da Polis
Il viaggio del papa in Turchia ha anzitutto valore ecumenico ma anche di testimonianza. L'unità dei cristiani fondata sulla fede e sulla comune testimonianza dei martiri spinge a impegnarsi per il mondo che è formalmente unito dalla finanza ma diviso e sbriciolato dal punto di vista sociale. Un possibile appello per celebrare insieme il ricordo di Nicea e dire basta con il massacro dei cristiani. Che avviene anche sui confini turchi.
    28/11/2014 CAMBOGIA - VIETNAM
Montagnards vietnamiti: meglio fame e malaria in Cambogia che le persecuzioni di Hanoi
Un gruppo di 13 membri della minoranza etnica ha lasciato la provincia vietnamita di Gia Lai e dopo aver varcato il confine si è nascosto nelle foreste di Ratanakiri. Essi devono affrontare le zanzare infestate dal parassita e la mancanza di cibo. Appello di associazioni attiviste al governo di Phnom Penh perché conceda asilo e assistenza. Ma il più delle volte vengono rimpatriati.
    26/11/2014 COREA - VATICANO
Treni speciali cammino dei martiri e Centri giovanili: i frutti della visita del Papa in Corea
Il vescovo della diocesi di Daejeon dove ad agosto Francesco ha partecipato alla Giornata asiatica della Gioventù ha consegnato al Papa una lista di "piccole opere" nate in maniera spontanea grazie al suo viaggio. La compagnia ferroviaria ha deciso di dare in beneficenza il prezzo del biglietto del sedile usato dal pontefice mentre lo Stato dichiara "Tesoro Nazionale" il santuario di Solmoe.
    25/11/2014 IRAQ
Mosul lo Stato islamico distrugge il convento delle suore del Sacro Cuore (il video)
I jihadisti hanno usato a lungo la struttura come base logistica per auto e truppe. Ieri la decisione di farlo saltare in aria; prima di agire i miliziani hanno avvisato gli abitanti della zona. Salvo per ora il monastero di San Giorgio. La struttura era stata costruita nel 1984 dal governo irakeno e accoglieva anziani e disabili.
    25/11/2014 VATICANO - EUROPA
Papa: "costruire insieme" un'Europa fondata non sull'economia ma sull'uomo
"Messaggio di speranza e di incoraggiamento" di Francesco al Parlamento europeo. Superare un individualismo esasperato che dimentica dei doveri del bene comune. Farsi portatrice del rispetto dei diritti umani della democrazia dell'accoglienza ai migranti del rispetto della natura e della promozione della pace.
    21/11/2014 CINA-VATICANO
Global Times: Pechino apre al Vaticano sulla scelta comune sui vescovi. Ma difende l'Associazione patriottica
Bernardo Cervellera
Fonti anonime: Pechino propone due nomi e la Santa Sede ne sceglie uno. Anche Benedetto XVI auspicava un "accordo col governo" sulle nomine dei vescovi. L'Ap è però considerata una importante "eredità storica" da non toccare. Essa è pure un luogo fra i più maoisti e più corrotti della Cina con affari che ruotano sui 13 miliardi di euro. E la campagna anticorruzione di Xi Jinping non l'ha ancora toccata.
    21/11/2014 MYANMAR - VATICANO
Chiesa in Myanmar cinque secoli di storia missionaria (Scheda)
Il primo annuncio del Vangelo in Birmania risale al XVI secolo grazie all'opera di domenicani francescani e gesuiti. Di particolare valore l'opera del Pime nelle aree più remote fra i tribali che scoprono l'uso del mattone della scrittura e dei servizi igienici. Il cattolicesimo più forte delle persecuzioni del regime militare.
    19/11/2014 CINA-VATICANO
Liberato ma sotto controllo della polizia il vescovo sotterraneo di Yujiang
Gli è proibito lasciare la provincia del Jiangxi e non può esercitare il suo ministero episcopale. Forse il governo vuole privilegiare il vescovo ufficiale più ubbidiente all'Associazione patriottica. Rimangono prigionieri i vescovi di Shanghai Baoding Yixian.
    18/11/2014 SRI LANKA - SIMPOSIO
Vescovo di Mannar: Joseph Vaz ha portato Giovanni Paolo II e Francesco in Sri Lanka
Intervenendo al Simposio internazionale 2014 di AsiaNews mons. Rayappu Joseph racconta le sfide e l'impegno della Chiesa cattolica nel Paese. Francesco sarà il primo papa a visitare il nord a maggioranza tamil martoriato da 30 anni di guerra civile. La necessità di "superare le tensioni e le polarizzazioni fra le diverse comunità".
    17/11/2014 SVIZZERA-IRAQ
Mauro Valsangiacomo pittore ispirato dai profughi di Mosul
Al Simposio internazionale di AsiaNews in programma domani sarà presente il pittore svizzero e una sua opera "Famiglia in fuga" ispirata dalla dolorosa esperienza dei cristiani irakeni fuggiti da Mosul. Una serie di quadri che raccontano distruzione e compassione. La serie di opere "Meditazione sul Medio Oriente" è coincisa con il suo ritorno alla fede cattolica.
17/11/2014 IRAQ
Patriarca caldeo e presidente del Parlamento: Cristiani essenziali per il futuro dell'Iraq
Joseph Mahmoud
Salim al-Jubouri ha incontrato Mar Sako e manifestato solidarietà e vicinanza ai cristiani vittime di violenze. Fonti del patriarcato caldeo parlano di "visita storica" che infonde "nuova fiducia". La Chiesa chiede che il Natale sia riconosciuto come "festa nazionale". Nuove violenze a Baghdad: cinque morti e 20 feriti in una serie di attentati.
    14/11/2014 LAOS
Laos decine di cristiani Hmong rifiutano di abiurare: arrestati ed espulsi
Sei famiglie del distretto di Khamkeut hanno dovuto lasciare le loro case e il villaggio. Cacciati dai capi villaggio perché hanno rifiutato di tornare alla religione animista. Uno degli anziani della famiglia è morto per il dolore poco dopo il trasferimento forzato. Altri due giovani cristiani Hmong fermati e imprigionati a causa della fede.
    13/11/2014 VATICANO - ISLAM
Dialogo cattolici-musulmani: "non è mai accettabile usare la religione per giustificare" violenze
La dichiarazione conclusiva del Forum cattolico-musulmano riunito a Roma sul tema "Lavorare Insieme a servire gli altri". Necessità di un'educazione dei giovani mirata a realizzare "il rispetto dell'altro". L'importanza del dialogo interreligioso "per superare pregiudizi distorsioni sospetti e generalizzazioni inappropriate". L'incoraggiamento di papa Francesco.
    13/11/2014 INDONESIA - ISLAM
West Java: estremisti islamici impediscono ai cattolici di celebrare messa
Mathias Hariyadi
Membri del Fronte di difesa islamico (Fpi) e di Formasi hanno bloccato le celebrazioni del 9 novembre. Il parroco di santa Odilia evita la devastazione del luogo di culto rimuovendo per tempo gli oggetti sacri. In precedenza era finita nel mirino la comunità protestante. Prima sfida in tema di libertà religiosa per il presidente riformista Jokowi.
    10/11/2014 GIAPPONE - VATICANO
Ukon Takayama il "samurai di Cristo" sarà beatificato nel 2015
Lo ha confermato il card. Amato prefetto della Congregazione per le Cause dei santi a una delegazione nipponica che ha visitato alcuni giorni fa il Vaticano. Grande festa per i 400 anni dalla morte del signore feudale che rinunciò a fama e onori per non rinnegare Cristo. Aumentano le possibilità di una visita del Papa in Giappone.
    09/11/2014 VATICANO
Papa: Giovanni Paolo II un ruolo di protagonista nell'abbattere il Muro di Berlino
All'Angelus papa Francesco augura che si diffonda una cultura dell'incontro "capace di far cadere tutti i muri" perché non vi sia più persecuzione e uccisione a causa della fede. "Dove c'è un muro c'è chiusura dei cuori. Servono ponti e non muri!". La Giornata del Ringraziamento occasione di vicinanza al mondo dell'agricoltura per "coltivare la terra in modo sostenibile e solidale". La dedicazione della basilica lateranense occasione per riscoprire la Chiesa come "tempio spirituale" e i cristiani capaci di testimoniare la fede nella carità. "Uno è cristiano non tanto per quello che dice ma per quello che fa".
    07/11/2014 IRAQ
Chiesa irakena: Liberare la piana di Ninive garantire lavoro e diritto allo studio ai cristiani
Joseph Mahmoud
Sono gli obiettivi emersi nella riunione dii emergenza dei vertici cattolici d'Iraq. Il patriarca e i vescovi ringraziano papa Francesco e la Santa Sede per la vicinanza e gli aiuti materiali. Essenziale continuare il programma di alloggi per proteggere le famiglie dal freddo e dalla pioggia. Il richiamo a vivere "il comandamento dell'amore" in un momento di "prova".
    07/11/2014 PAKISTAN - ISLAM
Faisalabad cristiani e musulmani in piazza chiedono giustizia per la coppia "blasfema" bruciata viva
Shafique Khokhar
Gli attivisti hanno manifestato per assicurare i colpevoli alla giustizia. Il governo prenda misure appropriate per scongiurare gli abusi legati alla blasfemia. Pesanti accuse all'esecutivo alla polizia e alla magistratura per non aver saputo prevenire le violenze. Studioso musulmano: serve un comitato per verificare le vicende di blasfemia.
    05/11/2014 PAKISTAN - ISLAM
Vescovo di Islamabad: Coppia bruciata viva una barbarie protetta da un colpevole silenzio
Jibran Khan - Shafique Khokhar
Shahzad Masih di 28 anni e la moglie Shama 25enne avevano quattro figli e la donna era incinta. A lanciare l'accusa il datore di lavoro di Shahzad; almeno 400 persone hanno assaltato colpito e dato alle fiamme i corpi dei due giovani. Attivisti cristiani: ennesimo abuso delle leggi sulla blasfemia.
    04/11/2014 VIETNAM
Blogger e attivista cattolico vietnamita alla sbarra per aver criticato il governo di Hanoi
Da oltre sei mesi Nguyen Huu Vinh e il suo assistente Nguyen Thi Minh Thuy erano in stato di arresto senza accuse ufficiali. Per la difesa il procedimento giudiziario è "illegale". Attivisti pro diritti umani avvertono: poche speranze di vederli liberi. Se riconosciuti colpevoli rischiano fino a sette anni di prigione.
02/11/2014 VATICANO
Papa: Ricordiamo i defunti ignorati vittime di guerre fame e persecuzioni
Nella Solennità dei defunti Francesco sottolinea che "la morte non è l'ultima parola sulla sorte umana poiché l'uomo è destinato ad una vita senza limiti che ha la sua radice e il suo compimento in Dio". Maria Porta del Cielo "ci sostenga nel quotidiano pellegrinaggio sulla terra e ci aiuti a non perdere mai di vista la meta ultima della vita che è il Paradiso".
    01/11/2014 VATICANO
Papa: solo il cammino delle Beatitudini salverà dalla devastazione del Creato della morale della storia della famiglia di tutto
Durante la messa celebrata al cimitero romano del Verano Francesco commenta tre "immagini" di un brano dell'Apocalisse: "la prima la devastazione; la seconda le vittime; la terza Dio". "Il Signore ci aiuti e ci dia la grazia di questa speranza ma anche la grazia del coraggio di uscire da tutto quello che è distruzione devastazione relativismo di vita esclusione degli altri esclusione dei valori esclusione di tutto quello che il Signore ci ha dato: esclusione di pace".
    31/10/2014 STATI UNITI - VIETNAM
Dissidente vietnamita: Hanoi usa i detenuti politici come merce di scambio nei negoziati
Nguyen Van Hai: "Non sono stato rilasciato ma deportato". Egli non ha potuto salutare la famiglia e gli amici. E lancia un appello alle diplomazie internazionali perché trattando con il Vietnam "mettano la democrazia e i diritti civili" come precondizione ad accordi.
    27/10/2014 INDIA
Ancora violenze in Chhattisgarh: 40 radicali indù attaccano una comunità cristiana
Nirmala Carvalho
L'aggressione si è consumata nel distretto di Bastar dove da mesi è in atto una sistematica persecuzione contro la minoranza. Gli estremisti invocano spesso la legge anti-conversione per assaltare i cristiani. Presidente del Global Council of Indian Christians (Gcic): "Chiediamo l'arresto immediato dei violenti".
    23/10/2014 VATICANO
Papa: lottare per l'abolizione della pena di morte e anche dell'ergastolo "pena di morte nascosta"
Ricevendo una delegazione dell'Associazione internazionale di diritto penale Francesco ha espresso il suo no anche alla carcerazione preventiva "quando in forma abusiva procura un anticipo della pena". La schiavitù non solo "è un reato di lesa umanità" ma un delitto che non può essere compiuto "senza la complicità con azione od omissione degli Stati". "La corruzione è un male più grande del peccato".
    22/10/2014 ITALIA - IRAQ
Patriarca di Baghdad ai musulmani: più coraggio per un "fronte comune" contro i terroristi
Dario Salvi
Per vincere lo Stato islamico serve una unione di intenti fra cristiani e musulmani ma finora "ha prevalso la paura". Per mar Sako serve un "rifiuto pubblico" forte e netto. Per l'Avvento e il Natale egli invita a visitare le famiglie di profughi portare il dolce della festa e testimoniare vicinanza e solidarietà. E auspica una "strategia di lungo periodo" per combattere fanatismo.
    22/10/2014 VIETNAM
Hanoi: scarcerato il blogger e attivista Nguyen Van Hai ha già lasciato il Paese
L'uomo condannato nel 2012 a 12 anni di prigione per propaganda anti-governativa è stato prelevato dalla cella portato in aeroporto e imbarcato su un volo per gli Usa. La famiglia non è stata avvisata della scarcerazione. Attivisti parlano di espulsione e deportazione. Era fra i fondatori del Club giornalisti liberi.
    21/10/2014 PAKISTAN - ISLAM
Pakistan: sposata e convertita a forza all'islam giovane cristiana lotta per la giustizia
Shafique Khokhar
Ad agosto la 19enne Maria Bibi è stata rapita e costretta a unirsi in matrimonio con Mohammad Zohaib un vicino di casa e compagno di scuola. Ora la vicenda è nelle mani di un tribunale. Intanto la Chiesa pakistana celebra una giornata di digiuno e preghiera per Asia Bibi. Leader musulmano: nessun innocente deve essere vittima "in nome della religione".
    20/10/2014 VATICANO
Cristiani e indù promuovano la "cultura dell'inclusione" contro la "globalizzazione dell'indifferenza"
Messaggio del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso ha inviato agli indù in occasione della festa di Diwali. Essa rappresenta la vittoria della verità sulla menzogna della luce sulle tenebre della vita sulla morte del bene sul male. La globalizzazione ha reso le persone più egocentriche e "abituate" alla sofferenza degli altri.
    18/10/2014 INDONESIA
Purwokerto: centinaia di bambini educatori e sacerdoti alla giornata dell'orgoglio cattolico
Mathias Hariyadi

L'evento si è tenuto nella parrocchia di San Giuseppe a Sidareja. Scopo dell'iniziativa è rafforzare la morale e sostenere i più piccoli nel loro percorso di fede. Sacerdote indonesiano: molti frequentano scuole pubbliche dove sono oggetto di "atti ostili" dei compagni.
    16/10/2014 UCRAINA - RUSSIA
Ultimatum della Crimea ai musulmani: entro tre mesi "consegnate tutti i libri proibiti sull'islam"
Il presidente voluto da Mosca sospende le perquisizioni nelle case dei musulmani e dà tempo fino a dicembre per adeguarsi alla legge russa: "Alcuni testi religiosi sono proibiti". Intanto i tatari denunciano una campagna di perquisizione. Dall'annessione alla Russia "spariti" almeno 18 membri della comunità.
    11/10/2014 IRAQ - VATICANO
Arcivescovo di Mosul: famiglie cristiane "disperate" importante la vicinanza del Sinodo
Mons. Nona giudica "molto positivo" il messaggio lanciato ieri dai partecipanti al Sinodo. Lo spirito e l'animo dei profughi spiega il prelato si fa sempre "più difficile e disperato". Per le famiglie cristiane irakene la sfida di restare unite ed educare i figli in un contesto di grave difficoltà. Le milizie dello Stato islamico pronte a lanciare l'attacco a Baghdad.
    10/10/2014 CINA - HONG KONG
Cina nuovi raid contro chi sostiene Occupy Central: almeno 40 arresti
Dopo una prima ondata di repressione la polizia continentale continua a perseguitare chi esprime sostegno per le manifestazioni democratiche nel Territorio. A Pechino arresti perquisizioni violenze e fermi amministrativi. La persecuzione colpisce anche Chongqing Guangzhou e la provincia dell'Anhui.
    09/10/2014 INDIA
Madhya Pradesh "inaccettabili" le violenze pianificate contri i cristiani
Il Global Council of Indian Christians (Gcic) chiede l'intervento del Primo ministro Narendra Modi. Secondo l'Evangelical Fellowship of India (Efi) le autorità e la polizia dello Stato sono piegate al volere dei radicali indù che militano nella zona.
    09/10/2014 VIETNAM
Vietnam intellettuale cattolico in carcere "trattato come uno schiavo"
Francis Dang Xuan Dieu condannato per il suo attivismo ha subito per mesi percosse e umiliazioni dagli altri prigionieri. Dietro gli abusi il rifiuto di indossare la divisa del carcere con la scritta "criminale". Il fratello lancia un appello perché venga sottratto "a quell'inferno". La famiglia ha potuto incontrarlo solo una volta.

    07/10/2014 VATICANO
Sinodo: proposto un messaggio per le famiglie del Medio Oriente al quale sarà dedicato il prossimo concistoro
Nella odierna terza congregazione generale è emersa l'esigenza di "accompagnare" la vita delle famiglie con una formazione che non si limiti alla preparazione al matrimonio. Ai divorziati risposati la Chiesa deve presentare non un giudizio ma una verità con uno sguardo di comprensione perché la gente segue la verità e segue la Chiesa se essa dice la verità. La "medicina" della misericordia dona accoglienza cura e sostegno.
    04/10/2014 VATICANO - MEDIO ORIENTE
Vaticano: Stato islamico il mondo non può tacere. Ma la risposta non è solo nelle armi
Si è conclusa la riunione convocata da papa Francesco dei Nunzi in Medio Oriente: "Non ci si può rassegnare alla scomparsa dei cristiani da questa area dove da 2mila anni vivono e confessano il nome di Gesù. Vogliono continuare a contribuire al bene della società". Tutte le minoranze a rischio "devono poter restare nelle loro case e tornarci se sono stati costretti a fuggire".
    03/10/2014 MYANMAR
Myanmar: I rohingya siano "bengali" o rimarranno a vita nei campi profughi
Il governo birmano ha elaborato una proposta di legge per inquadrare la minoranza musulmana: accettare una classificazione finora osteggiata perché li assimila a immigrati irregolari e diventare cittadini; mantenere la propria identità e vivere da reclusi. Hrw: preclusa la scelta dell'etnia e dell'identità.
    03/10/2014 TIBET - CINA
Dalai Lama: Potrei tornare in Cina come pellegrino
Il leader del buddismo tibetano in esilio dal 1959 ha chiesto in maniera "informale" al governo di Pechino di potersi recare in preghiera sul monte sacro Wutai. La proposta "è stata presa sul serio da alcuni amici e persino da alcuni membri del Partito comunista che ci rifletteranno". Docente cinese: "Cerca solo pubblicità".
    03/10/2014 VIETNAM
Vietnam: dopo tre anni di carcere e violenze libero l'attivista cattolico Dau Van Duong
Egli era stato condannato nel 2012 per "propaganda contro lo Stato". In cella ha subito forti percosse rischiando di morire. Le autorità gli hanno impedito la lettura della Bibbia restituita in seguito a un prolungato sciopero della fame. "Sono fortunato a essere ancora vivo" afferma e promette di continuare a lottare contro le ingiustizie.
    02/10/2014 VATICANO
Papa: niente giustifica le sofferenze imposte ai cristiani del Medio Oriente
Incontrando Mar Dinkha IV patriarca della Chiesa assira d'Oriente Francesco condanna la "persecuzione quotidiana" di cristiani o appartenenti ad altre minoranze religiose. La visita del Patriarca "è un ulteriore passo sul cammino di una crescente vicinanza e comunione spirituale tra di noi dopo le amare incomprensioni dei secoli passati".
    30/09/2014 LAOS
Laos cristiani ancora perseguitati: si riuniscono per pregare e vengono arrestati
Le autorità di Savannakhet hanno fatto irruzione mentre un leader cristiano e sei fedeli stavano pranzando al termine delle celebrazioni domenicali. Essi sono tuttora detenuti in un centro governativo; al pastore sono state legate mani e piedi. In precedenza l'amministrazione del villaggio aveva proibito ai cristiani di riunirsi e pregare.
    30/09/2014 VATICANO - ONU
Card. Parolin all'Onu "lecito e urgente" fermare l'aggressione del terrorismo
Una "azione multilaterale" e "un uso proporzionale della forza" per "garantire la difesa dei cittadini inermi". La teoria del cosiddetto "scontro di civiltà" "ha ignorato le esperienze profonde e di lunga data di buone relazioni tra culture etnie e religioni". La via da percorrere è "in primo luogo" "la promozione del dialogo e la comprensione tra le culture" ma anche quella "responsabilità di proteggere".
    30/09/2014 VATICANO
Papa: Prepararsi e pregare: sono le "cose" da fare in vista dei "momenti bui" che "avremo"
"La nostra vita è troppo facile le nostre lamentele sono lamentele da teatro". Pensiamo alle grandi tragedie a "questi fratelli nostri che per essere cristiani sono cacciati via dalla loro casa e rimangono senza niente: 'Ma Signore io ho creduto in te. Perché? Credere in Te è una maledizione Signore?'".
    29/09/2014 INDIA
India la società civile chiede "tolleranza zero" per i gruppi radicali indù
Dalla vittoria elettorale del partito ultranazionalista Bharatiya Janata Party le violenze contro le minoranze religiose sono aumentate. Leader religiosi di ogni fede e attivisti per i diritti umani hanno manifestato a Delhi.
    28/09/2014 VATICANO
Papa: "non c'è futuro per il popolo" senza l'incontro tra giovani e anziani quando "si scartano" gli anziani
All'incontro "La benedizione della lunga vita" anche Benedetto XVI "il nonno saggio a casa". "Quante volte si scartano gli anziani con atteggiamento di abbandono che sono una vera e propria eutanasia". "Ben vengano le case per gli anziani... purché siano veramente case e non prigioni!" La testimonianza di due anziani fuggiti dal Kurdistan iracheno: "la violenza sugli anziani è disumana come quella sui bambini".
    27/09/2014 VATICANO
Papa: Anche la barca di Pietro oggi può essere sballottata i gesuiti siano bravi rematori
Francesco presenzia alla solenne liturgia di ringraziamento in occasione del 200mo anniversario della ricostituzione della Compagnia di Gesù: "Nei tempi difficili e di crisi vengono tante tentazioni: fermarsi a discutere di idee lasciarsi trasportare dalla desolazione concentrarsi sul fatto di essere perseguitati e non vedere altro. Non facciamoci imbrigliare da queste tentazioni".
    26/09/2014 IRAQ
Patriarca di Baghdad: Cristiani irakeni siate fedeli al Vangelo nella vostra terra
Mar Sako ha inviato una lettera ai fedeli richiamando l'appartenenza alla terra irakena. Essa "non è solo polvere" ma "fattore di identità lingua e costumi" e ancora di "tradizioni storia memoria". In un periodo storico di sofferenze e persecuzioni egli invita a rimanere fedeli a Cristo secondo l'opera dello Spirito Santo.
    23/09/2014 VATICANO
Papa: verso i migranti la tolleranza non basta servono accoglienza e solidarietà
Si intitola "Chiesa senza frontiere: madre di tutti" il messaggio per la prossima Giornata mondiale del migrante e del rifugiato. "Non di rado" i migranti "suscitano diffidenze e ostilità anche nelle comunità ecclesiali". "Sospetti e pregiudizi si pongono in conflitto con il comandamento biblico di accogliere con rispetto e solidarietà lo straniero bisognoso". "Alla solidarietà verso i migranti ed i rifugiati occorre unire il coraggio e la creatività necessarie a sviluppare a livello mondiale un ordine economico-finanziario più giusto ed equo".
    23/09/2014 MYANMAR
Il Myanmar concede la cittadinanza a 209 profughi musulmani anche Rohingya
Fanno parte di un gruppo di sfollati interni a causa delle violenze confessionali nello Stato di Rakhine. Oltre un migliaio di musulmani ha aderito a un programma pilota del governo che intende verificare lo status dei rifugiati. In passato le autorità birmane hanno più volte respinto la richiesta di cittadinanza alla minoranza musulmana perseguitata.
21/09/2014 ALBANIA-VATICANO
Papa ai rappresentanti delle religioni: Libertà religiosa un baluardo contro tutti i totalitarismi
Papa Francesco ha incontrato i rappresentanti musulmani bektashi (sufi) cattolici ortodossi evangelici ed ebraici. Egli spinge alla collaborazione in favore del bene comune e al dialogo. Tale dialogo non deve essere improntato al relativismo ma conservando la propria identità senza ipocrisia.
    21/09/2014 ALBANIA-VATICANO
Papa Francesco commosso davanti a due testimoni delle persecuzioni: "Oggi abbiamo toccato i martiri"
Ascoltando un sacerdote torturato e imprigionato durante la dittatura maoista e una suora che ha vissuto nei lavori forzati mantenendo la propria fede e sostenendo quella degli altri papa Francesco abbandona il discorso preparato e pronuncia un'omelia a braccio. Le persone consacrate sono consolate solo da Dio e sono così capaci di consolare gli altri.
    20/09/2014 CINA
Cina il governo demolisce due chiese cattoliche
I luoghi di culto sorgevano su terreni utili per un piano di sviluppo commerciale. Sono stati demoliti lo stesso giorno in province diverse: rimossa anche la croce dal tetto di una terza chiesa. Il parroco di Jinxi (Hunan) ha cercato di fermare gli operai ed è stato arrestato. Il parroco della chiesa della Vergine di Jingdezhen (Jiangxi) è stato allontanato con l'inganno prima dell'arrivo delle ruspe; il guardiano notturno è stato rapito e rilasciato soltanto quando la chiesa era ormai rasa al solo.
    19/09/2014 BHUTAN
Bhutan pastori protestanti condannati per "tentato proselitismo"
Alla base della sentenza una "raccolta fondi non autorizzata" e l'organizzazione di un incontro con finalità di culto "senza permessi". Le autorità hanno più volte cambiato il capo di imputazione durante il processo. E non vi sono prove concrete di colpevolezza. Una nuova vicenda di libertà religiosa violata e di persecuzione contro la minoranza cristiana.
    17/09/2014 ONU - MEDIO ORIENTE
Patriarca di Baghdad: Nella crisi irakena essenziale l'intervento degli Stati arabi
Louis Raphael I Sako *

All'Onu Patriarchi e vescovi delle Chiese del Medio oriente denunciano le sofferenze dei cristiani vittime delle violenze dello Stato islamico. Una "situazione drammatica" che chiede l'intervento della comunità internazionale. Necessario sconfiggere gli islamisti e ristabilire la "coesistenza pacifica". L'intervento integrale di Mar Sako ad AsiaNews.
    15/09/2014 INDIA
Bangalore migliaia di cristiani in marcia per fermare le violenze in Iraq Siria e Africa
Santosh Digal
La "Domenica di solidarietà" per i cristiani perseguitati nel mondo. Arcivescovo di Bangalore: "Restare in silenzio significa essere complici di tali violenze contro l'umanità".
    03/09/2014 UZBEKISTAN
Raid Bibbie sequestrate espulsioni: la "persecuzione continua" dei cristiani in Uzbekistan
A metà agosto nella regione centrale di Navoi i poliziotti hanno fatto irruzione nella casa di un pastore battista. In precedenza le forze dell'ordine avevano preso di mira un protestante. A fine luglio raid contro testimoni di Geova e un gruppo di cristiani battisti riuniti per un campo estivo.
    02/09/2014 IRAQ
Non si converte all'islam: cristiano irakeno torturato e ucciso da miliziani dello Stato islamico
Da oltre tre settimane Salem Matti Kourk era barricato in casa per sfuggire agli islamisti. Terminate le scorte egli è uscito in cerca di cibo ed è stato fermato picchiato a morte e abbandonato in strada. Per il Patriarcato caldeo è "un altro martire vittima della follia estremista". Nella capitale un'autobomba uccide un giovane studente della comunità siro-cattolica.
    02/09/2014 VIETNAM - IRAQ - UCRAINA
Cattolici vietnamiti pregano con Papa Francesco per i cristiani in Iraq e la pace in Ucraina
Paul N. Hung

Oltre 4mila persone alla messa celebrata per le minoranze oppresse e le vittime delle violenze perpetrate dallo Stato islamico. Sacerdote a Thái Hà: "Solo l'amore di Gesù è in grado di vincere l'odio". L'iniziativa di preghiera è anche occasione per difendere la libertà religiosa in Vietnam e il Paese dalla minaccia "imperialista" cinese.
    28/08/2014 LIBANO - MEDIO ORIENTE
Persecuzioni anti-cristiane: patriarchi d'Oriente uniti contro il silenzio arabo e internazionale

Riuniti in Libano i vertici delle Chiese orientali hanno auspicato un intervento deciso del mondo islamico contro le violenze. La comunità internazionale deve "agire e sradicare" le milizie fondamentaliste e garantire sicurezza e convivenza pacifica. La presenza cristiana in Medio oriente garanzia di "convivenza fra culture".
28/08/2014 IRAQ - ISLAM
Islam alla prova: le barbare crudeltà del Califfato
Samir Khalil Samir
Le violenze sanguinarie e spettacolari dell'Esercito islamico trovano tiepide condanne o silenzi nel mondo musulmano. Fra le cause: un sistema educativo che bandisce la critica ed esalta la memorizzazione; una religione che paralizza la ragione e l'intelligenza (secondo gli stessi musulmani). Le orribili crudeltà dell'ex Isis vanno contro il Corano e la vita di Maometto. Ma sono l'humus in cui la violenza "in nome di Dio" sembra giustificata. E' necessario ripensare l'islam in profondità trasformando pure il metodo educativo.
    26/08/2014 FILIPPINE - IRAQ
Chiesa filippina: Basta violenze e silenzi colpevoli Manila intervenga per i nostri fratelli in Iraq
I vertici cattolici contro l'atteggiamento del governo giudicato "troppo tenero e troppo poco impegnato" per una soluzione del dramma iracheno. Il card. Quevedo: "Il tempo della violenza in nome della religione è passato dobbiamo condannare con forza i fondamentalisti e rilanciare il dialogo".
    25/08/2014 INDONESIA - ISLAM
Jakarta: leader musulmani spiegano ai cristiani il fondamentalismo islamico
Royani Lim
All'iniziativa promossa dalla Conferenza episcopale hanno partecipato vescovi sacerdoti suore e laici cattolici e protestanti. Fra i relatori esperti di anti-terrorismo e studiosi di religione e società. Ingiustizie sociali povertà e propaganda alimentano l'estremismo. Servono figure musulmane moderate di primo piano sul modello dell'ex presidente "Gus Dur".
    25/08/2014 IRAQ
Patriarca di Baghdad: Mentre la politica discute i cristiani irakeni continuano a soffrire e morire
Joseph Mahmoud

Visitando i campi profughi di Erbil e Dohok Mar Sako parla di situazione "al di là di ogni immaginazione". Egli si appella alla comunità internazionale e al mondo musulmano "che non hanno ancora compreso la gravità della situazione". I miliziani sequestrano una bambina cristiana di tre anni due uomini morti in casa di fame. Baghdad e Teheran per un piano congiunto di azione.
    25/08/2014 INDIA
Orissa 6 anni dopo i pogrom "la fede nel Cristo crocifisso non ci abbandona mai"
Nirmala Carvalho
Nello Stato indiano teatro della terribile persecuzione anti-cristiana del 2008 si celebra oggi una Giornata della memoria in ricordo delle vittime e per chiedere al governo giustizia per quanto accaduto. L'arcivescovo di Cuttack-Bhubaneshwar ad AsiaNews: "La testimonianza offerta dalle vittime ha prodotto semi fecondi aumentano la fede e le vocazioni". Il card. Gracias: "Le sofferenze dei cristiani indiani offerte per la pace in Iraq".
    21/08/2014 CINA
Chiese e croci demolite: avvocati sfidano il governo del Zhejiang a difesa della libertà di religione
I fedeli della Chiesa della Salvezza a Pingyang (Wenzhou) hanno subito violenze dalla polizia e da teppisti nel tentativo di difendere la croce della loro chiesa. Per gli avvocati è stata violata la Costituzione cinese. Il governo di Wenzhou si difende: solo una minima parte degli edifici distrutti erano chiese. Ma i pastori protestanti lo accusano di persecuzione.
    21/08/2014 UCRAINA - RUSSIA
Greco-cattolici: tempo di martirio per la nostra chiesa nell'Est Ucraina
L'allarme dell'arcivescovo di Kiev: c'è bisogno di preghiere. Vescovi locali denunciano: in atto una persecuzione i separatisti confiscano chiese e monasteri a Donetsk e Lugansk.
    21/08/2014 CINA-VATICANO
Esperti cinesi: caute aperture sui rapporti con il Vaticano
Wang Zhicheng
Per Zhuo Xinping dell'Accademia delle scienze sociali di Pechino papa Francesco "migliorerà" i rapporti essendo "gesuita" e "latino-americano". Li Xiangping parla di "nuova atmosfera". Ma nessun media del Partito riporta le frasi del papa e si suoi telegrammi. Un sito web ricorda le "due montagne" da superare: i rapporti diplomatici con Taiwan e "l'ingerenza" negli affari interni della Cina. La generica dichiarazione della portavoce del Ministero degli esteri.
    21/08/2014 INDONESIA - ISLAM
Borobudur il più importante tempio buddista indonesiano nel mirino degli islamisti
Mathias Hariyadi
Il complesso patrimonio Unesco dell'umanità rischia la distruzione come i Buddha di Bamiyan. Le autorità hanno predisposto un rafforzamento delle misure di sicurezza. La cittadinanza invitata a partecipare alla difesa del "patrimonio culturale". Per il presidente Yudhoyono le violenze jihadiste sono "umilianti" per l'islam.
    18/08/2014 INDIA - IRAQ
Vescovo indiano: Invochiamo Maria Regina del Cielo per portare la pace in Iraq
Felix Machado*
Il presidente della Commissione per il dialogo ecumenico e interreligioso della Federazione delle Conferenze episcopali asiatiche (Fabc) riflette sulla persecuzione dei cristiani iracheni. L'Isis sta "distruggendo l'eredità storica e umana del Paese" e portando lo Stato "verso la distruzione totale della sua storia religiosa".
    16/08/2014 COREA - VATICANO - AYD
Il Papa beatifica i martiri coreani: Ci spingono a chiederci se siamo pronti a morire per la fede
Oltre 1 milione di persone affolla la piazza Gwanghwamun "cuore" di Seoul per partecipare alla beatificazione di Paolo Yun Ji-chung e i suoi 123 compagni. Nel tragitto verso l'altare Francesco si ferma al picchetto dei familiari delle vittime del Sewol e parla con uno dei sopravvissuti. Durante l'omelia sottolinea l'importanza di ascoltare ancora oggi questi grandi testimoni: "Viviamo fra grandi ricchezze e abbiette poverta'". Alla preghiera dei fedeli un sacerdote cinese chiede a Dio "liberta'" per la Chiesa del suo Paese.
    14/08/2014 IRAQ
Onu: emergenza profughi in Iraq. Le Chiese del mondo per i cristiani in fuga
Le Nazioni Unite hanno dichiarato il "Livello 3 di allerta" il più elevato per "facilitare" la mobilitazione di beni e risorse. Sempre più drammatiche le condizioni delle minoranze sfollate in seguito all'avanzata degli islamisti. Solidarietà e preghiere dall'arcivescovo di Singapore e dalla Cei. Da Bartolomeo I un richiamo contro l'indifferenza e il silenzio. A Mosul gli islamisti "cancellano" la via dedicata a mons. Rahho.
    14/08/2014 CINA
Gao Zhisheng ha subito "orribili torture" in prigione. La moglie chiede che venga mandato negli Usa per cure
L'avvocato cristiano difensore dei diritti umani ha perso più di 22 chili durante la prigionia e non riesce a parlare con chiarezza dopo anni di isolamento. L'appello alla "decenza" e alla "umanità" di Xi Jinping.
    14/08/2014 VATICANO - COREA - AYD
Papa: Riconciliazione chiave per lo sviluppo e la pace in Corea e in Asia
Nell'incontro ufficiale coi leader politici della Corea del Sud Francesco sottolinea l'importanza della riconciliazione fra nazioni anziani e giovani ricchi e poveri tradizione e modernità. Fondamentali sono diplomazia e apertura al dialogo "perenne sfida ad abbattere i muri della diffidenza e dell'odio promuovendo una cultura di riconciliazione e di solidarietà". Giovani e martiri "si completano a vicenda" e sono "il vero centro" della visita apostolica.
    13/08/2014 VATICANO-ONU-IRAQ
Il Papa scrive a Ban Ki-moon: Fermare la tragedia umanitaria nell'Iraq del Nord
Il pontefice chiede al Segretario generale dell'Onu e alla comunità internazionale di intervenire per garantire sicurezza pace aiuti ai profughi e un ritorno alle loro case. Egli mette davanti a Ban Ki-moon "le lacrime le sofferenze e le grida accorate di disperazione dei Cristiani e di altre minoranze religiose dell'amata terra dell'Iraq".
    13/08/2014 EGITTO - ISLAM
Portavoce Chiesa cattolica: musulmani egiziani solidali coi cristiani perseguitati d'Iraq
Media e società civile seguono con preoccupazione le vicende che provengono dal Paese arabo. Critiche all'inerzia del mondo arabo e dei leader islamici. P. Rafic racconta una nazione in lenta ripresa in cui si respira "un clima di maggiore sicurezza". Ed emergono i primi tentativi "non violenti" di "interpretazione" del Corano e dei detti del profeta.
    12/08/2014 VATICANO-ISLAM
Il Pontificio Consiglio per il dialogo: I crimini e la barbarie del Califfato islamico
I militanti del Califfato responsabili di azioni indegne dell'uomo: esecuzioni pubbliche umiliazione delle donne terrore.. verso cristiani yazidi e membri di altre religioni. L'invito ai capi religiosi e i governi islamici a condannare e perseguire tali crimini perché sia credibile la loro volontà di dialogo. Potenziare la convivenza fra cristiani e musulmani che pur fra alti e bassi dura da secoli.
    12/08/2014 CINA-VATICANO
Liberato p. Giuseppe Lu Genjun vicario episcopale di Baoding dopo 8 anni di prigione
Wang Zhicheng
Appartiene al clero sotterraneo ed era stato già altre volte in prigione. E' libero senza alcuna condizione (iscrizione al clero ufficiale o all'Associazione patriottica). Vive da giorni insieme a mons. Francesco An Shuxin a Baoding. Nessun cambiamento della politica religiosa: il vescovo di Baoding e due sacerdoti sono ancora in prigione o scomparsi nelle mani della polizia.
    12/08/2014 INDONESIA - ISLAM
E' Aceh la base operativa del Califfato islamico in Asia. Via al reclutamento e all'indottrinamento
Mathias Hariyadi
Frange del movimento jihadista già attive in 16 province dell'arcipelago indonesiano. Migliaia di persone hanno prestato giuramento al leader fondamentalista Abu Bakar Al-Baghdadi. La maggior parte sono veterani del jihad con alle spalle esperienze in Afghanistan o sul fronte interno delle Molucche. Jakarta: alcune zone sono "terreno fertile" per l'arruolamento.
    08/08/2014 CINA
Cina: l'attivista cristiano Gao Zhisheng "è libero ma sotto controllo"
Le autorità della provincia occidentale dello Xinjiang scarcerano l'avvocato impegnato nella difesa della libertà religiosa in Cina ma continuano a tenerlo sotto controllo. Ancora bloccati i contatti con la sua famiglia oggi negli Stati Uniti. Ha i denti distrutti e sta cercando cure mediche a Urumqi.
08/08/2014 PAKISTAN

Peshawar leader sikh: governo incapace di tutelare le minoranze religiose a rischio le attività
Jibran Khan
Nei giorni scorsi tre membri della comunità sono stati colpiti all'interno dei loro negozi: un morto e due feriti gravi il bilancio. Ieri protesta di piazza bloccata una delle principali arterie cittadine. I manifestanti chiedono giustizia e l'arresto degli autori del raid. In Pakistan le minoranze sempre più a rischio.
    07/08/2014 CINA
Crescono i protestanti in Cina: le frustrazioni di Wang Zuoan
Wang Zhicheng
A un seminario sulla "cinesizzazione della cristianità a Shanghai" il direttore dell'Ufficio affari religiosi dice di voler sostenere le comunità protestanti e il loro sviluppo. In realtà il numero dei cristiani protestanti cresce al di fuori del controllo del governo. La campagna di distruzione di croci e chiese e gli arresti di fedeli.
    07/08/2014 CAMBOGIA
Phnom Penh: tribunale Onu condanna all'ergastolo due ex leader dei Khmer rossi
Si tratta di Nuon Chea - "fratello numero due" e vice di Pol Pot - e Khieu Samphan ex capo di Stato del regime. Entrambi sono stati riconosciuti colpevoli di crimini contro l'umanità. I legali parlano di "ingiustizia" e annunciano ricorso in appello. Soddisfazione fra i parenti delle vittime ma l'odio "resta immutato".
    04/08/2014 CINA-VATICANO
Vescovo e sacerdoti di Wenzhou denunciano la campagna del governo contro le croci e le chiese del Zhejiang
Eugenia Zhang
Per mons. Vincenzo Zhu Weifang della Chiesa ufficiale la campagna di distruzione aumenta l'instabilità sociale. E' vera persecuzione contro la fede cristiana. Il vescovo si scusa per non essere intervenuto prima: sperava che la campagna finisse presto. Fedeli cattolici e protestanti sono rimasti feriti per difendere i loro edifici sacri. I sacerdoti di Wenzhou: la campagna è ingiusta e colpisce anche edifici in regola. Questi "atti stupidi" del governo provocano una distruzione dell'armonia sociale.
    02/08/2014 ITALIA
Vescovi italiani: Non possiamo più tacere davanti alla persecuzione dei cristiani
La Conferenza episcopale italiana annuncia una Giornata di preghiera per i battezzati di Paesi come Iraq e Nigeria che "vivono un autentico Calvario marchiati per la loro fede e oggetto di continui attacchi terroristici". La visita del Papa in Corea e i martiri asiatici "scuotano questa nostra Europa distratta e indifferente cieca e muta".
    29/07/2014 CINA
Wenzhou rimosse altre croci. Brucia la cattedrale di Ningbo
I fedeli della chiesa Longgang Huai En cercano di fermare gli agenti e di salvare la propria croce ma vengono messi da parte. Alcuni manifestano con dei cartelli: "Contro le tangenti contro la corruzione proteggiamo la religione". Accidentale invece il rogo che ha distrutto gli interni della Jiangbei una delle più antiche chiese cattoliche di tutta la Cina.
    28/07/2014 LIBANO
Il Patriarca maronita e il Gran muftì chiedono ai politici di superare le divisioni ed eleggere il nuovo presidente
Il card. Rai propone di eleggere un capo dello Stato che non appartenga alle opposte coalizioni. Qabbani accusa "i politici del Libano" di "essere vittime di arroganza e settarismo in ogni cosa". E parlando della situazione a Mosul ha sostenuto che la persecuzione dei cristiani là non è legata all'Islam.
    28/07/2014 TAIWAN
Al via un film di Martin Scorsese sulla missione cristiana in Giappone
Xin Yage
La pellicola in preparazione da anni narra la storia di un gesuita missionario portoghese che diviene apostata e collabora alla persecuzione dei cristiani. Sono coinvolti esperti laici e religiosi soprattutto gesuiti. Le ricadute sulla Chiesa giapponese. Fra gli attori: Liam Neeson Ken Watanabe Adam Driver Andrew Garfield ("l'Uomo ragno").
    26/07/2014 IRAQ - VATICANO
Patriarca di Baghdad: Il cuore "sanguina" per gli innocenti in lraq Siria e Gaza. Ed è "triste" per la timidezza del mondo civilizzato
Mar Louis Sako invia un messaggio al card. Barbarin in occasione della marcia di solidarietà con i cristiani dell'Iraq che si tiene oggi a Lione. "Non ci dimenticate!".
    25/07/2014 KYRGYZSTAN
Bishkek la Corte Suprema mette fuorilegge gli ahmadi
La massima autorità giudiziaria del Paese ha rigettato l'appello presentato dalla comunità che chiedeva la registrazione statale e la libertà di culto. Di fatto sarà impossibile per loro anche pregare in privato. Un fedele: "Con questa sentenza ci hanno bandito dal Paese".
    25/07/2014 CINA
Shandong raffica di arresti contro i fedeli della chiesa del Dio onnipotente
Un gruppo composto da 5 membri che lo Stato ha messo fuorilegge in quanto "culto malvagio" ha picchiato a morte una donna che si era rifiutata di unirsi a loro. L'omicidio ha scatenato l'indignazione popolare perché durante la violenza nessuno è intervenuto a favore della vittima. "Centinaia" di altri membri arrestati dalla polizia.
    20/07/2014 VATICANO
Papa: sono con i cristiani perseguitati di Mosul e del Medio Oriente
"Il Dio della pace susciti in tutti un autentico desiderio di dialogo e di riconciliazione. La violenza non si vince con la violenza. La violenza si vince con la pace!". All'Angelus Francesco ha commentato la parabola del buon grano e della zizzania. Dio è "paziente" sa che "la stessa zizzania alla fine può diventare buon grano". Ma "al tempo della mietitura cioè del giudizio i mietitori eseguiranno l'ordine del padrone separando la zizzania per bruciarla".
    15/07/2014 IRAQ
Patriarca caldeo: Felice per il rilascio delle suore e dei giovani stanno bene
Ad AsiaNews Mar Louis Raphael I Sako parla di "bella notizia" in un Paese segnato da guerra violenza e divisioni. Egli spiega che vi sono stati "contatti" con "persone della città" che hanno contribuito "alla loro liberazione". Non è stato versato alcun riscatto. Ora sono tornate a Dohuk nel Kurdistan irakeno.
    12/07/2014 IRAQ
Milizie curde sequestrano due impianti petroliferi. Al Sistani lancia appelli alla pace e all'unità
Occupate le raffinerie di Bai Hassan e Kirkuk con una portata complessiva di 450mila barili al giorno anche se dal marzo lavorano a ritmo ridotto. Baghdad ne chiede la restituzione e minaccia ritorsioni. Il blocco curdo ritira l'appoggio al governo centrale. Appello del grande ayatollah all'unità e alla cura del "popolo" senza distinzioni di fede o credo politico.
    11/07/2014 HONG KONG-VATICANO-CINA
Card. Zen: Libertà religiosa e libertà civili sono unite per la Cina e per Hong Kong
Bernardo Cervellera
Conversazione a tutto campo con il vescovo emerito di Hong Kong: il coraggio di mons. Ma Daqin che ha inviato un messaggio a papa Francesco; i cattolici sotterranei pronti anche a farsi arrestare; i sospetti sulla sincerità di Pechino nel possibile dialogo con la Santa Sede. E sul fronte di Hong Kong la marcia per il referendum sulla democrazia; il sostegno a "Occupy Central"; la paura del governo e gli arresti. Per il card. Zen libertà religiosa e libertà civili vanno insieme.
    10/07/2014 CINA-VATICANO
Shanghai i cattolici ricordano mons. Ma Daqin e le sofferenze dei fedeli nel giorno dei martiri cinesi
Jian Mei
Mons. Ma avrebbe inviato un messaggio a papa Francesco: "Non si preoccupi di me non si freni nel predicare la verità". Mons. Ma è in isolamento da due anni per essersi dimesso dall'Associazione patriottica. Per i fedeli di Shanghai egli rimane "il nostro amatissimo pastore". Il ricordo di mons. Ma e dei martiri a Hong Kong. La Giornata Asiatica della Gioventù in Corea sul tema dei martiri.
    10/07/2014 IRAQ - SIRIA - ONU
Baghdad avverte l'Onu: L'esercito islamico ha materiale atomico Washington minimizza
In una lettera alle Nazioni Unite funzionari del governo irakeno confermano il sequestro di "materiale nucleare" da parte di guerriglieri Isis. Il furto è avvenuto in una università di Mosul dove erano conservati 40 kg di composti derivati dall'uranio. Per gli Stati Uniti non è utilizzabile per la realizzazione di armi.
    09/07/2014 IRAQ
Arcivescovo di Mosul: Sfollati senza acqua ed elettricità. I fedeli scavano pozzi per cristiani e musulmani
Mons. Emil Shimoun Nona racconta ad AsiaNews di una situazione sempre più drammatica. La corrente viene erogata dalle due alle quattro ore al giorno manca l'acqua. Otto pozzi scavati ma "non sono sufficienti". Miliziani Isis hanno assunto il controllo di una fabbrica con arsenale chimico. Nessuna notizia sulle suore e i bambini rapiti.
    07/07/2014 INDONESIA
Leader cristiani: se alle presidenziali vince Subianto libertà religiosa a rischio
Mathias Hariyadi

Preoccupa il manifesto politico del Gerindra Party dell'ex generale che apre la via per l'ingerenza dello Stato nelle religioni. Il governo "obbligato" a verificare l'uso della libertà religiosa. A rischio le minoranze in particolare ahmadi sciiti testimoni di Geova e mormoni. Subianto sostenuto anche dall'ala islamista e radicale.
    04/07/2014 MALAYSIA - ISLAM
Sacerdote a Kuala Lumpur: Pastorale e dialogo interreligioso ecco le sfide del neo vescovo
Per p. Lawrence Andrew direttore di Herald Malaysia il nuovo prelato è una persona "molto brava e competente". Egli ha già sottolineato l'importanza del dialogo fra fedi in un periodo di tensione interconfessionale. La libertà religiosa è sotto "attacco" e "in pericolo". E la visione dell'islam sunnita si fa sempre più radicale.
03/07/2014 PAKISTAN

Peggiora la salute di Asia Bibi attivisti cristiani e musulmani chiedono la sua liberazione
Jibran Khan
Familiari e avvocati denunciano un peggioramento del quadro clinico "psicologico e fisico" della donna. Sacerdote a Lahore conferma l'attenzione e le preghiere della Chiesa pakistana. Presentata una petizione perché venga fissata la data del processo di appello. Attivista musulmano: tempo di fare "giustizia".
    02/07/2014 VIETNAM
Attivista vietnamita: Dai compagni di cella la forza per sopportare i tormenti della prigione
Do Thi Minh Hanh racconta la propria esperienza da detenuto politico nelle carceri del Vietnam. Condannata a sette anni per la battaglia sindacale a favore dei lavoratori ne ha trascorsi quattro in galera. La donna ha subito percosse umiliazioni privazioni; ma nel rapporto con gli altri attivisti in cella ha trovato forza per "insistere nel cammino".
    02/07/2014 IRAQ
Patriarca caldeo: L'Iraq va verso la guerra civile e ai politici interessa solo il petrolio
Mar Louis Raphael I Sako
In una nota inviata ad AsiaNews Mar Sako sottolinea la situazione terribile del Paese. Milioni i rifugiati nessuna notizia certa delle suore e dei tre giovani rapiti a Mosul. Sempre più concreta l'ipotesi di una guerra civile che si conclude con la partizione della nazione. Nessuna risposta dalla politica interessata al petrolio. Appello ai cristiani alla preghiera.
    01/07/2014 IRAQ
Arcivescovo di Mosul: la presenza dei cristiani in Iraq è "in pericolo serve l'aiuto di tutti"
Mons. Nona conferma l'occupazione dell'arcivescovado da parte dei miliziani dell'Isis un "segnale negativo per tutti". Secondo il prelato non vi sono "novità" sulla sorte delle due suore e dei tre bambini sequestrati. E lancia un appello per il Paese e la comunità cristiana. A Baghdad prima riunione del nuovo Parlamento. Giugno il mese col maggior numero di vittime nel 2014.
    30/06/2014 IRAQ - SIRIA
L'Isis crocifigge i nemici e proclama il "Califfato" nei territori conquistati di Siria e Iraq
Le milizie islamiste sfruttano la croce simbolo cristiano per terrorizzare i rivali interni e i nemici. Nel fine settimana l'annuncio della nascita di uno "Stato islamico"; il leader Abu Bakr al-Baghdad è il nuovo "califfo" al bando "democrazia e altre spazzature" occidentali. Dal Sinodo dei vescovi caldei appello alla pace e all'unità nazionale.
    30/06/2014 VATICANO
Papa: oggi ci sono più martiri nella Chiesa che nei primi secoli perseguitati o "cacciati con i guanti bianchi"
"Sappiamo che non c'è crescita senza lo Spirito: è Lui che fa la Chiesa". "Ma anche è necessaria la testimonianza dei cristiani. E quando la testimonianza arriva alla fine quando le circostanze storiche ci chiedono una testimonianza forte lì ci sono i martiri i più grandi testimoni.
    30/06/2014 VIETNAM
Saigon: Redentoristi in preghiera per la liberazione dell'attivista cattolico Đặng Xuân Diệu
Thanh Thuy

Egli è in carcere per reati di opinione; nel processo di è dichiarato innocente e ha iniziato uno sciopero della fame. I vertici della prigione impediscono l'incontro con i parenti le sue condizioni di salute si stanno deteriorando. Dai sacerdoti solidarietà e attenzione alla vicenda colpiti dal "dolore autentico" dei familiari e condivisione delle "sofferenze".
    30/06/2014 COREA - VATICANO
Card. Yeom: Il papa per la pace in Corea e la missione in Asia
Bernardo Cervellera
L'arcivescovo di Seoul in un'intervista ad AsiaNews sottolinea che Francesco va nella penisola "anche per mettere la nostra Chiesa in prima linea nella missione. Una grande responsabilità davanti alle tante sfide della nostra società". Un capitolo a parte per la riconciliazione con il Nord: "Speriamo in un grande gesto di pace anche se è difficile. Mi piacerebbe che il papa almeno possa benedire Kim Jong-un e la presidente Park augurando loro un futuro di pace".
    27/06/2014 COREA - VATICANO
La visita del Papa in Corea vista dalla "collina dei martiri"
Bernardo Cervellera
Il santuario di Jeoldusan ha testimoniato il martirio di decine di cristiani decapitati durante le persecuzioni perché fedeli a Cristo e alla Chiesa. "Il loro sangue - racconta il rettore della chiesa - ci incoraggia nella fede. Anche se Francesco non verrà qui da noi la sua testimonianza del cuore ce lo rende vicino". Per prepararsi all'arrivo del pontefice si promuove la lettura e la comprensione dell'Evangelii Gaudium. L'aiuto quotidiano ai familiari delle vittime della tragedia del Sewol e la necessità di evangelizzare il mondo dell'economia e del lavoro.
    27/06/2014 FILIPPINE - NIGERIA
Manila studentesse in piazza per la liberazione delle giovani sequestrate da Boko Haram
Almeno 4mila ragazze dalle elementari alle superiori hanno dimostrato per le vie della capitale. Brandendo cartelli e intonando slogan esse hanno chiesto il rilascio delle oltre 200 nigeriane rapite dal gruppo islamista. E hanno rilanciato al diritto allo studio per le donne. Distribuiti volantini ai pendolari.